ItAli Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ItAli Airlines S.p.A.
Itali Airlines I-DAWW.jpg
Compagnia aerea standard
Codice IATA FS
Codice ICAO ACL
Identificativo di chiamata ITALI
Inizio operazioni di volo ottobre 2003
Fine operazioni di volo 14 gennaio 2011
Descrizione
Hub Roma-Fiumicino
Focus cities Genova
Reggio Calabria
Programma frequent flyer ItAli SKY PASS
Airport lounge Club ItAli VIP
Flotta 10 (prima della chiusura)
Destinazioni 5 (prima della chiusura)
Azienda
Tipo azienda Società per azioni
Fondazione 24 ottobre 2002 a Pescara
Stato Italia Italia
Sede Roma
Slogan Un mondo di coincidenze
Sito web www.italiweb.it
Bilancio economico
Fatturato € 51.055.000  (2006)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Itali Airlines S.p.A. (o in breve Itali S.p.A.) è stata una compagnia aerea italiana con sede a Roma Ciampino, e faceva parte del GRUPPO AEROSERVICES che offriva una serie di servizi legati all'aviazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ItAli Airlines nasce a Pescara originariamente come TAI (Trasporti Aerei Italiani). Nel 2004 ItAli Airlines cambiò il suo nome. L'ItAli Airlines collegò l'Aeroporto di Pescara con i principali aeroporti italiani in coincidenza con i voli nazionali ed internazionali e con alcune destinazioni internazionali, in particolare il collegamento giornaliero con l'Aeroporto di Milano-Linate veniva operato con Fairchild Swearingen SA 227 Metroliner.

Le operazioni charter/ACMI erano operate con McDonnell Douglas MD-82 acquistati dalla compagnia di bandiera Alitalia, principalmente dalle basi dell'Aeroporto di Roma-Fiumicino e dell'Aeroporto di Milano-Malpensa. Le principali destinazioni ItAli nell'estate 2010 sono state Samos, Lourdes, Lampedusa, Rodi e, soprattutto, Tirana, con voli plurisettimanali. La manutenzione dei velivoli MD-82 era eseguita dal personale Alitalia.

All'inizio dell'estate 2009 crearono il ramo Aerotaxi della compagnia con base d'armamento sull'Aeroporto di Roma-Ciampino e base secondaria sull'Aeroporto di Milano-Linate. I voli executive operavano sotto il marchio di MustFly, sussidiaria di ItAli Airlines. MustFly operava in Aviazione generale sotto il COA di ItAli Airlines i velivoli executive della flotta, tra cui due Do.328J, precedentemente utilizzati nei regolari servizi di linea, riconfigurati appositamente a 19 posti.

Il 21 ottobre 2010, a seguito di indagini condotte dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Pescara (operazione Flying Money), l'azionista di maggioranza di Aeroservices Group, Giuseppe Spadaccini, viene tratto in arresto insieme ad altre 12 persone per una maxi evasione fiscale internazionale da 90 milioni di euro[1]. Malgrado ciò, la Compagnia prevedeva di operare dal 16 dicembre nuove tratte[2].

Il 19 novembre 2010 l'ENAC ha rilasciato al vettore una licenza provvisoria di esercizio (con validità fino al 20 maggio 2011) al posto del precedente Certificato di Operatore Aereo a tempo indeterminato.[3]

Il 14 gennaio 2011 la compagnia ha tolto dalla vendita e cancellato tutti i voli[4].

Dall'11 marzo 2011 l'ENAC ha sospeso la licenza di trasporto aereo a causa del permanere di alcune criticità non risolte precedentemente dal vettore.[5]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta di ItAli Airlines era composta di un totale di 15 aeromobili[6]:

La ItAli Airlines aveva ordinato 10 Sukhoi Superjet 100 più 10 in opzione, tuttavia, con la chiusura della compagnia, l'ordine è stato annullato.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 ottobre del 2010, ItAli ha messo in vendita sul proprio sito[7] le seguenti rotte di linea:

I collegamenti previsti sono partiti regolarmente il 16 dicembre 2010. Tuttavia, in data 14 gennaio 2011 la compagnia ha tolto dalla vendita e cancellato tutti i voli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fisco:evasione internazionale da 90 mln, 13 arrestati da Gdf
  2. ^ ItAli Time Table
  3. ^ ENAC Elenco delle imprese titolari di licenza di trasporto aereo
  4. ^ Cancellati e tolti dalla vendita tutti i voli ItAli Airlines. Articolo sul sito AeroportoRC.com
  5. ^ Comunicato stampa ENAC sospende la licenza di trasporto aereo della Compagnia ItAli Airlines
  6. ^ ItAli Flotta
  7. ^ ItAli Time Table

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]