Radio Dimensione Suono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RDS - Radio Dimensione Suono
RDS.png
Data di lancio 1978
Share di ascolti 4.663.000 (1º semestre 2014[1])
Editore Radio Dimensione Suono S.p.A.
Nomi precedenti Radio Dimensione Suono, Dimensione Suono Network
Motto 100% Grandi Successi
Sito web rds.it
Diffusione
Terrestre
Analogico FM, in Italia
Digitale DAB, in Italia
Satellitare
Digitale DVB-S su Hotbird
Streaming web
Internet In formato WMP, gratuito su www.rds.it
« RDS 100% Grandi Successi »
(slogan di RDS)

RDS - Radio Dimensione Suono è un'emittente radiofonica privata italiana con sede principale a Roma, in via Pier Ruggero Piccio 55, e sede secondaria a Milano, in via Crocefisso 5.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Roma nel 1976 grazie all'iniziativa di Roberto Giorgio e Mario Tagliaferri. Nel 1979, sulla frequenza di 104.400, era già la radio più ascoltata della capitale.

Nel 1981 Eduardo Montefusco, attuale proprietario ed editore, rileva l'emittente; gli studi si trasferiscono dalla Balduina a Piazza Euclide.

Nel 1986 nuovo trasloco degli studi, che si spostano in Viale Mazzini. Sul finire degli anni ottanta comincia l'espansione su tutto il territorio nazionale con il nuovo nome Dimensione Suono Network. A livello areale vengono create altre due emittenti che affiancano il network nazionale, sono Dimensione Suono Roma e Dimensione Suono 2. Le altre emittenti areali del gruppo RDS sono Ram Power e Discoradio.

Negli anni novanta la formula adottata è quella della Hit combination, 50 % musica italiana e 50% musica straniera, 100% grandi successi. Dalla metà degli anni novanta assume il nome di RDS e grazie agli investimenti sulle frequenze e alla formula musicale arriva nel 1997 al primo posto nelle rilevazioni audiradio delle emittenti private più ascoltate, confermandosi leader anche nel 1998 e 1999, e restando fino al 2010 sempre sul podio delle radio private. Si avvaleva delle collaborazioni di Maurizio Costanzo (di cui trasmetteva via radio il Maurizio Costanzo Show) e di Enrico Mentana che oggi occupa uno spazio dove commenta i fatti del giorno in 100 secondi. Tra le voci storiche si segnalano quelle di Antonella Condorelli, Faber Cucchetti,Francesco Scelta, Mario Tagliaferri e Ivo Caliendo, cui si sono aggiunte in seguito quelle di Silvio Piccinno, Roberto Giacobbo, Teo Bellia, Marina Leoni, Carlo Veludo, Luciana Biondi e Cinzia Donti che animarono la radio negli anni ottanta e novanta, Anna Pettinelli (che attualmente riveste anche il ruolo di Responsabile dei contenuti di conduzione), Marco Liorni, Awanagana, Manuela Doriani, Mauro Marino, Gigi Ariemma, Rosaria Renna, Mauro Mazza, Maurizio Modica, Ike Therry, Claudio Guerrini, Savino Zaba, Filippo Firli, Tamara Taylor, Joe Violanti (Sergio Violanti), Max Pagani, Rossella Brescia, Paolo Piva e Luca Lazzari.

RDS è tra le prime emittenti italiane a trasmettere in diretta 24 ore su 24, con 24 notiziari poco prima dello scoccare dell'ora esatta, inoltre trasmette news sportive al minuto 40 di ogni ora e informazioni sul traffico al minuto 20 di ogni ora. Il bollettino della viabilità viene realizzato con la collaborazione, dal 2012, del servizio di Infoblu S.p.A.; in passato tale servizio, in cui pure RDS è stata pioniera fra le radio private, fu offerto prima in maniera autonoma, poi collaborando dal 2003 al 2006 con bConnect e dal 2007 al 2011 con Octotelematics.

Nel 2006 il gruppo RDS acquista anche la superstation lombarda Discoradio che abbandona da allora il suo sound dance per diventare una hit radio di flusso come RDS ma con sonorità rivolte ad un target più giovane.

Nel 2007 RDS lancia il nuovo sito web rds.it, una piattaforma multimediale interattiva, integrata tecnologicamente con la radio. Curato dal responsabile New Media, Nicola Arcieri, rds.it consente all’emittente di incrementare le piattaforme distributive (internet, applicazioni mobili, lettori mp3, smart TV) e di aumentare il bacino di ascolto. L'obiettivo della radio è quello di raggiungere gli utenti con la maggior parte di media-devices presenti sul mercato.

Nel 2009 vengono inaugurati la nuova sede dell'emittente, che si trasferisce da Viale Mazzini a Via Pier Ruggero Piccio nel quartiere Trionfale, e l'Auditorium Multimediale, una sala polivalente in acciaio provvista di tutte le dotazioni tecniche e tecnologiche più avanzate, dove si tengono incontri con cantanti, showcases, concerti e non solo.

Nel 2010 viene pubblicato, sul proprio sito internet, un canale video in HD con concerti live, backstage e interviste a personaggi del mondo dello spettacolo.

Nel 2013 RDS rinnova il proprio sito rds.it; con una grafica nuova, è ora più interattivo, più raggiungibile da qualunque dispositivo e più social, grazie anche a "RDS Play Social". RDS Play Social è il nuovo sistema interattivo che permette agli utenti iscritti alla community (tramite Facebook) di guadagnare punti partecipando ai giochi e invitando gli amici; i punti diventano poi probabilità di vincita all’estrazione che decreta il vincitore finale di eventi e iniziative promossi dalla radio (concerti, tour, musical, album, cd, viaggi, ...).

Nel 2014 RDS, in collaborazione con Vanity Fair e Sky, ha realizzato RDS Academy[2], un talent show televisivo in cui 12 concorrenti (selezionati tra 5000 aspiranti) hanno intrapreso un percorso fatto di lezioni, studio e prove a eliminazione, quali improvvisazione, interviste live ai big della musica, dizione, lingua inglese, con l'aiuto e il giudizio dei tre coach: Anna Pettinelli, Matteo Maffucci (Zero Assoluto) e Giovanni Vernia (Zelig), oltre a insegnanti d'eccezione, quali Enrico Mentana, Chiara Gamberale, Marco Liorni e gli attuali conduttori della radio. Il programma, condotto da Diletta Leotta (Sky Meteo 24) e trasmesso da Sky Uno in 8 puntate, ha visto trionfare Giuditta Arecco[3], che ha ottenuto un contratto di lavoro come nuova conduttrice di RDS.

Iniziative[modifica | modifica sorgente]

Nel corso degli anni, RDS, sempre restando la radio "100% Grandi Successi", ha intrapreso campagne pubblicitarie con slogan diversi: Radio Totale, RDS nel cuore della musica, RDS insieme a te trasmettiamo voglia di partecipare; l'attuale slogan (dal 2013) è: RDS insieme a te voglia di....

La radio ha anche intrapreso iniziative di diversi generi: ha sostenuto, in collaborazione con Save the Children, la costruzione di quattro scuole in Tigray-Etiopia ed aiutato oltre 6400 bambini del distretto ad accedere all'istruzione. Sul piano nazionale, invece, è stata impegnata con la fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi, nella costruzione di case famiglia per aiutare le famiglie più bisognose. Queste campagne, ovviamente, non avrebbero senso senza l'aiuto, o meglio, il sostegno economico degli ascoltatori.

Negli ultimi tempi RDS ha scelto di impegnarsi a livello ambientale, proponendosi, dapprima, come radio ufficiale italiana del Live Earth 2007 e scegliendo poi di concretizzare la propria attività a favore dell'ambiente attraverso una collaborazione con WWF, in un progetto volto a difendere la natura del nostro Paese dagli impatti dei mutamenti climatici. Per prima cosa si è deciso di agire sul bosco di Vanzago, situato vicino Milano, nel quale il WWF insieme all'aiuto degli ascoltatori di Rds ha piantato 8500 alberi e 2800 siepi.

Ogni anno, con l'iniziativa "Gioca e vinci con RDS" (ex "RDS Vinci!"), permette agli ascoltatori e agli utenti, attraverso il sistema "RDS Play Social" e/o l'invio di un SMS, di vincere giochi on air e online, aventi come premi i biglietti per concerti, tour o musical, gli album, i cd, i viaggi e molto altro.

Annualmente organizza anche alcuni WorldTour, nonché, la notte tra il 31 dicembre e il 1º gennaio, il "Party RDS", cioè un veglione in compagnia dei conduttori, con la musica composta da grandi successi e da brani dance, mixati dai dj Maurizio Rocca e Riccardo Battini, dalle 21:00 alle 5:00.

Ascolti (giorno medio ieri)[modifica | modifica sorgente]

dati Gfk Eurisko/RadioMonitor (dal 2012)

Anno Periodo Giorno Medio Ieri Performance Pos. private
2012 - 4.727.000[4] /
2013 - 4.699.000[5] Red Arrow Down.svg

dati Audiradio

Anno Giorno Medio Ieri Performance Pos. private
1991 620.000 /
1992 non rilevato / /
1993 2.671.000 /
1994 3.370.000 + 699.000
1995 3.855.000 + 485.000
1996 4.505.000 + 650.000
1997 4.631.000 + 126.000
1998 5.057.000 + 426.000
1999 4.707.000 - 350.000
2000 4.536.000 - 171.000
2001 4.051.000 - 485.000
2002 4.092.000 + 41.000
2003 4.220.000 + 128.000
2004 4.420.000 + 200.000
2005 4.505.000 + 85.000
2006 4.965.000 + 460.000
2007 5.014.000 + 49.000
2008 5.263.000 + 249.000
2009 5.034.000 - 229.000
2010 5.000.000[6] - 34.000
2011 non rilevato / /

Speaker[modifica | modifica sorgente]

Attuali[modifica | modifica sorgente]

Storici[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dati Radio Monitor di Gfk Eurisko relativi al primo semestre 2014.
  2. ^ RDS Academy
  3. ^ a b Giuditta vince RDS Academy
  4. ^ Dati GfkEurisko/RadioMonitor - Anno 2012
  5. ^ Dati GfkEurisko/RadioMonitor - Anno 2013
  6. ^ Dati Audiradio 2010 - RadioSpeaker.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

radio Portale Radio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di radio