Need for Speed: Undercover

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Need for Speed: Undercover
Need for Speed - Undercover Screenshot.jpg
Immagine del gioco
Sviluppo EA Black Box
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Need for Speed
Data di pubblicazione Flag of the United States.svg 18 novembre 2008
Flag of Europe.svg 21 novembre 2008
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 20 novembre 2008
Corea del Sud 23 dicembre 2008
Genere Simulatore di guida
Tema Corse clandestine
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 2, PlayStation 3, PlayStation Portable, Nintendo DS, N-Gage, Wii, Xbox 360, iOS, Telefono cellulare
Distribuzione digitale Origin
Motore grafico Heroic Driving Engine[1]
Supporto Blu-Ray, DVD, Wii Optical Disc, UMD, Download
Requisiti di sistema OS: Windows XP (SP2) o Windows Vista

CPU: 3.2 GHz Intel Pentium 4 o AMD equivalente
RAM: 512 MB (Windows XP), 1 GB (Windows Vista)
HDD: 6 GB
GPU: Scheda compatibile DirectX 9.0c con 128 MB di RAM
Audio: Scheda compatibile DirectX
Internet: 256Kbps o più veloce

Fascia di età ESRB: T13+
PEGI: 12
Periferiche di input Tastiera, Mouse, Gamepad, Volante

Need for Speed: Undercover (abbreviato NFS: UC) è il 12º capitolo della saga di giochi di guida chiamata Need for Speed. È sviluppato da EA Black Box e distribuito da Electronic Arts. Come giudizio, ha ricevuto il punteggio di 8 su 10 sulla rivista di videogiochi "giochi per il mio computer".

Il punto forte del gioco torna ad essere l'illegalità delle corse clandestine su strada, dopo la parentesi avutasi con Need for Speed: ProStreet, che proponeva corse legalizzate nel deserto e su circuito in varie parti del mondo. Il videogioco non entra nella serie Platinum (i giochi più venduti). La fascia d'età PEGI del gioco è consigliata per un'età superiore ai 12 anni, poiché il gioco contiene contenuto volgare.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista del gioco è un poliziotto di una città fittizia chiamata Tri-City Bay (175 km di strade), cui viene affidato l'incarico di infiltrarsi in una banda di street racers che esercita traffico illegale di macchine sportive.

Egli è in contatto diretto con l'agente Chase Linh (interpretata da Maggie Q), membro della polizia federale. e il luogotenente Jack M. Keller (interpretato da Paul Pape). Sarà messo alla prova dai componenti della banda mediante gare, furti di veicoli da concessionarie, casinò e parcheggi di alberghi.

Chiaramente, la polizia della città, non sapendo dell'azione sotto copertura, darà filo da torcere al protagonista: il gioco infatti, si apre con una scena di inseguimento che vede una Lamborghini Gallardo verde per PlayStation 2 e Wii (una Nissan 370Z rossa nel gioco per PC, per Playstation 3 e Xbox 360) guidata dal giocatore, fuggire da alcune volanti della polizia.

Il personaggio interpretato dal giocatore procede così ad un lavoro sotto copertura per trovare prove sufficienti ad incastrare i membri della gang.

Elementi del gioco[modifica | modifica sorgente]

La città[modifica | modifica sorgente]

Il teatro delle corse clandestine di NFS: Undercover è la città di Tri-City Bay. È articolata in quattro zone: Palm Harbor, Port Crescent, Gold Coast Mountains e Sunset Hills, e conta 175 km di strade percorribili. Quello di Tri-City Bay è lo scenario più ampio che EA abbia mai progettato per i videogiochi della serie Need for Speed, dopo quello di Need for Speed: World.

Gli eventi[modifica | modifica sorgente]

NFS: Undercover introduce alcune nuove tipologie di eventi, che si aggiungono a quelle già presenti nei precedenti capitoli della serie. Abbiamo:

  • Sprint: corsa da un punto ad un altro.
  • Circuito: corsa per un certo numero di giri in un tracciato.
  • Checkpoint: corsa contro il tempo.
  • Dominio: corsa in cui bisogna superare un avversario e rimanergli davanti per un certo tempo.
  • Battaglia in autostrada: corsa in cui bisogna superare un avversario in autostrada per un certo tempo o distanziarlo sufficientemente.
  • Lavoro: bisogna portare auto rubate in un punto senza farsi sorprendere dalla polizia.
  • Danni totali: bisogna fare un certo ammontare di danni durante un inseguimento.
  • Fuga: bisogna cercare di scappare in tempo dalla polizia.
  • Eliminazione poliziotto: bisogna eliminare un certo numero di volanti di polizia.

Le abilità[modifica | modifica sorgente]

NFS: Undercover prevede un sistema di abilità che migliorano le prestazioni dell'auto, i guadagni ottenuti con le corse, gli sconti dei concessionari e i Punti Zona aggiuntivi per ogni manovra eroica. Eccone una lista:

  • Motore
  • Trasmissione
  • N2O
  • Turbocompressore
  • Sospensioni
  • Freni
  • Pneumatici
  • Bonus sui guadagni
  • Sconto sui pezzi
  • Bonus zona

Le abilità sono conseguibili in due modi: dominando le corse (per "dominare le corse" s'intente concludere l'evento prima di una certa soglia di tempo prestabilita) e aumentando il proprio Livello Pilota. Il Livello Pilota si aumenta completando gare e lavori, e sta ad indicare l'esperienza e la notorietà che il pilota ha accumulato. Il massimo Livello Pilota raggiungibile è 18.

Gli inseguimenti[modifica | modifica sorgente]

Il sistema di inseguimenti di NFS: Undercover è della serie; Gli obiettivi sono tre: eliminazione poliziotto (eliminare un certo numero di auto della polizia), fuga (riuscire ad evadere un inseguimento), danni totali (causare un certo ammontare di danni). Le auto a disposizione della polizia locale, statale e federale cambiano a seconda della consolle usata.

Nella PS2 e PSP, nel Nintendo DS e Wii, le auto cambiano; alcune sono solo per le consolle fisse, alcune solo per quelle portatili, ma in generale sono diverse dalle consolle di settima generazione:

Peraltro, nelle consolle di sesta generazione (le ultime citate), nelle missioni nelle quali vanno eliminati i leader si gioca la polizia, e useremo perciò le auto delle forze dell'ordine sopracitate.

Il parco macchine[modifica | modifica sorgente]

NFS: Undercover conta ben 64 veicoli, suddivisi in tre categorie. Così come nei precedenti episodi della serie, sono presenti svariati tipi di veicoli: dalle supercar italiane (non mancano le onnipresenti Lamborghini Murcièlago e Gallardo, oltre alle inedite Pagani Zonda e Bugatti Veyron) alle muscle car americane, passando per le supersportive giapponesi (Mazda RX-8, Toyota Supra, Mitsubishi Lancer EVO) e le europee (Aston Martin DB9, BMW M3, Mercedes SLR McLaren ma anche Volkswagen Scirocco e Golf R32, e la nuova Renault Megane). La lista delle auto nel gioco per il PC comprende:

Americane[modifica | modifica sorgente]

Europee[modifica | modifica sorgente]

Giapponesi[modifica | modifica sorgente]

N.B.: le auto segnate con l'asterisco (*) sono presenti solo nella Collectors Edition del gioco.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Artista Titolo del brano
Airbourne Girls in Black
Amon Tobin Mighty Micro People
Asian Dub Foundation Burning Fence
Bonobo Scuba (Amon Tobin Remix)
Circlesquare Fight Sound Part 1
Floor Thirteen Blame it on me
From First to Last I Once Was Lost but Now Am Profound
Hybrid The Formula of Fear (Matrix DUB)
Innerpartsystem This Empty Love
Justice Genesis
Kinky Mexican Radio
Ladytron Ghosts
Mindless Self Indulgence Never Wanted to Dance (Electro Hurtz Mix)
Nine Inch Nails The Mark Has Been Made
Nine Inch Nails The Warning
Ojos de Brujo Piedras vs Tanques
Pendulum 9,000 Miles
Pendulum Granite
Pendulum Tempest
Puscifer Indigo Children (JLE Bub Mix)
Puscifer Momma Sed (Tandemonium Mix)
Qba Libre & M1 God Damn
Recoil Shunt
Recoil Vertigen
Recoil Want
Splitting Adam On My Own
Supergrass Bad Blood
The Fashion Like Knives
The Pinker Tones Electrotumbao
The Prodigy First Warning
The Qemists 2 Stompbox (Spor remix)
The Whip Fire
Tricky Loalition
Tyga Diamond Life

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Which road to take

EA ha registrato il dominio "whichroadtotake.com" caricandovi una sorta di enigma. L'enigma riguarda un video di sorveglianza contenente un poliziotto ed un presunto criminale da lui arrestato. È necessario cliccare gli elementi del filmato in un ordine preciso, per visionare i filmati del gioco.

Tecnologia pubblicitaria

Al pari di altri titoli targati EA, il software di NFS: Undercover incorpora al proprio interno una tecnologia sviluppata da IGA Worldwide Inc. (in seguito denominata IGA, acronimo di In Game Adverts) il cui obiettivo è "recapitare" annunci pubblicitari all'interno del gioco, tramite connessione internet. Il risultato è che, percorrendo le strade di Tri-city Bay, può capitare di imbattersi in veri e propri cartelloni pubblicitari recanti consigli d'acquisto. Nella versione italiana del gioco, è presente un cartellone pubblicitario dell'auto Alfa Romeo MiTo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chris Roper, Behind the Wheel of Need for Speed Undercover, IGN, 17 settembre 2008. URL consultato il 4 novembre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi