Sundar Pichai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sundar Pichai nel 2014

Pichai Sundararajan (in tamil சுந்தர் பிச்சை; Madurai, 10 giugno 1972) è un dirigente d'azienda indiano naturalizzato statunitense, amministratore delegato di Google Inc. dal 2 ottobre 2015 e di Alphabet dal 3 dicembre 2019. Nel 2019 risulta il manager più pagato d'America con 280 milioni di dollari,[1] nel 2020 è incluso dalla rivista Time tra le 100 persone più influenti.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pichai è nato a Madurai, Tamil Nadu, India[3], dove ha passato la sua infanzia. Suo padre è stato un ingegnere elettrico presso la General Electric e ha diretto un'azienda operante nel medesimo settore.[4][5][6] Pichai si è laureato in ingegneria dei metalli presso l'Istituto Indiano di Tecnologia di Kharagpur.[7] Ha inoltre conseguito un Master of Science all'Università di Stanford e un Master in business administration alla Wharton School of the University of Pennsylvania.[8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pichai durante il Mobile World Congress a Barcellona, Spagna

Pichai ha lavorato nel campo dell'ingegneria nel product management presso la Applied Materials e come consulente amministrativo alla McKinsey & Company.[9] Pichai è entrato in Google nel 2004, dove ha curato la gestione di alcuni prodotti dell'azienda come Google Chrome[10], Chrome OS e Google Drive. Ha anche supervisionato lo sviluppo di diverse applicazioni come Gmail e Google Maps.[11][12] Nel novembre 2009, Pichai ha presentato Chrome OS e il Chromebook, la cui fase di sperimentazione è iniziata nel 2011 per concludersi l'anno successivo, quando tali prodotti vennero commercializzati. Nel marzo del 2013 Pichai ha iniziato a sovraintendere anche ad Android, il sistema operativo per mobile di Google.[13] Nel 2014 voci lo davano come uno dei candidati all'amministrazione di Microsoft.[14]

Pichai è stato nominato amministratore delegato di Google il 10 agosto 2015 dopo essere diventato precedentemente Product Chief dal precedente CEO, Larry Page, il 24 ottobre 2014. Ha ricoperto il suo ruolo a partire dal 2 ottobre 2015, una volta completata l'apertura della Alphabet, una holding del colosso statunitense.[15]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con Anjali Pichai, ingegnera chimica, conosciuta presso l'Istituto Indiano di Tecnologia di Kharagpur, con cui ha avuto due figli.[16][17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sundar Pichai, CEO di Google, è il manager più pagato d'America, su millionaire.it, 4 marzo 2021. URL consultato il 5 marzo 2021.
  2. ^ (EN) Sundar Pichai: The 100 Most Influential People of 2020, su Time. URL consultato il 23 settembre 2020.
  3. ^ (EN) Sundar Pichai and the world of Indian CEOs, su bbc.com.
  4. ^ (EN) Ten things about Sundar Pichai, dailyo.in, 11 agosto 2015.
  5. ^ (EN) Sundar Pichai – An Inspiring Migrant Story, Y- AXIS, 11 agosto 2015.
  6. ^ (EN) Sundar Pichai, the man who runs Android, The Indian Express, 11 agosto 2015.
  7. ^ (EN) Chennai's Sundar Pichai is dark horse, in indiatimes.com.
  8. ^ (EN) The rise and rise of Sundar Pichai, su thehindu.com.
  9. ^ (EN) Dhanya Ann Thoppil, Who Is Google Android’s Sundar Pichai?, in The Wall Street Journal. URL consultato il 29 aprile 2014.
  10. ^ (EN) Dave Lee, Sundar Pichai: Google's new boss from humble roots, in BBC, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015.
  11. ^ (EN) Charles Cooper, Meet Google new Android chief Sundar Pichai, in CNET, 13 marzo 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.
  12. ^ (EN) Charles Cooper, Sundar Pichai: The man Google, Twitter fought for, in CNET. URL consultato il 14 marzo 2013.
  13. ^ (EN) Nathan Olivarez-Giles, Google Replaces Android Boss Andy Rubin With Chrome’s Sundar Pichai, in Wired, 13 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  14. ^ (EN) John Furrier, Google SVP of Chrome & Apps Sundar Pichai now front runner for Microsoft CEO job, in SiliconANGLE, 31 gennaio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  15. ^ (EN) Official Google Blog: G is for Google, in Official Google Blog.
  16. ^ (EN) Sundar Pichai, biography, 11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2015).
  17. ^ (EN) Sam Thielman, Sundar Pichai: Google rising star reaches the top (like his teacher said he would), su The Guardian, Londra. URL consultato l'11 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN143147118228326341516 · LCCN (ENn2016246310 · WorldCat Identities (ENlccn-n2016246310