Società aerea mediterranea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Società aerea mediterranea
Stato Italia Italia
Tipo Società anonima
Fondazione 26 marzo 1928 a Milano
Chiusura 28 ottobre 1934
Sede principale via Regina Elena 29, Roma
Persone chiave Giulio Gavotti
Umberto Klinger
Settore trasporti
Prodotti trasporti aerei
Società aerea mediterranea
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Il Douglas DC-6A Liftmaster
Il Sud Aviation Caravelle nella prima livrea rossa

La Società aerea mediterranea era una compagnia aerea italiana che operava, come era consuetudine nel periodo, servizi di trasporto passeggeri e servizi postali dalla fine degli anni venti ai primi anni del successivo decennio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Società aerea mediterranea venne fondata il 26 marzo 1928 con lo scopo finale di riunire sotto una sola compagnia, tramite "un'azione di largo assorbimento", tutte le compagnie private operanti in Italia dall'inizio dell'aviazione commerciale. Questa politica, suggerita dall'allora nuovo sottosegretario all’Aeronautica Italo Balbo, avrebbe portato alla creazione della futura Ala Littoria S.A., prima compagnia aerea di linea italiana di proprietà statale.

Nei sei anni, tra il 1928 e 1934, si occupò sostanzialmente della razionalizzazione delle linee aeree nazionali e coloniali, subentrando di fatto nella gestione globale delle tratte a breve e medio raggio aperte dalle piccole compagnie private.

Il 3 dicembre 1959 la compagnia di bandiera Alitalia la rifondò come consociata con il compito di operare, nel periodo 1960 - 1990 con voli charter su rotte che non copriva direttamente. Venne liquidata nel 1981.

Il codice ICAO assegnatole era "MQ".

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Periodo prebellico[modifica | modifica wikitesto]

Periodo "Alitalia"[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]