Alphabet (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alphabet Inc.
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Forma societaria Public company
Borse valori NASDAQ: GOOG
ISIN US02079K1079
Fondazione 2 ottobre 2015
Fondata da
Sede principale Mountain View, California
Persone chiave
Settore Internet
Prodotti Lista dei servizi e degli strumenti
Sito web

Alphabet Inc. è un'azienda statunitense, fondata nel 2015 come holding a cui fanno capo Google Inc. e altre società controllate.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Finanziariamente Alphabet è organizzata come conglomerato, ovvero è divisa in settori che si occupano di affari diversi: tecnologia, biotecnologie (Calico), investimenti finanziari (Google Ventures, Google Capital) e ricerca (Google X Lab e Nest Labs).

Ha sede in California ed è guidata da Larry Page e Sergey Brin, i due fondatori del motore di ricerca Google. Nella Borsa di New York le azioni di Google Inc. sono state convertite in azioni di Alphabet, che viene scambiata con i “vecchi” nomi di GOOG e GOOGL.

La fondazione di Alphabet ha risposto a due necessità: a) rendere più trasparenti le attività inerenti a Google, il marchio più conosciuto in assoluto del gruppo; b) concedere una maggiore autonomia alle società del gruppo che operano in settori diversi da quello dei servizi internet[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Struttura di Alphabet.

L'annuncio della costituzione di una nuova holding è stato dato il 10 agosto 2015 da Larry Page con un messaggio postato sul blog aziendale[1]. L'amministratore delegato di Google Inc. annunciava lo scorporo delle numerose società controllate dall'azienda capofila, che si concentrava pertanto in un unico settore di attività. Tali società passavano sotto il controllo di un nuovo soggetto, Alphabet.

Google Inc. seguiva il processo di riorganizzazione: anch'essa diventava una società controllata dalla nuova holding.

Quanto alle cariche dirigenziali, i due fondatori di Google assumevano la dirigenza di Alphabet; Sundar Pichai sostituiva Larry Page come amministratore delegato di Google[2][3].

Il dominio .xyz[modifica | modifica wikitesto]

Il nome alphabet.com è di proprietà della casa automobilistica tedesca BMW. In mancanza del dominio .com i fondatori hanno scelto per il sito web della holding il nuovissimo ".xyz", creato nel 2014.

Il sito contiene una sorpresa in un punto preciso della lettera pubblicata nella homepage. Se si clicca sul punto al termine della frase "Sergey and I are seriously in the business of starting new things. Alphabet will also include our X lab, which incubates new efforts like Wing, our drone delivery effort", si viene reindirizzati sul sito hooli.xyz, in onore alla serie TV Silicon Valley.

Società controllate[modifica | modifica wikitesto]

X[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: X (azienda).

Noto precedentemente come Google X, è una struttura segreta gestita da Alphabet, con sede a circa un chilometro di distanza dal Googleplex. Il lavoro in laboratorio è supervisionato da Sergey Brin, uno dei cofondatori di Google. Si occupa di progetti futuristici quali la robotica, (con l'acquisto della Boston Dynamic e altre società specializzate in questo settore), la realtà aumentata con i Google Glass, droni per le consegne a domicilio (Project Wing), lenti a contatto tecnologiche, e auto con pilota automatico. Secondo alcune fonti inoltre starebbe elaborando progetti quali Hoverboard, un ascensore spaziale lunare e altri, molti dei quali accantonati per poi essere ripresi in futuro, a causa dei limiti della tecnologia contemporanea.

Project Loon[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Project Loon.

Project Loon è un progetto in fase di sviluppo, con la missione di offrire connettività internet attraverso l'uso di palloni ad alta quota. Inoltre, grazie all'acquisto della Titan Aerospace, Google ha a disposizione i suoi droni router per poterli accoppiare a Project Loon, e con la successiva acquisizione della Skybox Imaging, Google prevede di sfruttare i suoi satelliti (oltre che per migliorare Google Maps) come dei "ponti radio" in grado di amplificare la diffusione del segnale wireless in modo da portare la connettività internet anche in zone difficili da raggiungere con i mezzi comuni o colpite da calamità naturali. Il primo paese in cui Project Loon è debuttato è lo Sri Lanka.

Sidewalk Labs[modifica | modifica wikitesto]

Progetto per costruire città e aeroporti per rimediare all'inefficienza delle strutture attuali. Pare infatti che sia stato inaugurato un nuovo dipartimento di ricerca e sviluppo, chiamato Google Y, focalizzato su progetti a lungo termine, ancor più di quanto non avvenga già tra le mura del Google X Lab.[4]

Calico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Calico (azienda).

Calico[5] è una società di ricerca e sviluppo biotecnologico, fondata nel 2013 da Google, il cui obiettivo è quello di affrontare il processo di invecchiamento. Più in particolare, il piano di Calico è quello di utilizzare la tecnologia avanzata per aumentare la comprensione della biologia che controlla la durata della vita, e di utilizzare tale conoscenza per aumentarne la longevità.

Nel mese di settembre 2014 è stato annunciato che Calico, in collaborazione con AbbVie, avrebbe aperto una struttura di ricerca e sviluppo focalizzata sull'invecchiamento e sulle malattie legate all'età, quali la neurodegenerazione e il cancro.

DeepMind[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: DeepMind.

Si occupa di intelligenza artificiale.

GV[modifica | modifica wikitesto]

CapitalG[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: CapitalG.

Nota precedentemente come Google Capital, è un fondo di venture capital.

Google Fiber[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Google Fiber.

Fornisce banda larga tramite fibra ottica negli Stati Uniti.

Nest Labs[modifica | modifica wikitesto]

Jigsaw[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Jigsaw (azienda).

Nota precedentemente come Google Ideas, è un incubatore aziendale.

Verily[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Verily Life Sciences.

Nota precedentemente come Google Life Sciences, si occupa dello studio delle scienze della vita.

Waymo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Waymo.

È la società dedita allo sviluppo di auto autonome.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Larry Page, G is for Google, Google Official Blog. URL consultato l'11 agosto 2015.
  2. ^ Angela Chen, Google Creates Parent Company Called Alphabet in Restructuring, Wall Street Journal, 10 agosto 2015. URL consultato il 10 agosto 2015.
  3. ^ Conor Dougherty, Google to Reorganize in Move to Keep Its Lead as an Innovator, in New York Times, 10 agosto 2015. URL consultato il 10 agosto 2015.
  4. ^ Vlad Savov, Larry Page wants a Google 2.0 that will build cities and airports, report says, su The Verge, 18 settembre 2014. URL consultato il 05 settembre 2017.
  5. ^ (EN) Sito ufficiale di Calico

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità ISNI: (EN0000 0004 4908 7370