Castel Rametz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castel Rametz
Schloss Rametz
Rametz, Labersstr. 4, Obermais, Meran.JPG
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige
CittàMerano
Coordinate46°40′02.29″N 11°11′07.94″E / 46.667304°N 11.18554°E46.667304; 11.18554Coordinate: 46°40′02.29″N 11°11′07.94″E / 46.667304°N 11.18554°E46.667304; 11.18554
Mappa di localizzazione: Trentino-Alto Adige
Castel Rametz
Informazioni generali
TipoCastello
Inizio costruzioneXIII secolo
Condizione attualeprivato
VisitabileNo
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Castel Rametz (in tedesco Schloss Rametz) è un maniero di origine medievale che si trova a Maia Alta nel comune di Merano.

Le prime notizie storiche riguardanti il castello risalgono al 1269, quando venne citato per la prima volta in documenti scritti. Tra il XIV e il XV secolo fu di proprietà della famiglia Rametz, passò poi agli Aichner, quindi ai Quaranta, ai Planta, ai Travers e ai Parravicini.

Nel 1836 venne acquistato da Francesco Flarer, professore all'Università di Pavia, la cui figlia sposò Agostino Depretis. Egli lo trasformò nella propria abitazione, eseguendo un radicale restauro che portò il castello all'aspetto attuale, caratterizzato da torrette e merlature ghibelline.

Durante la II guerra mondiale fu requisito dalle truppe tedesche insieme a Castel Labers e usato come base logistica per l'Operazione Bernhard.

Nel 1954 vi morì lo scrittore austriaco Fritz von Herzmanovsky-Orlando.

Attualmente è sede di una rinomata azienda vinicola con un ristorante e un piccolo museo del vino ricavati negli ambienti del castello, specialmente Pinot. Il resto del maniero non è normalmente visitabile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Caminiti M., Castelli dell'Alto Adige, 1985, Manfrini Editori, Trento.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]