Need for Speed: Underground 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Need for Speed: Underground 2
Need for Speed - Underground 2 Logo.png
Logo del gioco
Sviluppo EA Black Box
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Need for Speed
Data di pubblicazione Microsoft Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 9 novembre 2004
Flag of Europe.svg 19 novembre 2004

PlayStation 2, Xbox:
Giappone 22 dicembre 2004
Flags of Canada and the United States.svg 15 novembre 2004
Flag of Europe.svg 19 novembre 2004
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 25 luglio 2005

Genere Simulatore di guida
Tema Corse clandestine
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Game Boy Advance, PlayStation 2, GameCube, Nintendo DS, Xbox
Supporto CD, Cartuccia
Requisiti di sistema OS: Windows 98, Windows ME, Windows 2000, Windows XP

CPU: 933 MHz Intel Pentium III o 933 MHz AMD Athlon
RAM: 256 MB
HDD: 2 GB
GPU: ATI Radeon 7500 con 32 MB di RAM o NVIDIA GeForce 2 con 32 MB di RAM
Audio: Scheda compatibile DirectX
Internet: 128Kbps o più veloce

Fascia di età ESRB: E10+
PEGI: 3
Periferiche di input Tastiera, Mouse, Gamepad, Volante

Need for Speed: Underground 2 (NFSU2) è un videogioco di corse pubblicato e sviluppato da Electronic Arts. Rilasciato nel 2004, è il seguito di Need for Speed: Underground, ed è parte della serie Need for Speed, disponile per GameCube, PlayStation 2, Xbox, Nintendo DS, Game Boy Advance e PC. È stato realizzato agli studio EA Black Box, con sede a Vancouver.

Il gioco è basato sulle corse di auto clandestine, e consente la modifica di auto di serie per il raggiungimento di prestazioni estreme (tuning), riprendendo la trama di Need for Speed: Underground.

Rispetto al predecessore, Need for Speed: Underground 2 fornisce molte nuove caratteristiche, come i nuovi metodi nel selezionare le sfide, la modalità "esplorazione" all'interno di una grande città conosciuta come "Bayview", e la possibilità di sfidare altre auto durante la modalità esplorazione. Underground 2 introduce anche tre SUV, che possono essere modificati quanto gli altri veicoli e utilizzati per le corse contro gli altri piloti di SUV. Brooke Burke è la voce di Rachel Teller, la persona che guida il giocatore nella storia.

Sulla versione per Nintendo DS, i giocatori possono disegnare "etichette" per abbellire ogni veicolo del gioco.

La versione per PSP è Need for Speed: Underground Rivals.

Tuning[modifica | modifica sorgente]

Ciascuna auto può essere modificata quasi interamente, sia dal punto di vista prestazionale che dal punto di vista estetico. I kit di modifica sono acquistabili presso appositi negozi sparsi all'interno della città, e sono anche installabili singolarmente.

Dal punto di vista prestazionale gli elementi installabili appartengono alle seguenti categorie: motore, centralina, trasmissione, sospensioni, gomme, kit di alleggerimento del peso. Inoltre è possibile installare una bombola di protossido di azoto (Nitrous), utilizzabile nel corso delle gare. Oltre all'incremento di prestazioni legato all'installazione di pezzi elaborati, è possibile accedere ad una officina che consente di settare le auto regolando vari parametri come la risposta del motore, i rapporti del cambio, rigidità ed altezza delle sospensioni, aerodinamica, etc.

Dal punto di vista estetico è possibile modificare pesantemente l'auto: verniciatura, adesivi (vinili), colore luci anteriori, colore vetratura, specchietti retrovisori, minigonne, kit di ribassamento, neon (vano motore, sottoscocca, bagagliaio), fari (anteriori e posteriori), scarichi, cerchioni, alettoni, bodykit, schermi lcd, apertura sportelli modificata, sospensioni idrauliche, e perfino il tipo di spruzzo dei gas di scarico. Sono anche presenti elementi e kit in carbonio.

L'estetica dell'auto viene misurata tramite un sistema di valutazione a punti, e gioca un ruolo importante all'interno della modalità carriera. Sono presenti dei contest fotografici che consentono di far apparire l'auto sulla copertina di riviste automobilistiche specializzate nel tuning.

Alcuni pezzi unici possono essere ottenuti solo completando delle sfide a tempo nel corso della carriera.

Tipologie di gara[modifica | modifica sorgente]

Una scena del gameplay.

Circuito[modifica | modifica sorgente]

Il Circuito è una corsa standard a due o più giri che si svolge su strade pubbliche (solitamente aperte anche al traffico). Il vincitore è il pilota che taglia per primo il traguardo. Solitamente partecipano quattro piloti, ma possono esserci variazioni. Può essere disputata anche in modalità eliminazione: in tal caso, l'ultimo pilota di ogni giro viene eliminato dalla corsa.

Sprint[modifica | modifica sorgente]

Lo Sprint è una variazione del Circuito nel quale bisogna seguire un percorso che va da un punto A ad un punto B. Si svolgono anch'essi su strade pubbliche, in presenza di traffico.

Sparo[modifica | modifica sorgente]

Uno Sparo si svolge su un tracciato prevalentemente rettilineo, che può essere ricavato da tratti di autostrada oppure da ampiee aree dismesse, come zone industriali o ex piste d'atterraggio dell'aeroporto. In questo tipo di gara la precisione nelle cambiate è fondamentale per vincere, così come la gestione oculata del protossido d'azoto: per questo motivo l'HUD viene mostrato notevolmente ingrandito. Inoltre è necessario avere i riflessi pronti per schivare rapidamente le altre auto e gli ostacoli eventualmente presenti sul circuito: uno schianto a velocità sufficientemente elevata infatti significa distruggere il veicolo. Un altro modo per perdere la corsa è fondere il motore, circostanza che può avvenire se si viaggia troppo a lungo fuorigiri.

Dérapage[modifica | modifica sorgente]

Un Dérapage è una gara di drift su circuito chiuso e senza traffico; per ottenere punteggi elevati occorre derapare a lungo, ad alta velocità ed il più possibile radente ai muri. Concatenando varie derapate si ottiene un moltiplicatore di punti. In caso di collisione invece, la derapata corrente viene interrotta ed i punti accumulati con essa vengono azzerati. Così come nelle gare di drift reali, è conveniente utilizzare un'auto a trazione posteriore. A differenza di quanto avveniva nel capitolo precedente, durante la gara non è possibile utilizzare il protossido d'azoto.

Dérapage in discesa[modifica | modifica sorgente]

Questa modalità, non presente nel precedente capitolo, è concettualmente molto simile al classico Dérapage; tuttavia, anziché su un circuito chiuso si svolge su strade montane ricche di tornanti, in discesa ed aperte al traffico. Un'altra grande differenza è data dal fatto che la gara si svolge in manches separate per ogni pilota: dunque, il giocatore gareggia senza avversari sul tracciato ma deve però confrontarsi con i loro punteggi precedentemente ottenuti.

Street X[modifica | modifica sorgente]

Altra novità non presente nel primo Underground, le gare di Street X sono gare Circuito che si svolgono sui tracciati normalmente utilizzati per i Dérapage. La scarsa lunghezza del tracciato e le curve molto strette impongono un approccio molto aggressivo. Anche qui non è possibile servirsi del protossido d'azoto.

URL[modifica | modifica sorgente]

Acronimo di Underground Racing League, le gare URL sono dei tornei che si svolgono su circuiti privati simili a quelli delle competizioni "ufficiali" oppure ricavati da ampi spazi inutilizzati, come ex piste d'atterraggio. Le regole sono le stesse della modalità Circuito, tuttavia le URL prevedono un più alto numero di avversari (solitamente otto) ed un sistema di punti attribuiti ai piloti in base ai propri piazzamenti. Vince il torneo chi detiene il punteggio più alto al termine dell'evento. Sono le gare economicamente più remunerative del gioco (sia per via del cospicuo premio in denaro in caso di vincita, sia perché sono un'importante "vetrina" per ottenere sponsorizzazioni), nonché le più lunghe ed impegnative.

Sfida[modifica | modifica sorgente]

Girovagando per la città si incontreranno frequentemente altri street racers, con i quali è possibile ingaggiare una Sfida estemporanea. Il percorso è assolutamente libero e viene deciso dall'auto in testa; per vincere occorre distanziare l'avversario di almeno 300 metri. A seconda del proprio stile di guida e della propria auto, le tattiche migliori sono due: sfruttare il traffico ed i vicoli per rallentare l'avversario, oppure entrare in autostrada e spingere al massimo confidando nelle prestazioni della propria vettura. Il premio in denaro ottenuto in caso di vittoria è modesto, tuttavia sconfiggendo un buon numero di avversari si acquista rispetto e con esso la possibilità di installare sulla propria auto componenti unici.

Inseguimento[modifica | modifica sorgente]

Questa tipologia di gara è disponibile solo in modalità multiplayer o LAN. È del tutto simile a Sfida ma estende il numero di partecipanti a più giocatori.[1]

Tutte le auto presenti nel gioco[modifica | modifica sorgente]

Come su nell'episodio precedente, Underground 2 continua ad offrire veicoli simili da comperare e modificare, la maggior parte dei quali consiste in modelli Asiatici, con un considerevole numero di modelli Europei e Americani. Inoltre, Underground 2 è l'unico gioco nella serie Need for Speed finora che offre tre SUV come veicoli da guidare, che possono essere molto modificati come le loro controparti più compatte. Un totale di 29 modelli di veicoli è disponibile, ma la versione PAL del gioco offre in più due auto europee. Esiste però una modifica amatoriale creata da El Presy & Pawel per NFSNetwork.it che permette di avere tutte le auto sotto elencate. Le macchine comparse su Underground 2 sono le seguenti:

Soundtrack[modifica | modifica sorgente]

  1. Snoop Dogg featuring The Doors - "Riders On The Storm"
  2. Capone - "I Need Speed"
  3. Chingy - "I Do"
  4. Sly Boogy - "That'z My Name"
  5. Xzibit - "LAX"
  6. Terror Squad - "Lean Back"
  7. Fluke - "Switch/Twitch"
  8. Christopher Lawrence - "Rush Hour"
  9. Felix da Housecat - "Rocket Ride"
  10. Sin - "Hard EBM"
  11. Adam Freeland - "Mind Killer"
  12. Paul Van Dyk - "Nothing But You"
  13. Sonic Animation - "E-Ville"
  14. Killing Joke - "The Death & Resurrection Show"
  15. Rise Against - "Give it All"
  16. Killradio - "Scavenger"
  17. The Bronx - "Notice of Eviction"
  18. Ministry - "No W"
  19. Queens of the Stone Age - "In My Head"
  20. Mudvayne - "Determined"
  21. Septembre - "I am Weightless"
  22. Helmet - "Crashing Foreign Cars"
  23. Cirrus - "Back on a Mission"
  24. Spiderbait - "Black Betty"
  25. Skindred - "Nobody"
  26. Snapcase - "Skeptic"
  27. Unwritten Law - "The Celebration Song"
  28. Atmosphere - "The Keys to Life vs. 15 Minutes of Fame"[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Need For Speed Underground 2 Recensione. URL consultato il 10 giugno 2014.
  2. ^ Need For Speed Underground 2 lista auto. URL consultato il 10 giugno 2014.
  3. ^ Need For Speed Underground 2 Soundtrack. URL consultato il 10 giugno 2014.