Grete Waitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grete Waitz
Grete Waitz (NYC Marathon, 2010) 2.jpg
Dati biografici
Nome Grete Andersen-Waitz
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 172 cm
Peso 54 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Mezzofondo, fondo
Record
1.500 m 4'00"55 Record nazionale (1978)
Miglio 4'26"90 Record nazionale (1978)
3.000 m 8'31"75 Record nazionale (1979)
Maratona 2h24'54 (1986)
Società Sportsklubben Vidar
Carriera
Nazionale
1972-1988 Norvegia Norvegia
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 0
Mondiali 1 0 0
Mondiali di campestre 5 0 2
Europei 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Grete Andersen-Waitz (Oslo, 1º ottobre 1953Oslo, 19 aprile 2011) è stata un'atleta norvegese, campionessa del mondo di maratona a Helsinki 1983.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Specialista nella maratona, ha vinto in questa specialità l'argento olimpico a Los Angeles 1984 e l'oro mondiale ai campionati mondiali del 1983; ha inoltre vinto nove volte la maratona di New York, e più volte ha migliorato il record mondiale nella specialità.

È scomparsa nel 2011 all'età di 57 anni a seguito di un tumore.[1]

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 1.500 metri piani: 4'00"55 (Cecoslovacchia Praga, 3 settembre 1978)
  • Miglio: 4'26"90 (Regno Unito Gateshead, 9 luglio 1978)
  • 3.000 metri piani: 8'31"75 (Norvegia Oslo, 17 luglio 1979)

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1972 Giochi olimpici Germania Ovest Monaco 1.500 metri Batteria 4'16"00
1976 Giochi olimpici Canada Montréal 1.500 metri Semifinale 4'04"80
1978 Europei Cecoslovacchia Praga 1.500 metri 4'00"6
3.000 metri Bronzo Bronzo 8'34"3
1983 Mondiali Finlandia Helsinki Maratona Oro Oro 2h28'09
1984 Giochi olimpici Stati Uniti Los Angeles Maratona Argento Argento 2h26'18
1988 Giochi olimpici Corea del Sud Seul Maratona nf

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di Sant'Olav - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di Sant'Olav
«Per meriti sportivi»
— Oslo, 1981
Dama di I Classe dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav
«Per essere stata un esempio positivo per le persone. Attraverso la sua carriera sportiva ha promosso il piacere e i benefici dello sport e dell'educazione fisica. Il suo lavoro è servito da modello per le donne di ogni età e ceto sociale.Si è inoltre impegnata nelle attività contro il cancro.»
— Oslo, 20 novembre 2008

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Onorario Porsgrunds nel 1974.
  • Sportivo norvegese dell'anno per l'Associazione giornalisti sportivi norvegesi nel 1975, 1977, 1979 e 1983.
  • Medaglia d'Oro del giornale Aftenposten nel 1977.
  • Premio Thomas Fearnley nel 1984.
  • Medaglia di Sant Hallvard della Città di Oslo nel 1989.
  • Premio speciale al Galà dello Sport del 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Atletica - Un tumore si porta via Grete Waitz, Eurosport.it, 19 aprile 2011. URL consultato il 15 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 52337440 LCCN: n82100747