Piri Weepu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piri Weepu
Piri Weepu 2011 cropped.jpg
Weepu ai festeggiamenti per la vittoria della Coppa del Mondo di rugby 2011
Dati biografici
Nome Piri Awahou Tihou Weepu
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 178 cm
Peso 96 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano di mischia
Squadra London Welsh
Carriera
Attività provinciale
2004-12 Wellington 45 (244)
2012-14 Auckland 9 (23)
Attività di club¹
2004-11 Hurricanes 84 (250)
2012-14 Blues 39 (53)
2004- London Welsh 9 (0)
Attività da giocatore internazionale
2004- Nuova Zelanda Nuova Zelanda 71 (103)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2011

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 7 gennaio 2015

Piri Awahou Tihou Weepu (Lower Hutt, 7 settembre 1983) è un rugbista a 15 neozelandese, mediano di mischia dei London Welsh in English Premiership e campione del mondo nel 2011 con gli All Blacks.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Weepu, di ascendenze māori e niueane[1], esordì nel campionato nazionale provinciale neozelandese nel 2003 sotto le insegne della provincia di Wellington; l'anno successivo debuttò anche nel Super Rugby nella franchise di Wellington, gli Hurricanes, e a fine 2004 giunse il primo test match con gli All Blacks, a Cardiff contro il Galles.

Nonostante le sue prestazioni in Nazionale, non fu convocato, con suo disappunto[2], alla Coppa del Mondo di rugby 2007, pur essendo stato convocato alle preselezioni per il torneo; rientrò in squadra come titolare fisso, partecipando ai tour del 2008 e del 2010 nelle Isole britanniche che si risolsero in altrettanti Grandi Slam; infine, nel 2011, partecipò alla Coppa del Mondo di rugby 2011 laureandosi campione, anche se proprio durante la competizione ricevette la notizia della scomparsa del suo nonno paterno[2], da tempo malato e ricoverato a Wellington[2].

Dal 2012, dopo otto stagioni con gli Hurricanes, militò per due anni nei Blues, franchise della regione di Auckland[3]. Dal 2014, terminata la sua esperienza con i Blues, si è trasferito in Gran Bretagna per giocare con gli inglesi dei London Welsh[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lunch for New Premier of Niue, Government House Wellington, The Governor-General of New Zealand, 29 luglio 2008. URL consultato il 20 dicembre 2012.
  2. ^ a b c (EN) Abby Gillies, All Black Piri Weepu's family tragedy in The New Zealand Herald, 11 ottobre 2011. URL consultato il 20 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Jess Etheridge, Piri Weepu happy to debut his new colours in Stuff, 9 gennaio 2012. URL consultato il 20 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Piri Weepu: London Welsh capture New Zealand scrum-half in BBC Sport, 11 luglio 2014. URL consultato il 7 gennaio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]