Enrico Lucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Lucci durante la preparazione di un servizio per Le iene

Enrico Lucci (Velletri, 17 febbraio 1964) è un giornalista e personaggio televisivo italiano, noto per la partecipazione al programma televisivo di Italia 1 Le iene.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea in Lettere con indirizzo in Storia Contemporanea (fu inoltre uno dei principali esponenti della Pantera[1]), lavora per diversi anni al giornalismo televisivo locale. Appare per la prima volta su reti nazionali nel 1993 su Rai 3 e alterna le collaborazioni RAI e Mediaset, lavorando a vari programmi tra cui Scirocco, Il Giro d'Italia, Feste e Vacanze[2].

È iscritto dal 17 febbraio 1996, tra i professionisti, all'Ordine dei Giornalisti della regione Lazio.

Nel 1996 vince la seconda edizione del premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi con la trasmissione Telesogni su Rai Tre[3]. Nel 1997 realizza il suo primo servizio per Le iene nel corso del quale intervista il deputato Teodoro Buontempo.

Su Italia 1 nel 2000 conduce Vacanze, e nel 2002 conduce Lotta di Classe sulla stessa rete, e nel 2003 scrive il romanzo Tutto può ancora accadere (aspettando Tony Randine).

Nel 2005 ha recitato nel film Vieni via con me di Carlo Ventura.

Nel 2006, nel 2008 e nel 2011 si è recato nella Repubblica Dominicana per intervistare Luciano Gaucci in latitanza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Compare nel documentario Movimento della Pantera - 1990 a cura di Nando Simeone e Alessio Aringoli, in uno spezzone ripreso dalla trasmissione televisiva di Rai Tre Samarcanda condotta da Michele Santoro.
  2. ^ Scheda biografica, iene.it.
  3. ^ Albo dei vincitori del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]