Clea DuVall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Clea DuVall nel 2016

Clea Helen D'Etienne DuVall (Los Angeles, 25 settembre 1977) è un'attrice e regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Los Angeles, California, figlia unica di Rosemary e Stephen DuVall. I suoi genitori divorziano quando ha 12 anni e dopo il secondo matrimonio della madre Clea abbandona la scuola per andare a vivere da sola.[1] Decide di voler tentare la carriera da attrice e si iscrive alla Los Angeles County High School of the Arts; contemporaneamente lavora per mantenersi da sola.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il suo debutto avviene con una piccola parte in Little Witches.[2] Il primo lavoro importante è rappresentato dal film di Robert Rodriguez The Faculty,[1] del 1998, dove partecipano anche Elijah Wood e Josh Hartnett. In seguito ottiene ruoli principali in diverse produzioni, tra cui Ragazze interrotte,[1] The Astronaut's Wife - La moglie dell'astronauta,[2] Kiss Me, Fantasmi da Marte[2] e Tredici variazioni sul tema. Dopo aver partecipato a The Laramie Project, Identità e 21 grammi,[2] Clea DuVall prende parte alla serie HBO vincitrice di un Emmy Award Carnivàle, prodotta in due stagioni dal 2003 al 2005.[3] Intanto recita in Helter Skelter, che le fa guadagnare una nomination ai Satellite Awards e The Grudge, al fianco di Sarah Michelle Gellar.[4]

Nel 2007 appare in Zodiac di David Fincher,[5] ha inoltre un ruolo nella celebre serie televisiva Heroes.[2] Ha diretto un cortometraggio dal titolo It's Not Easy Being Green, dove recita al fianco di Leisha Hailey e Carla Gallo.

Nel 2012 viene scelta da Ryan Murphy per interpretare la fidanzata di Lana Winters, protagonista della seconda stagione della serie antologica American Horror Story.[2][6]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Clea DuVall è dichiaratamente lesbica.[6][7][8]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Produttrice[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Florida Film Critics Circle Awards

Phoenix Film Critics Society Awards

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Clea DuVall è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) The New Girls Of Summer, su Out, luglio 2000. URL consultato il 5 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2009).
  2. ^ a b c d e f (EN) Will Ashton, Veep Cast: What The Actors Are Doing Now, Including Julia Louis-Dreyfus, su CinemaBlend, 9 aprile 2021. URL consultato il 5 giugno 2021.
  3. ^ (EN) Carnivale nets five creative arts Emmys, su Today, 13 settembre 2004. URL consultato il 5 giugno 2021.
  4. ^ (EN) Grudge tops box office, su Box Office Mojo, 25 ottobre 2004. URL consultato il 5 giugno 2021.
  5. ^ Maurizio Encari, La foresta dei misteri, la recensione dell'horror con Clea DuVall, su EveryEye, 13 aprile 2020. URL consultato il 5 giugno 2021.
  6. ^ a b (EN) Shirley Li, How a Queer Icon Made the Holiday Film of the Year, su The Atlantic, 9 dicembre 2020. URL consultato il 5 giugno 2021.
  7. ^ (EN) Daniel Reynolds, Clea DuVall Is Finally Playing 'The Gay That I Feel Like I Am', su The Advocate, 1º luglio 2016. URL consultato il 5 giugno 2021.
  8. ^ (EN) Lawrence Ferber, Clea DuVall: Out actress turns writer-director with The Intervention, su Windy City Times, 24 agosto 2016. URL consultato il 5 giugno 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN49423965 · ISNI (EN0000 0001 1443 5919 · LCCN (ENn00113767 · GND (DE131608576 · BNF (FRcb140401286 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n00113767