Alex Corbisiero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Corbisiero
Alex Corbisiero Northampton (cropped).png
Corbisiero con la maglia del Northampton
Dati biografici
Nome Alexander Richard Corbisiero
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 120 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Inghilterra Inghilterra
Ruolo Pilone
Squadra Northampton
Carriera
Attività di club¹
2008-13 London Irish 59 (25)
2013- Northampton 23 (10)
Attività da giocatore internazionale
2011-
2013
Inghilterra Inghilterra
British Lions
20 (0)
2 (5)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 18 settembre 2015

Alexander Richard Corbisiero (New York, 30 agosto 1988) è un rugbista a 15 inglese di origine statunitense, pilone del Northampton.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel borough newyorkese di Queens[1] da padre americano di terza generazione di lontane origini italiane (il suo bisnonno, Riccardo Corbisiero, era un emigrato da Napoli[1] che avviò nel 1951 un'impresa di ristorazione negli Stati Uniti) e da madre inglese[2], Alex Corbisiero vive a Londra da quando aveva cinque anni[3].

Cresciuto in una scuola americana del Surrey[3], non ebbe esperienze significative di rugby fino a 16 anni; nel 2005 entrò nelle giovanili dei London Irish[4] nella cui prima squadra esordì nel 2008 in Premiership; originariamente convocato per la selezione degli Stati Uniti Under-19[3], Corbisiero fu per un periodo oggetto di attenzione anche da parte della Federazione Italiana Rugby[2] in virtù delle sue ascendenze, ma alla fine scelse di affiliarsi alla Federazione inglese ed esordì in Nazionale maggiore durante il Sei Nazioni 2011, proprio contro l'Italia[2].

Fu schierato in altri tre dei successivi quattro incontri del torneo, che l'Inghilterra vinse, e successivamente fu selezionato dall'allora C.T. Martin Johnson per la Coppa del Mondo di rugby 2011; a livello di club con i London Irish vanta come miglior risultato la finale, persa contro Leicester, della Premiership 2008-09.

Divenuto da allora un punto fisso della Nazionale inglese, nel 2013 prese parte al tour dei British Lions in Australia, chiamato a spedizione in corso a causa di un infortunio occorso al suo collega irlandese Cian Healy[5]; Corbisiero scese in campo nei due incontri (sui tre previsti) conclusisi in una vittoria contro gli Wallabies grazie ai quali i Lions vinsero 2-1 la serie.

Dopo il tour si trasferì al Northampton, squadra per la quale aveva firmato un accordo nel gennaio precedente[6]; con il suo nuovo club vinse alla prima stagione il titolo di campione d'Inghilterra 2013-14. A causa di un infortunio non ha potuto rendersi disponibile per la Coppa del Mondo di rugby 2015[7].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Queens-Born Alex Corbisiero Gets Chance To Shine For England At Rugby World Cup, in CBS, 15 settembre 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  2. ^ a b c Massimo Calandri, Un colpo a Twickenham sarebbe fantastico, in la Repubblica, 11 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  3. ^ a b c (EN) Mick Cleary, Six Nations 2011: From New York to Twickenham … England's Alex Corbisiero lives the dream, in The Daily Telegraph, 18 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  4. ^ (EN) Alex Corbisiero and Tom Homer re-sign for London Irish, in BBC, 22 dicembre 2010. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  5. ^ (EN) Andrew Baldock, Jenkins will follow Healy home as Lions suffer another injury blow, in Daily Mail, 8 giugno 2013. URL consultato il 10 luglio 2013.
  6. ^ (EN) Alex Corbisiero: Northampton Saints to sign London Irish man, in BBC, 16 gennaio 2013. URL consultato il 19 settembre 2015.
  7. ^ (EN) Robert Kitson, Danny Cipriani excluded from England’s Rugby World Cup squad, in The Guardian, 26 agosto 2015. URL consultato il 18 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]