Alain Berset

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alain Berset
Alain Berset 2013.jpg

Presidente della Confederazione svizzera
Durata mandato 1º gennaio 2018 –
31 dicembre 2018
Predecessore Doris Leuthard
Successore Ueli Maurer

presidente della Confederazione svizzera
In carica
Inizio mandato 1º gennaio 2017
Presidente Doris Leuthard
Predecessore Doris Leuthard
Successore Ueli Maurer

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Svizzero
Università Università di Neuchâtel
Professione Economista

Alain Berset (Friburgo, 9 aprile 1972) è un politico svizzero, consigliere federale (Ps, Fr) dal 1º gennaio 2012 (eletto il 14 dicembre 2011), presidente della Confederazione svizzera per il 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alain Berset è originario di Misery-Courtion (nel Cantone di Friburgo). Si è laureato in scienze politiche nel 1996 e ha conseguito un dottorato in scienze economiche nel 2005 all'Università di Neuchâtel.

Prima consigliere generale del comune di Belfaux (nel Cantone di Friburgo) dal 2001 al 2003; poi deputato al Consiglio degli Stati dal dicembre 2003 e vicepresidente del gruppo socialista alle Camere federali, dal dicembre 2005. È stato deputato all'Assemblea costituente del Canton Friburgo e presidente del gruppo socialista alla Costituente, dal 2000 al 2004. Eletto in Consiglio federale come successore di Micheline Calmy-Rey il 14 dicembre 2011.

Procedimenti giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 settembre 2021 la Procura Federale ha deciso di indagare[1] su una possibile violazione del segreto d'ufficio nel caso di un tentativo di estorsione nei confronti di Berset. Nel novembre 2019 Berset era stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di una donna che aveva cercato di estorcergli 100.000 franchi svizzeri. La donna, denunciata da Berset, è stata condannata.[2]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Web Site, su edi.admin.ch. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2012).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Confederazione svizzera Successore Flag of Switzerland (Pantone).svg
Doris Leuthard 2018 Ueli Maurer
Predecessore Consigliere federale Successore Flag of Switzerland (Pantone).svg
Micheline Calmy-Rey dal 2012 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN247673265 · ISNI (EN0000 0003 8587 0971 · GND (DE1028971370 · WorldCat Identities (ENviaf-247673265
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie