Castel Cornedo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castel Cornedo
Schloss Karneid
Schloss Karneid.jpg
Castel Cornedo
Ubicazione
Stato attuale Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Città Cornedo all'Isarco
Coordinate 46°29′22.44″N 11°23′50.8″E / 46.489567°N 11.397444°E46.489567; 11.397444Coordinate: 46°29′22.44″N 11°23′50.8″E / 46.489567°N 11.397444°E46.489567; 11.397444
Mappa di localizzazione: Trentino-Alto Adige
Castel Cornedo
Informazioni generali
Tipo Castello
Termine costruzione XIII secolo
Proprietario attuale famiglia von Malaisè
Visitabile si
[senza fonte]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Castel Cornedo (Schloss Karneid in tedesco) si erge poco ad est di Bolzano, su uno sperone roccioso all'ingresso della Val d'Ega, nel comune di Cornedo all'Isarco. Fu eretto alla fine del XIII secolo.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

L'origine è piuttosto incerta, ma pare possa essere attribuita ai Grafenstein, intorno al 1200. Di circa un secolo dopo è il mastio. Notizie più certe risalgono al 1378, quando i conti di Tirolo lo affidarono a Hans e Wilhelm von Liechtenstein. Hans fu uno degli avversari di Federico dalle Tasche Vuote, il quale assediò e conquistò il castello. I proprietari furono esiliati, ma furono liberati per l'intercessione di Oswald von Wolkenstein.

I Liechtenstein dopo qualche tempo tornarono al castello, e vi rimasero fino all'estinzione della famiglia (1760). Allora divenne proprietà del comune di Bolzano, fino a che lo incamerarono i bavaresi (1808) durante il periodo di dominazione sul Tirolo.

Il castello passo prima ai signori von Goldegg, poi a Friedrich von Miller, ai cui eredi, la famiglia von Malaisè, appartiene ancora. Non era visitabile fino alla primavera del 2006, quando i proprietari l'hanno parzialmente aperto al pubblico.

Nella cappella romanica sono conservati vari affreschi trecenteschi, il più noto dei quali è un "Trionfo della Morte".

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE7536682-4