Stessa spiaggia, stesso mare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stessa spiaggia, stesso mare
Stessa spiaggia stesso mare Mina 1963.jpg

Artista Mina
Tipo album Studio
Pubblicazione 1963
Durata 29:59
Dischi 1
Tracce 12
Genere Folk
Pop
Etichetta Italdisc, LPMH 186
Mina - cronologia
Album precedente
(1962)
Album successivo
(1964)

Stessa spiaggia, stesso mare, pubblicato nel 1963, è un album della cantante italiana Mina.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album, con la stessa copertina e gli stessi brani, è stato pubblicato su CD dalla Raro!Records nel 1998.

Di alcune tracce di questo album, esistono diverse versioni che Mina ha inciso nel corso della sua carriera. La canzone Stessa spiaggia stesso mare, ad esempio, è stata incisa anche in francese (Tout s'arrange quand on s'aime) e in spagnolo (La misma playa) e i due brani sono contenuti, rispettivamente, nelle raccolte Notre etoile (1999) e Mina canta in spagnolo (1993). Anche il brano Mi guardano è stato cantato in spagnolo (Me miran) ed è stato incluso nella raccolta Mina latina due (1999). Lo stesso brano è stato re-inciso in italiano dalla Tigre nel 1970 per l'album Quando tu mi spiavi in cima a un batticuore. Il pezzo Non piangerò è stato inciso altre tre volte da Mina: nella sua versione originale inglese (Just Let Me Cry, pubblicato nel 1998 nella raccolta Internazionale); in spagnolo (Déjame llorar, inserito nell'album Mina canta in spagnolo) e in francese (Pleurer pour toi, reperibile nella raccolta Notre etoile). Anche di Si, lo so sono reperibili altre tre versioni: nell'originale tedesco (Heisser Sand, compreso nella raccolta omonima del 1996), in spagnolo (Un desierto, in Internazionale) e in francese (Notre étoile, compresa nella raccolta omonima). Nel 1964 e nel 2005, invece, Mina ha inciso il brano Dindi in spagnolo e in inglese (i due brani sono compresi, rispettivamente, negli album Mina canta in spagnolo e L'allieva). Sempre in spagnolo, Mina ha inciso anche il brano Ollalla Gigì (ancora in Mina canta in spagnolo) (Oh La La, Gigi), mentre ha cantato la versione originale di A volte (Pretend That I'm Her), inclusa nella raccolta Mina canta in inglese del 1995.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Stessa spiaggia stesso mare - 2:11 - (Mogol-Piero Soffici)
  2. Stranger boy - 3:04 - (Roxy Rob(Leo Chiosso)-Umberto Prous)
  3. Mi guardano - 2:44 - (Roxy Rob(Leo Chiosso)-Umberto Prous)
  4. Qué no, qué no! - 1:47 - (Tullio Romano-Pierino Codevilla)
  5. Non piangerò (Just Let Me Cry) - 2:20 - (Mark Barkan-Ben Raleigh-Leo Chiosso)
  6. Si, lo so (Heisser sand) - 3:02 - (Werner Scharfenberger-Alberto Testa-Mogol)
  7. La ragazza dell'ombrellone accanto - 2:25 - (Vittorio Buffoli-Vito Pallavicini)
  8. Dindi (Dindi) - 2:53 - (Antônio Carlos Jobim-Aloysio de Oliveira)
  9. Ollalla Gigì - 2:17 - (Vittorio Buffoli-Vito Pallavicini) Edizioni Fono Film 1959
  10. Chega de saudade (Chega de saudade) - 2:51 - (Antônio Carlos Jobim-Vinícius de Moraes-Giorgio Calabrese)
  11. A volte (Pretend That I'm Her) - 2:22 - (Norman Blagman-Sam Bobrick-Roxy Rob(Leo Chiosso))
  12. Eravamo in tre - 2:03 - (Romano Farinatti-Giuseppe Capotorto)