Steve Thompson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steve Thompson
Steve thompson.JPG
Thompson in azione con la maglia del Brive, 2009
Dati biografici
Paese Regno Unito Regno Unito
Altezza 188 cm
Peso 115 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Inghilterra Inghilterra
Ruolo Tallonatore
Squadra Wasps
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2003
Anni Squadre G M Tr CP D
Giocatore di club
1998-2007 Northampton 125 16 0 0 0
2007-2010 Brive 51 2 0 0 0
2010-2011 Leeds Carnegie 15 3 0 0 0
2011- Wasps 1 0 0 0 0
Giocatore internazionale
2002- Inghilterra Inghilterra 73 4 0 0 0
2005- British Lions 3 0 0 0 0
Le statistiche di club sono relative ai soli campionati di Lega
Statistiche aggiornate al 1º febbraio 2011

Steven Geoffrey Thompson (nato Steven Geoffrey Walters; Hemel Hempstead, 15 luglio 1978) è un rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 britannico, tallonatore, militante nei London Wasps; ha vinto la Coppa del Mondo di rugby nel 2003 con la Nazionale inglese.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Steve Thompson iniziò a giocare a rugby all'età di 15 anni alla Northampton School for Boys, e successivamente entrò alla Northampton Old Scouts; contemporaneamente fu ingaggiato dalle giovanili dei Northampton Saints dove, intorno all'età di 18 anni, subì un'evoluzione tattica che lo portò all'attuale ruolo di tallonatore. Esordì in prima squadra nella stagione 1998/99 e, nonostante la concorrenza del forte rugbista argentino Federico Méndez, riuscì a trovare un posto stabile in squadra e a guadagnarsi una convocazione nell'Inghilterra “A”.

Il debutto in Nazionale maggiore avvenne il 2 febbraio 2002, nel Sei Nazioni di quell'anno, contro la Scozia. Realizzò la sua prima meta un anno più tardi, nel Sei Nazioni 2003, contro l'Italia a Twickenham. Fece anche parte del tour estivo nell'Emisfero Sud di quell'anno, dal quale l'Inghilterra uscì imbattuta.

Alla successiva Coppa del Mondo in Australia, Thompson fu presente in sei dei sette match, compresa la finale contro i padroni di casa degli Wallabies, battuti 20-17, cosa questa che laureò gli inglesi campioni del mondo.

Dopo la vittoria in Coppa del Mondo, Thompson continuò la sua attività in Nazionale, anche se ebbe un calo di forma nel biennio successivo: si riprese in concomitanza con il tour in Nuova Zelanda dei British Lions, e la sua continuità di rendimento gli fece guadagnare l'inserimento nella rosa del Sei Nazioni 2006. Nel gennaio 2007, durante un incontro di Heineken Cup, riportò un infortunio che, tre mesi dopo, lo indusse ad annunciare un brusco ritiro dall'attività agonistica: Thompson aveva subito un trauma al collo che gli procurava insensibilità a un braccio, e un consulto specialistico aveva ravvisato la necessità di un intervento chirurgico per ridurre il rischio di eventuali danni più gravi[1].

Dell'estate successiva fu la firma di un contratto di collaborazione con il club francese del Brive: il ruolo di Thompson nel club era quello di talent-scout e consulente tecnico[2]. Il 22 ottobre 2007 Thompson annunciò, dietro rassicurazione dei medici, di essere in grado di tornare in campo[2], cosa che fece in un incontro di Heineken Cup il successivo 9 novembre.

Nel 2009 il nuovo selezionatore dell'Inghilterra Martin Johnson richiamò Thompson in Nazionale e, nel 2010, il giocatore tornò in patria al Leeds Carnegie.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Injury forces Thompson to retire (XML), in Daily Telegraph, 15 aprile 2007. URL consultato l'8 febbraio 2008.
  2. ^ a b (EN) Andy Hooper, Steve Thompson to make rugby return (XML), in Daily Telegraph, 24 ottobre 2007. URL consultato l'8 febbraio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]