Castel Schöneck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castel Schöneck
Burg Schöneck
Castle Schöneck.jpg
Castel Schöneck
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige
CittàFalzes
Coordinate46°49′08.1″N 11°51′03.43″E / 46.818917°N 11.850953°E46.818917; 11.850953Coordinate: 46°49′08.1″N 11°51′03.43″E / 46.818917°N 11.850953°E46.818917; 11.850953
Mappa di localizzazione: Trentino-Alto Adige
Castel Schöneck
Informazioni generali
TipoCastello
Altezza1058 m
Proprietario attualeproprietà privata
Visitabileno
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castel Schöneck (in tedesco: Burg Schöneck), a volte italianizzato in "Castello di Scaunia", è un castello che si trova a circa 1058 metri sul livello del mare presso Issengo (Issing), una frazione del paese di Falzes in Val Pusteria (BZ). È considerata la casa natale del trovatore Oswald von Wolkenstein (1377-1445).

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nei pressi del castello medioevale si trovano i resti dell'antico maso Pacherhof, dove nacque il pittore e scultore Michael Pacher.[1]

Il castello fu dei signori di Rodengo e apparve nei documenti per la prima volta nel 1155 e successivamente nel 1164. In seguito il castello passò ai conti del Tirolo. Nel 1377 risiedeva nel castello Friedrich von Wolkenstein: è perciò probabile che suo figlio, il celebre trovatore Oswald von Wolkenstein, sia nato a Schöneck. Dal XVII al XX secolo i proprietari furono i conti Künigl di Casteldarne, che vendettero il maniero (nel frattempo divenuto casa di contadini) nel 1964. Il nuovo proprietario ha fatto eseguire da allora numerosi interventi di ristrutturazione e ha reso il castello una casa signorile.

Il castello oggi[modifica | modifica wikitesto]

Il castello ai giorni nostri preserva il mastio, il palazzo e alcune parti della cappella originaria dove si trova un dipinto del Pacher.[1] Schöneck è raggiungibile in pochi minuti percorrendo una strada nel bosco, a partire dal vicino ristorante omonimo: tuttavia il castello è di proprietà privata e non è perciò consentito l'accesso ai visitatori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Art. Schöneck in Tiroler Burgenbuch, vol. 9: Pustertal, a cura di Oswald Trapp-Magdalena Hörmann-Weingartner, Bolzano-Innsbruck-Vienna, Athesia-Tyrolia, 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]