Sefro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sefro
comune
Sefro – Stemma Sefro – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Macerata-Stemma.png Macerata
Sindaco Mario Pierozzi (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 43°08′47.04″N 12°56′57.23″E / 43.1464°N 12.949231°E43.1464; 12.949231 (Sefro)Coordinate: 43°08′47.04″N 12°56′57.23″E / 43.1464°N 12.949231°E43.1464; 12.949231 (Sefro)
Altitudine 502 m s.l.m.
Superficie 42,31 km²
Abitanti 446[2] (31-12-2010)
Densità 10,54 ab./km²
Frazioni Agolla, Sorti, Butino[1]
Comuni confinanti Camerino, Fiuminata, Pioraco, Serravalle di Chienti
Altre informazioni
Cod. postale 62030
Prefisso 0737
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 043050
Cod. catastale I569
Targa MC
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 221 GG[3]
Nome abitanti sefrani o sefrensi
Patrono Madonna dell'Assunta
Giorno festivo 15 agosto
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Sefro
Posizione del comune di Sefro nella provincia di Macerata
Posizione del comune di Sefro nella provincia di Macerata
Sito istituzionale

Sefro (Sìfru in dialetto maceratese[4]) è un comune italiano di 446[2] abitanti della provincia di Macerata nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Sefro è un paese molto piccolo il cui comune comprende, oltre al capoluogo, anche le frazioni di Sorti e Agolla. È situato in una valle orientata in direzione nord-sud ed è completamente circondato dagli Appennini. Si eleva infatti di 502 m s.l.m. attorniato dai monti Cesito (1.010 m), Linguaro (1.390 m) e Vermenone (1.364 m), sul fondo di una valle scavata dal torrente Scarsito, affluente di destra del fiume Potenza. Il paese è immerso nei boschi e ha un clima rigido in inverno, mentre gode di estati tiepide. Di notevole interesse naturalistico è la Valle della Scurosa, una valle particolarmente stretta e lunga praticamente incontaminata in cui si trova una faggeta di notevole interesse. Altrettanto interessante è l'altopiano di Montelago formato da due piani di cui uno con degli inghiottitoi in cui si forma in inverno un laghetto sovente ghiacciato.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Da visitare di un certo rilievo oltre la chiesa di Santa Maria dell'Assunta in cui è custodito un crocifisso ligneo di discreta fattura, vi sono i ruderi della Rocca dei duchi di Varano (signori di Camerino) e le cascate all'interno del paese lungo il corso del fiume Scarsito.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio a 11[modifica | modifica sorgente]

La squadra di calcio del paese è la Sefrense (Seconda Categoria), ma in passato al posto di questa società è esistito il Sefro calcio che ha militato in Terza Categoria.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Si svolge ogni anno il 15 agosto la "Sagra della Trota" festa popolare con la preparazione di piatti e panini a base di Trota sia fritta che arrosto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dati sulla frazione di Butino, italia.indettaglio.it.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 615.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche