Jennifer Esposito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jennifer Esposito nel 2008

Jennifer Esposito (New York, 11 aprile 1973) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini italoamericane[1], è nata a Brooklyn, New York, figlia di Phyllis (decoratrice di interni) e Robert Esposito, consulente informatico e produttore musicale di origini napoletane[2]. Ha effettuato i suoi studi a Staten Island.

Il suo debutto è avvenuto nel 1995 nel film per la televisione I ragazzi irresistibili con Woody Allen e Peter Falk ma il suo primo ruolo significativo è in He Got Game di Spike Lee; con Lee è tornata a lavorare l'anno successivo in S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York. Partecipa alla serie tv Spin City, dove ricopre il ruolo di Stacey Paterno e partecipa al film horror Incubo finale. Un altro horror a cui ha preso parte è Dracula's Legacy - Il fascino del male del 2000.

Negli anni seguenti ha preso parte a film come Don't Say a Word, Crash - Contatto fisico, New York Taxi e Welcome to Collinwood. Ha poi lavorato prevalentemete per serie tv, prendendo parte ad alcuni episodi di Giudice Amy, Law & Order - I due volti della giustizia e Samantha chi? in quest'ultima ricopre il ruolo di Andrea, migliore amica della protagonista. Nel 2008 ha preso parte al film tv di Paolo Monico, prodotto da Gabriele Muccino, 4 padri single. Nel 2010 è entrata a far parte del cast di Blue Bloods, dove interpreta il ruolo della detective Jackie Curatola, ruolo poi abbandonato in seguito a contrasti con la produzione.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 sposa l'attore Bradley Cooper ma il matrimonio dura meno di un anno.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S.Z. Berg: Jennifer Esposito Takes on a New Leading Role: Celiac Advocate
  2. ^ Jennifer Esposito Biography (1973?-), Filmreference.com. URL consultato l'11 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 209156013 LCCN: no00024014