Mina quasi Jannacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mina quasi Jannacci
Mina quasi Jannacci 1977.jpg

Artista Mina
Tipo album Studio
Pubblicazione ottobre 1977
Durata 39 min : 29 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Folk
Pop
Etichetta PDU
Note n° catalogo: PLD 6089
Mina - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1978)

Mina quasi Jannacci, pubblicato nell'ottobre 1977[1], è un album della cantante italiana Mina.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Contiene dieci canzoni di Enzo Jannacci reinterpretate da Mina, che duetta con l'autore in E l'era tardi. Da notare dei particolari arrangiamenti per orchestra scritti da Gianni Ferrio.

L'album è stato originariamente venduto in busta doppia assieme a Mina con bignè: in questa prima edizione i due vinili sono inseriti, con le rispettive copertine, in un sacchetto telato con stampato sopra l'autografo della cantante. All'interno un foglio con tutti i testi, eliminato nella ristampa e nell'edizione cd.

La canzone Vita vita è stata utilizzata lo stesso anno per la colonna sonora del film Gran Bollito, di Mauro Bolognini: la canzone è il tema principale ed è presente sia nei titoli di apertura che in quelli di coda.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rino - 2:17 - (Enzo Jannacci)
  2. E l'era tardi (con Enzo Jannacci) - 3:33 - (Enzo Jannacci)
  3. Saxophone - 3:22 - (Enzo Jannacci-Beppe Viola)
  4. Vincenzina e la fabbrica - 3:53 - (Enzo Jannacci)
  5. Tira a campà - 5:37 - (Enzo Jannacci-Beppe Viola-Lina Wertmuller)
  6. La sera che partì mio padre - 4:26 - (Enzo Jannacci)
  7. Vita vita - 3:46 - (Enzo Jannacci-Beppe Viola)
  8. E savè - 4:35 - (Enzo Jannacci)
  9. Sfiorisci bel fiore - 4:00 - (Enzo Jannacci)
  10. Ecco tutto qui - 3:56 - (Enzo Jannacci)

Arrangiamenti-direzione d'orchestra: Gianni Ferrio
Tecnico del suono: Nuccio Rinaldis

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: "TV Sorrisi e Canzoni" n. 45 dell'11 novembre 1990.