Gekijōban Naruto: Daikōfun! Mikazuki-jima no animal panic dattebayo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gekijōban Naruto: Daikōfun! Mikazuki-jima no animal panic dattebayo
Naruto, Sakura e Rock Lee in una scena del film
Naruto, Sakura e Rock Lee in una scena del film
Titolo originale 劇場版 NARUTO 大興奮! みかづき島のアニマル騒動だってばよ (Gekijōban Naruto: Daikōfun! Mikazuki-jima no animaru panikku dattebayo)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2006
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.78:1
Genere animazione, azione, avventura
Regia Toshiyuki Tsuru
Sceneggiatura Toshiyuki Tsuru
Produttore Kazuteru Oshikiri, Noriko Kobayashi, Jamie Simone
Casa di produzione Aniplex, Dentsu Inc., Mook Animation, Shueisha, Pierrot, Toho, TV Tokyo
Storyboard Junichi Takaoka, Koji Aridomi, Koji Masunari, Norio Matsumoto, Tokuyuki Matsutake, Toshiyuki Tsuru, Yuu Yamashita, Yuzo Sato
Art director Akira Nagasaki
Character design Hirofumi Suzuki, Tetsuya Nishio
Animatori Chikara Sakurai, Hirofumi Masuda, Hirofumi Suzuki, Hiroki Takagi, Hiroto Tanaka, Keiko Shimizu, Yuichi Endo
Fotografia Atsuho Matsumoto
Montaggio Seiji Morita, Yukie Oikawa
Effetti speciali Hirofumi Masuda
Musiche Toshio Masuda
Tema musicale "Tsubomi" delle Maria
Scenografia Shigenori Takada, Shinji Sugiyama
Sfondi Minoru Nakamura
Doppiatori originali

Gekijōban Naruto: Daikōfun! Mikazuki-jima no animal panic dattebayo (劇場版 NARUTO 大興奮! みかづき島のアニマル騒動だってばよ Gekijōban Naruto: Daikōfun! Mikazuki-jima no animaru panikku dattebayo?) è un film del 2006 diretto da Toshiyuki Tsuru. È il terzo film basato sull'anime e manga Naruto, di Masashi Kishimoto. È l'ultimo film della serie originale di Naruto prima che l'anno successivo iniziasse la serie Naruto: Shippuden e uscisse il film Naruto Shippuden: L'esercito fantasma. Venne annunciato il 6 agosto 2005 all'anteprima del film precedente, e venne distribuito nei cinema giapponesi il 5 agosto 2006. Il sito di TV Tokyo afferma che il film venne distribuito in DVD il 25 aprile 2007.[1] Il film si svolge dopo l'episodio 196, durante l'era post-Sasuke dell'anime. Spezzoni di questo film si vedono nei titoli di testa e di coda originali per gli episodi dal 197 al 199, e nell'episodio 193 appare un manifesto del film.

Il tema musicale del film è "Tsubomi" delle Maria. Le prime 100.000 persone a vedere il film in alcuni cinema ricevevano uno yo-yo di Naruto. Esso presenta un disegno di Naruto Uzumaki, e quando si gira si accende, imitando l'aspetto di un Rasengan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Naruto Uzumaki, Sakura Haruno, Rock Lee e Kakashi Hatake sono alle prese con una nuova avventura dai toni drammatici. La vicenda inizia con una breve introduzione da parte di Tsunade sul mondo ninja e sulla descrizione specifica della missione assegnata al gruppo di Kakashi, di livello B, che vedrà portare al Paese d’origine un VIP e tutta la sua carovana. I protagonisti si ritrovano a passare per una città per vedere un circo che verrà subito acquistato dal principe del Paese della Luna, Michiru, un uomo goffo e ricco. Subito dopo tutti si imbarcano in una grossa nave per raggiungere la loro destinazione. Durante il viaggio, una tempesta darà a Naruto l'opportunità di far capire ad Hikaru, figlio di Michiru, come sia importante l’amicizia.

Sbarcato ed arrivato alla reggia, Michiru si ritroverà di fronte a un’amara sorpresa: il trono è stato preso da Shabadaba, ex-consigliere nonché ex amico fidato del Re, che ha fatto pietrificare il re da dei ninja ricercati. Michiru e gli altri, grazie anche all'aiuto di alcuni ninja fidati, riescono a fuggire ed arrivano nella grotta dove è custodito il Re. Sakura cerca di curarlo, ma a causa della pietrificazione il Re morirà.

Mentre cercano di andarsene dal paese in barca, arrivano 3 Ninja che catturano Michiru e feriscono gravemente Naruto e gli altri. Michiru, appena trovatosi di fronte a Shabadaba, viene portato in cima al palazzo e legato con una corda, per essere impiccato. Con una scusa (quella del Circo) la compagnia riesce ad infiltrarsi nel palazzo affrontando uno ad uno i ninja nemici. Michiru sta per cadere nel vuoto, impiccato. A questo punto Naruto fa capire ad Hikaru che può salvare suo padre. Hikaru insieme alla sua tigre afferrano nel vuoto Michiru che, grazie anche alla Tecnica Superiore della Moltiplicazione del Corpo si salverà. L'ultimo ninja rimasto, Ishidate, cerca di uccidere Naruto, grazie al suo potere della pietrificazione, ma in un atto di collera uccide invece Shabadaba. Approfittando della distrazione del nemico, Naruto si fa portare in spalla da Michiru, ferito al petto, a sua volta spinto da Hikaru. Naruto alla fine sfodererà il Rasengan uccidendo Ishidate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TV Tokyo (Japanese).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]