Dylan Hartley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dylan Hartley
Dylan Hartley, Twickenham cropped.jpg
Hartley a Twickenham con la maglia dell'Inghilterra, maggio 2012
Dati biografici
Nome Dylan Michael Hartley
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 185 cm
Peso 113 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Inghilterra Inghilterra
Ruolo Tallonatore
Squadra Northampton Northampton
Carriera
Attività di club¹
2003-05 Worcester Worcester 49 (25)
2005- Northampton Northampton 104 (60)
Attività da giocatore internazionale
2008- Inghilterra Inghilterra 42 (5)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2013

Dylan Michael Hartley (Rotorua, 24 marzo 1986) è un rugbista a 15 neozelandese, internazionale per l’Inghilterra, che gioca come tallonatore nel Northampton Saints, dal 2008 promosso in Guinness Premiership.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Nato e cresciuto in Nuova Zelanda, ma titolato a rappresentare eventualmente l’Inghilterra per via di ascendenti britannici, Hartley giunse nel Regno Unito nel 2003 per giocare nel Worcester. Nel 2007 fu chiamato negli England Saxons, ed era in procinto di disputare gli incontri pre-mondiali dell'Inghilterra maggiore se non fosse incorso in una squalifica di sei mesi inflittagli in aprile, a causa di comportamento scorretto nei confronti di James Haskell durante l'incontro di Premiership contro gli Wasps: durante una fase di gioco, infatti, Hartley infilò un dito in un occhio di Haskell[1].

Nel 2008 ha partecipato con i Saxons al Sei Nazioni di categoria e nella primavera successiva è stato chiamato da Brian Ashton nella rosa della Nazionale inglese in vista del tour neozelandese di giugno. Dopo l'esordio ha preso parte a numerose competizioni, tra cui il Sei Nazioni e la Coppa del Mondo di rugby 2011 sotto la conduzione tecnica di Martin Johnson.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Saints withdraw Hartley's appeal in BBC, 25 aprile 2007. URL consultato il 15-2-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]