Guy Parmelin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Guy Parmelin
Guy Parmelin 2016.jpg

Presidente della Confederazione svizzera
In carica
Inizio mandato 1º gennaio 2021
Vice presidente Ignazio Cassis
Predecessore Simonetta Sommaruga

Vicepresidente della Confederazione svizzera
Durata mandato 1º gennaio 2020 –
31 dicembre 2020
Presidente Simonetta Sommaruga
Successore Ignazio Cassis

Dati generali
Partito politico Unione Democratica di Centro
Università Gymnasium Montbenon

Guy Parmelin (Bursins, 9 novembre 1959) è un politico svizzero, membro dell'Unione Democratica di Centro (UDC). È consigliere federale dal 1º gennaio 2016. Il 9 dicembre 2020 è stato eletto come Presidente della Confederazione per l’anno 2021[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guy Parmelin ha conseguito una maturità ginnasiale a Losanna nel 1977. Ha poi svolto un apprendistato nel settore dell'agricoltura trascorrendo un anno in Svizzera tedesca in una fattoria nei pressi di Altavilla Morat per poi diplomarsi alla scuola di Marcelin a Morges nel 1979. Associato a suo padre e suo fratello, gestisce una fattoria e un vigneto nel villaggio di Bursins, città di cui è origine.

È entrato in politica nel 1993, venendo eletto al consiglio comunale di Bursins. È stato poi deputato al Gran Consiglio di Vaud 1994-2003 e presidente dell'Udc nel cantone di Vaud dal 2000 AL 2004.

È stato eletto al Consiglio Nazionale come rappresentante del Canton Vaud nel dicembre 2003 e rieletto nell'ottobre 2007, 2011 e 2015. È membro della Commissione e Pubblica Sicurezza sociale Sanità del Consiglio nazionale.

Nel 2015, Guy Parmelin è scelto dal suo partito come candidato per la successione di Eveline Widmer-Schlumpf al Consiglio federale, in compagnia di Thomas Aeschi (Zug) e Norman Gobbi (Ticino). È stato eletto il 9 dicembre 2015 al 3º turno, con 138 voti favorevoli su 243, e si è insediato il 1 ° gennaio 2016, come capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guy Parmelin eletto presidente, su RSI Radiotelevisione svizzera.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente della Confederazione svizzera Successore Coat of Arms of Switzerland (Pantone).svg
Simonetta Sommaruga dal 1º gennaio 2021
Controllo di autoritàVIAF (EN305967901 · GND (DE1132098912 · WorldCat Identities (ENviaf-305967901