Brad Thorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brad Thorn
Brad Thorn in 2011.jpg
Thorn mostra la Coppa del mondo vinta nel 2011
Dati biografici
Nome Bradley Carnegie Thorn
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 195 cm
Peso 116 kg
Franchigia Highlanders SANZAR
Carriera rugby a 13 Rugby union pictogram.svg
League Australia Australia
Ruolo Seconda linea
Attività di club
1994–2000 Brisbane Broncos 130 (88)
2005-2007 Brisbane Broncos 70 (40)
Attività da giocatore internazionale
1998 Australia Australia 3 (4)
Carriera rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Ruolo Seconda linea
Attività provinciale¹
2001-2007 Canterbury 26 (20)
2008 Tasman 1 (0)
2009-2010 Canterbury 4 (0)
Attività di club¹
2001-2004 Crusaders 37 (30)
2008-2011 Crusaders 55 (25)
2011-2012 Sanix Blues 10 (0)
2012 Leinster 5 (0)
2013- Highlanders - (-)
Attività da giocatore internazionale
2003-2011 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 59 (20)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2011
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2003
1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club di rugby a 15 si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Statistiche aggiornate al 15 novembre 2012

Bradley Carnegie "Brad" Thorn (Mosgiel, 3 febbraio 1975) è un rugbista a 13 e a 15 neozelandese, internazionale nel rugby a 13 per l'Australia e nel rugby a 15 per la Nuova Zelanda, seconda linea in entrambe le discipline. Nel rugby a 15 vanta la vittoria in Coppa del Mondo 2011 con gli All Blacks. Tra le vittorie di club vanta la conquista, nel rugby a 13, di una World Club Challenge, il massimo campionato della categoria, e di quattro titoli australasiani; nel rugby a 15, invece, la vittoria nei due maggiori tornei di entrambi gli emisferi, il Super Rugby a sud e la Heineken Cup a nord, primo, e tuttora unico, giocatore ad avere conquistato tali due trofei insieme alla Coppa del Mondo. Dalla stagione di Super Rugby 2013 milita nella franchise degli Highlanders.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Nuova Zelanda, Thorn visse fin dall'età di cinque anni a Brisbane, in Australia, dove la famiglia si era trasferita[1]; lì crebbe giocando a rugby a 13, disciplina della quale divenne professionista a 21 anni, nelle file dei Brisbane Broncos, formazione di National Rugby League[1].

Con tale squadra, oltre a quattro titoli nazionali, si aggiudicò anche una World Club Challenge, la maggiore manifestazione di club di rugby a 13 che si disputa tra le squadre campioni dell'emisfero Nord e quelle dell'emisfero Sud.

A livello internazionale rappresentò l'Australia nella serie di tre test che la Nazionale disputò a Londra, Manchester e Leeds contro la Gran Bretagna nel 1997, che i Kangaroos si aggiudicarono per 2-1[2].

Nel 2000 lasciò il rugby a 13 per passare al 15 in Nuova Zelanda nelle file dei Crusaders in Super Rugby e del Canterbury; con i Crusaders si aggiudicò il Super 12 2002 e nel 2003, dopo tre stagioni in Nuova Zelanda, divenne idoneo per giocare negli All Blacks con i quali esordì a Hamilton contro il Galles, per poi fare parte della rosa che partecipò alla Coppa del Mondo di rugby 2003 dove giunse terzo dopo avere perso la semifinale contro la sua patria adottiva, l'Australia.

Nel 2005 Thorn ritornò al rugby a 13 di nuovo nelle file dei Brisbane Broncos, con i quali vinse una National Rugby League nel 2006, e a fine 2007 lasciò ancora tale disciplina per giocare in Nuova Zelanda nella provincia rugbistica di Tasman[3], anch'essa afferente alla franchise dei Crusaders, per i quali riprese a giocare a partire dal Super 14 2008, che vinse; con gli All Blacks prese parte ai due Grandi Slam in Europa nei tour del 2008 e 2010 e, successivamente, fu tra i trenta convocati alla Coppa del Mondo di rugby 2011 in cui la Nuova Zelanda si laureò campione del mondo; la finale del torneo, vinta contro la Francia, fu l'ultima partita internazionale di Thorn, che già aveva firmato un contratto con la squadra giapponese del Fukuoka Sanix Blues[4].

A marzo del 2012 la franchise irlandese del Leinster, rimasta scoperta nel ruolo di seconda linea, ingaggiò Thorn in prestito dai giapponesi per tre mesi[5], per impiegarlo in Heineken Cup e in Pro12; a maggio il Leinster vinse la Heineken Cup, grazie alla quale Thorn è divenuto il primo giocatore al mondo ad avere vinto sia la Coppa del Mondo che la maggior manifestazione di club di ciascun emisfero[6].

A ottobre 2012 Thorn è rientrato in Nuova Zelanda e ha firmato un contratto biennale con gli Highlanders, franchise di Super Rugby, a partire dalla stagione 2013[7].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 13[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 15[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Tony Robson, Brad Thorn's career the stuff of movies in Stuff, 22 ottobre 2011. URL consultato il 15 novembre 2012.
  2. ^ (EN) Dave Headfield, Rugby League: Farrell leads the great British revival in The Guardian, 9 novembre 1997. URL consultato il 15 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Brad Thorn signs for Makos in Marlborough Express, 15 ottobre 2007. URL consultato il 25 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Richard Knowler, Brad Thorn's final crusade before Japan in Stuff, 23 aprile 2011. URL consultato il 25 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Leinster sign New Zealand star Brad Thorn in short term deal in BBC, 7 marzo 2012. URL consultato il 25 novembre 2012.
  6. ^ (EN) Leinster v Ulster: Brad Thorn targets record haul with victory in Heineken Cup final in Daily Telegraph, 18 maggio 2012. URL consultato il 15 novembre 2012.
  7. ^ (EN) Former All Blacks forward Brad Thorn returns to Super Rugby after signing with the Highlanders in Fox Sports, 18 ottobre 2012. URL consultato il 15 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]