Teatro Nuovo (Milano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°27′59.36″N 9°11′49.6″E / 45.46649°N 9.19711°E45.46649; 9.19711

Teatro Nuovo di Milano
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Milano
Indirizzo Piazza San Babila, Milano
Dati tecnici
Capienza 1100 posti
Realizzazione
Costruzione XX Secolo
Inaugurazione 22 dicembre 1938
Architetto Emilio Lancia
teatronuovo.it

Il teatro Nuovo è un teatro di Milano, sito in piazza San Babila, nei sotterranei del Palazzo del Toro.

1939 - 1977 La gestione Paone[modifica | modifica wikitesto]

Il teatro fu costruito nel 1938, da un progetto dell'architetto milanese Emilio Lancia. La direzione del Teatro è affidata a Remigio Paone, impresario di spettacoli di rivista e di teatro musicale. Il programma del Teatro Nuovo inizia il 22 dicembre 1938 con Ditegli sempre di si di Eduardo De Filippo. Dal 22 dicembre ai primi di febbraio 1939 la compagnia di De Filippo rappresenta 23 spettacoli diversi. Prezzi dei biglietti: 25 lire i posti di platea e 6 lire i posti in piedi. Il programma di Paone al Teatro Nuovo prosegue con le compagnie dell’epoca: il duo Ruggero Ruggeri-Irma Gramatica la Compagnia De Sica-Melnati, Gilberto Govi, Nino Besozzi, Laura Adani, Ermete Zacconi, Raffaele Viviani, Renzo Ricci, Enrico Viarisio, Elsa Merlini e Sergio Tofano. Nel 1939 scoppia la Seconda guerra mondiale e il Direttore del Teatro Nuovo si trova in difficoltà con il regime Fascista perché ha ospitato L'opera da tre soldi di Bertold Brecht, la rivista Zizi e compagni dello scrittore ebreo Abraham Szilagyi e Piccola Città di Thornton Wilder, per la quale il direttore del Nuovo è stato anche arrestato. Remigio Paone lascia Milano e si nasconde nella capitale fino al 1945.

Con la liberazione Paone ritorna a Milano e ricomincia la programmazione del Teatro Nuovo con Rina Morelli, Paolo Stoppa, Totò, Wanda Osiris, Carlo Dapporto, Ernesto Calindri, Anna Magnani e Paola Borboni. Negli anni '50 il Teatro Nuovo ospita soprattutto spettacoli di rivista quali A prescindere di Totò e Attanasio cavallo vanesio di Renato Rascel, Carosello napoletano diretto da Ettore Giannini e Cyrano de Bergerac di Gino Cervi. Su invito personale dell’attore inglese Laurence Olivier, Remigio Paone porta a Londra Enrico IV e Tutto per bene di Pirandello con la compagnia di Ruggero Ruggeri. Oltre alla Rivista il Teatro Nuovo ospita anche concerti e ospiti internazionali: Louis Armstrong, Maurice Chevalier, Josephine Baker, Harry Belafonte e Yves Montand.

1977 - 2004 La direzione di Franco Ghizzo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977 il direttore storico del Teatro Nuovo Remigio Paone muore e la gestione passa a Franco Ghizzo, un imprenditore milanese. Negli anni settanta e Ottanta il Teatro Nuovo ospita Liza Minnelli, Julio Iglesias, Jerry Lewis, Johnny Dorelli, Carla Fracci, Carmelo Bene, Mariangela Melato, Barnum e Hollywood - Ritratto di un divo con Massimo Ranieri, il Trio Marchesini Lopez Solenghi, Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni. Ghizzo è il primo impresario milanese a proporre i musical Americani: Grease con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, Sette spose per sette fratelli con Manuel Frattini e Raffaele Paganini, Un americano a Parigi con Christian De Sica, The Full Monty, Jesus Christ Superstar, La piccola bottega degli orrori, Dance. Per la prosa, il Teatro Nuovo ospita Glauco Mauri, Tato Russo, Sebastiano Lo Monaco, Vincenzo Salemme, Rossella Falk, Nancy Brilli, Luigi De Filippo, Franco Castellano e altri. Alla scomparsa di Franco Ghizzo nel marzo 2004 la direzione artistica del Teatro Nuovo passa alla moglie Gemma Ghizzo e alla figlia Monica Ghizzo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti e collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]