Gran Premio degli Stati Uniti d'America 2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stati Uniti Gran Premio degli Stati Uniti d'America 2007
775º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 7 di 17 del Campionato 2007
Indianapolis Motor Speedway - road course.svg
Data 17 giugno 2007
Nome ufficiale XXXVI SAP United States Grand Prix
Luogo Indianapolis
Percorso 4,192 km
Distanza 73 giri, 306,016 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Kimi Räikkönen
McLaren-Mercedes in 1'12"331 Ferrari in 1'13"117
Podio
1. Regno Unito Lewis Hamilton
McLaren-Mercedes
2. Spagna Fernando Alonso
McLaren-Mercedes
3. Brasile Felipe Massa
Ferrari

Il Gran Premio degli Stati Uniti 2007 fu una gara di Formula 1 disputatasi sul Circuito di Indianapolis il 17 giugno 2007. Settima prova della stagione 2007 registrò la seconda vittoria consecutiva di Lewis Hamilton, davanti al compagno di squadra Fernando Alonso e a Felipe Massa su Ferrari.[1]

In questo Gran Premio debuttò Sebastian Vettel, in sostituzione di Robert Kubica, e con l'ottavo posto ottenuto divenne il pilota più giovane di sempre a conquistare punti in Formula 1.

È stata l'ultima gara di Formula 1 a disputarsi sull'Indianapolis Motor Speedway.

Gran Premio degli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

  • 17 giugno 2007
  • 775º Gran Premio di Formula 1
  • 2ª Vittoria di Lewis Hamilton
  • 152ª Vittoria della McLaren
  • 193ª Vittoria di un pilota britannico
  • 69ª Vittoria della vettura № 2

Prove libere[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima sessione del venerdì[2], si ebbe la seguente situazione:

Pos Nome Squadra/Motore Tempo
1 Spagna Fernando Alonso McLaren-Mercedes 1'11"925
2 Germania Nick Heidfeld BMW Sauber 1'12"391
3 Regno Unito Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1'12"628

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Pos Nome Scuderia Q1 Q2 Q3
1 Regno Unito Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1'12"563 1'12"065 1'12"331
2 Spagna Fernando Alonso McLaren-Mercedes 1'12"416 1'11"926 1'12"500
3 Brasile Felipe Massa Ferrari 1:12"731 1:12"180 1:12"703
4 Finlandia Kimi Räikkönen Ferrari 1'12"732 1'12"111 1'12"839
5 Germania Nick Heidfeld BMW Sauber 1'12"543 1'12"188 1'12"847
6 Finlandia Heikki Kovalainen Renault 1'12"998 1'12"599 1'13"308
7 Germania Sebastian Vettel BMW Sauber 1'12"711 1'12"644 1'13"513
8 Italia Jarno Trulli Toyota 1'13"186 1'12"828 1'13"789
9 Australia Mark Webber Red Bull-Renault 1'13"425 1'12"788 1'13"871
10 Italia Giancarlo Fisichella Renault 1'13"168 1'12"603 1'13"953
11 Regno Unito David Coulthard Red Bull-Renault 1'13"424 1'12"873
12 Germania Ralf Schumacher Toyota 1'12"851 1'12"920
13 Regno Unito Jenson Button Honda 1'13"306 1'12"998
14 Germania Nico Rosberg Williams-Toyota 1'13"128 1'13"060
15 Brasile Rubens Barrichello Honda 1'13.203 1'13.201
16 Regno Unito Anthony Davidson Super Aguri-Honda 1'13"164 1'13"259
17 Austria Alexander Wurz Williams-Toyota 1'13"441
18 Giappone Takuma Satō Super Aguri-Honda 1'13"477
19 Italia Vitantonio Liuzzi Toro Rosso-Ferrari 1'13"484
20 Stati Uniti Scott Speed Toro Rosso-Ferrari 1'13"712
21 Germania Adrian Sutil Spyker-Ferrari 1'14"122
22 Paesi Bassi Christijan Albers Spyker-Ferrari 1'14"597

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Tensione altissima al via tra i due della McLaren; Hamilton tiene l’interno e difende la testa della corsa. Dietro i due, ci sono Massa, Heidfeld, Kovalainen e Raikkonen, unico a partire con la mescola dura, la più lenta. Un contato a tre elimina subito i tre veterani Ralf Schumacher, Coulthard e Barrichello. Fisichella si gira e riparte in coda.

Hamilton costruisce un vantaggio di 4” su Alonso con le posizioni che sembrano cristallizzate. Al ventunesimo giro Nick Heidfeld si gira alla prima curva, ripartendo tra i due finlandesi che lo seguono. Alla fine del giro il tedesco rifornisce, come Hamilton e Massa. Alonso segue un giro dopo, mentre Räikkönen si ferma al ventiquattresimo. Kovalainen guida la corsa per cinque giri; mentre esce dai box, Räikkönen, ora a suo agio con gomme soft, passa Heidfeld, che ha le dure, posizionandosi davanti ad entrambi. In questa fase Alonso è più veloce di Hamilton e, sfruttando anche qualche doppiaggio, si porta negli scarichi del leader. Al trentottesimo giro lo spagnolo riesce ad affiancare l’inglese sul rettilineo principale, ma la difesa di Hamilton all’interno non lascia spazio. Rosberg, a lungo quarto, rifornisce al quarantesimo giro, per andare fino in fondo.

Ora dietro ai due della McLaren, sono le Ferrari di Massa a 12” e Raikkonen a 17”, ma più veloce del compagno. Dal cinquantesimo al cinquantaduesimo giro, la seconda tornata di rifornimenti non cambia le posizioni. Räikkönen, l’unico ora con le soft, è il più veloce in pista, raggiunge Massa e lo attacca ad ogni curva ma non riesce a portare il sorpasso. Al muretto Ferrari si decide evidentemente che i 15” di vantaggio del duo McLaren sono un gap troppo grande per orchestrare uno scambio di posizioni. I ritiri di Heidfeld, che era quinto, e Rosberg, sesto, fissano i restanti piazzamenti a punti nei quali entra anche il debuttante Sebastian Vettel.

Hamilton vince per la seconda volta consecutiva e allunga in classifica in un mondiale che rischia di diventare un affare privato tra i due piloti McLaren.

Pos Pilota Scuderia Giri Tempo/Ritiro/Media P.al via Punti
1 2 Regno Unito Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 73 1h 31'09"965 - 201.401 km/h 1 10
2 1 Spagna Fernando Alonso McLaren-Mercedes 73 +1"518 2 8
3 5 Brasile Felipe Massa Ferrari 73 +12"842 3 6
4 6 Finlandia Kimi Räikkönen Ferrari 73 +15"422 4 5
5 4 Finlandia Heikki Kovalainen Renault 73 +41"402 6 4
6 12 Italia Jarno Trulli Toyota 73 +1'06"703 8 3
7 15 Australia Mark Webber Red Bull-Renault 73 +1'07,331 9 2
8 10 Germania Sebastian Vettel BMW Sauber 73 +1'07"783 7 1
9 3 Italia Giancarlo Fisichella Renault 72 +1 giro 10
10 17 Austria Alexander Wurz Williams-Toyota 72 +1 giro 17
11 23 Regno Unito Anthony Davidson Super Aguri-Honda 72 +1 giro 16
12 7 Regno Unito Jenson Button Honda 72 +1 giro 13
13 19 Stati Uniti Scott Speed Toro Rosso-Ferrari 71 +2 giri 20
14 20 Germania Adrian Sutil Spyker-Ferrari 71 +2 giri 21
15 21 Paesi Bassi Christijan Albers Spyker-Ferrari 70 +3 giri 22
16 16 Germania Nico Rosberg Williams-Toyota 68 Motore 14
17 18 Italia Vitantonio Liuzzi Toro Rosso-Ferrari 68 Pressione dell'acqua 19
Rit 9 Germania Nick Heidfeld BMW Sauber 56 Trasmissione 5
Rit 22 Giappone Takuma Satō Super Aguri-Honda 13 Testacoda 18
Rit 14 Regno Unito David Coulthard Red Bull-Renault 0 Collisione con R.Schumacher e R.Barrichello 11
Rit 8 Brasile Rubens Barrichello Honda 0 Collisione con R.Schumacher e D.Coulthard 15
Rit 11 Germania Ralf Schumacher Toyota 0 Collisione con R.Barrichello e D.Coulthard 12

Classifiche Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hamilton Holds off Alonso Challenge to Win in US, ESPN. URL consultato il 21 giugno 2020.
  2. ^ United States Grand Prix 2007, Formula1.com. URL consultato il 24 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2007
Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Europe.svg Flag of Hungary.svg Flag of Turkey.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Japan.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Brazil.svg
  Fairytale up blue-vector.svg

Edizione precedente:
2006
Gran Premio degli Stati Uniti d'America Edizione successiva:
2012
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1