Campaccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campaccio
Sport Athletics pictogram.svg Atletica leggera
Tipo individuale
Federazione EAA
Paese Italia Italia
Luogo San Giorgio su Legnano
Organizzatore Unione Sportiva Sangiorgese
Cadenza annuale
Discipline Corsa campestre
Sito Internet http://www.crosscampaccio.com/
Storia
Fondazione 1957
Numero edizioni 57
Ultimo vincitore Albert Rop e Hiwot Ayalew
Ultima edizione 2014

Il Campaccio è una corsa campestre annuale organizzata dall'Unione Sportiva Sangiorgese all’inizio di gennaio a San Giorgio su Legnano. All’evento partecipano atleti di fama internazionale, tra cui campioni olimpici e mondiali. È uno degli eventi più importanti del suo genere in Italia[1], ed è incluso nel circuito internazionale Permit dell’Associazione europea di atletica leggera[2].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Una delle prime partenze del Campaccio

Il nome della corsa deriva da Campasc, che in dialetto legnanese significa “campo incolto”[3]. Infatti, nelle prime edizioni il percorso della gara si snodava tra le strade vicinali della zona agricola del Comune. Oggi si disputa su un'area che è adibita a parco pubblico.

Il Campaccio è stato organizzato per la prima volta nel 1957, ed in pochi anni è diventato gara regionale ed in seguito nazionale. Nel 1961 la partecipazione si è estesa ai ragazzi, con l’istituzione della gara juniores[3]. Nel 1963 il Campaccio è divenuto evento internazionale. La prima edizione a cui hanno partecipato donne è quella del 1970, ed è stata vinta da Paola Pigni-Cacchi, anche se è dal 1975 che la corsa femminile è organizzata tutti gli anni.

La lunghezza del percorso della gara maschile è stata di 12 km fino al 2008, dopodiché è diventata di 10 km. La gara femminile era originariamente lunga 3,5 km, ed è stata portata agli attuali 6 km a metà degli anni novanta[4].

Uno scorcio del parco del Campaccio, dove si corre la corsa campestre omonima

Il Campaccio riveste particolare importanza per i corridori italiani di corsa campestre perché spesso le loro prestazioni a questa gara sono prese in considerazione per la scelta degli atleti da inserire nella selezione nazionale che partecipa ai Campionati mondiali di questa specialità[5].

L’Unione Sportiva Sangiorgese ha organizzato con successo i Campionati europei di corsa campestre 2006 a San Giorgio su Legnano in occasione del 50º anniversario del Campaccio. Per celebrare questa ricorrenza, il giornalista Ennio Buongiovanni ha pubblicato un libro sulla storia della gara, dal titolo Campaccio e Dintorni - 50 Anni Di Storia[6]. A causa dell’organizzazione dei campionati europei, nel 2006 e nel 2007 il Campaccio non è stato organizzato[4].

Alla gara maschile partecipano principalmente corridori italiani e kenioti, mentre a quella femminile prendono parte atlete di varie nazionalità, in modo particolare di paesi europei[7][8].

Tra i vincitori del passato ci sono i campioni del mondo Paul Tergat, Kenenisa Bekele, Haile Gebrselassie e Eliud Kipchoge. La corsa femminile è stata vinta, tra le altre, dalle campionesse del mondo Jackline Maranga, Ingrid Kristiansen e Grete Waitz, oltre che dalle maratonete Uta Pippig e Paula Radcliffe. Molti atleti italiani hanno vinto il Campaccio, tra cui il campione del mondo Francesco Panetta e gli olimpionici Gelindo Bordin, Gabriella Dorio e Paola Pigni-Cacchi[4][3].

Albo d’oro[modifica | modifica sorgente]

Elenco vincitori[modifica | modifica sorgente]

Uta Pippig, vincitrice di tre edizioni della Maratona di Boston, si impose al Campaccio nel 1991
L’olimpionico e campione del mondo Haile Gebrselassie vinse la corsa nel 1994
Paul Tergat vinse sia il Campionato mondiale di corsa campestre che il Campaccio nel 1997
Serhiy Lebid, vincitore di otto edizioni dei Campionati europei di corsa campestre, si impose al Campaccio nel 2003 e nel 2005
Anikó Kálovics, vincitrice di tre edizioni consecutive del Campaccio dal 2009 al 2011

Qui sotto sono elencati i vincitori[4]:

Edizione anno Vincitore gara maschile Tempo (m:s) Vincitrice gara femminile Tempo (m:s)
1a 1957 Italia Franco Volpi ? Non disputato
2a 1958 Italia Riccardo Della Minola ?
3a 1959 Italia Giorgio Gandani ?
4a 1960 Italia Giorgio Gandani ?
5a 1961 Italia Luigi Conti ?
6a 1962 Italia Franco Volpi ?
7a 1963 Italia Antonio Ambu ?
8a 1964 Italia Antonio Ambu ?
9a 1965 Jugoslavia Nedjalko Farcic ?
10a 1966 Italia Antonio Ambu ?
11a 1967 Italia Antonio Ambu ?
12a 1968 Italia Antonio Ambu ?
13a 1969 Jugoslavia Nedjalko Farcic ?
14a 1970 Germania Ovest Lutz Philipp ? Italia Paola Pigni ?
15a 1971 Etiopia Wohib Masresha ? Non disputato
16a 1972 Jugoslavia Danijel Korica ?
17a 1973 Spagna Juan Hidalgo 39:45
18a 1974 Jugoslavia Danijel Korica 38:30
19a 1975 Italia Luigi Zarcone 40:51 Italia Margherita Gargano 10:38
20a 1976 Italia Franco Fava 37:17 Italia Gabriella Dorio 14:24
21a 1977 Italia Franco Fava 36:11 Spagna Carmen Valero 13:21
22a 1978 Italia Franco Fava 35:06 Spagna Carmen Valero 12:48.9
23a 1979 Polonia Bronisław Malinowski 33:33.3 Italia Margherita Gargano 12:56
24a 1980 Italia Venanzio Ortis 37:26.9 Italia Cristina Tomasini 13:46.8
25a 1981 Spagna José Luis González 33:11 Norvegia Ingrid Kristiansen 12:18
26a 1982 Italia Venanzio Ortis ? Norvegia Grete Waitz ?
27a 1983 Belgio Leon Schots ? Gran Bretagna Ruth Smeeth ?
28a 1984 Italia Gelindo Bordin ? Gran Bretagna Ruth Smeeth ?
29a 1985 Polonia Bogusław Mamiński 37:00 Belgio Corinne Debaets 14:01
30a 1986 Italia Francesco Panetta ? Italia Cristina Tomasini ?
31a 1987 Italia Francesco Panetta ? Belgio Lieve Slegers ?
32a 1988 Italia Gelindo Bordin 33:55 Italia Rosanna Munerotto 14:08
33a 1989 Italia Francesco Panetta 34:24.9 Italia Maria Curatolo 14:01.1
34a 1990 Italia Francesco Panetta 34:42 Italia Nadia Dandolo 16:19
35a 1991 Kenya Jonah Koech Kimurgor 36:16 Germania Uta Pippig 18:01
36a 1992 Kenya Stephenson Nyamu 34:10 Kenya Rosanna Munerotto 17:02
37a 1993 Italia Francesco Panetta 34:05 Italia Rosanna Munerotto 16:56
38a 1994 Etiopia Haile Gebrselassie 37:39 Italia Silvia Sommaggio 22:41
39a 1995 Etiopia Fita Bayisa 34:38 Etiopia Merima Denboba 20:28
40a 1996 Kenya Shem Kororia 36:58 Kenya Florence Barsosio 22:29
41a 1997 Kenya Paul Tergat 36:15 Etiopia Kutre Dulecha 21:38
42a 1998 Kenya Bernard Barmasai 35:07 Kenya Jackline Maranga 20:49
43a 1999 Kenya Paul Koech 34:24 Marocco Zahra Ouaziz 20:09
44a 2000 Kenya Hillary Kipkosgei Korir 35:41 Kenya Florence Barsosio 19:33
45a 2001 Portogallo Paulo Guerra 36:38 Etiopia |Merima Denboba 22:00
46a 2002 Etiopia Kenenisa Bekele 34:51 Gran Bretagna Paula Radcliffe 21:03
47a 2003 Ucraina Serhiy Lebid 35:59 Slovenia Helena Javornik 21:23
48a 2004 Etiopia Kenenisa Bekele 34:36 Ungheria Anikó Kálovics 20:42
49a 2005 Ucraina Serhiy Lebid 36:10 Kenya Rita Jeptoo 19:38
50a 2006 Disputato in collegamento con i Campionati europei di corsa campestre 2006
2007 Non disputato
51a 2008 Kenya Edwin Soi 29:46 Gran Bretagna Kate Reed 19:55
52a 2009 Kenya Eliud Kipchoge 29:54 Ungheria Anikó Kálovics 20:33
53a 2010 Etiopia Abreham Cherkos 28:52 Ungheria Anikó Kálovics 20:17
54a 2011 Kenya Joseph Ebuya 28:15 Ungheria Anikó Kálovics 20:04
55ª 2012 Kenya Edwin Soi 29:13 Kenya Mercy Cherono 19:26
56ª 2013 Etiopia Mukhtar Edris 28:42 Etiopia Degefa Worknesh 16:26
57ª 2014 Bahrein Albert Rop 28:19 Etiopia Hiwot Ayalew 18:59

Plurivincitori[modifica | modifica sorgente]

Uomini[modifica | modifica sorgente]

Donne[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Diego Sampaolo, Soi, Mosop the headliners at Italian Cross Country season kick off in Campaccio. URL consultato il 9 marzo 2011.
  2. ^ Cross, i protagonisti del 54° Campaccio. URL consultato il 9 marzo 2011.
  3. ^ a b c Tre stelle che illuminano il Campaccio – Da sito ufficiale dell’Unione Sportiva Sangiorgese. URL consultato il 9 marzo 2011.
  4. ^ a b c d (EN) Campaccio Classica del Cross. URL consultato il 9 marzo 2011.
  5. ^ (EN) Diego Sampaolo, Lebid on course to recapture Campaccio title. URL consultato il 9 marzo 2011.
  6. ^ (EN) Diego Sampaolo, European XC to mark Campaccio's 50th anniversary. URL consultato il 9 marzo 2011.
  7. ^ (EN) Diego Sampaolo, Ebuya and Kalovics take Campaccio Cross Country win. URL consultato il 9 marzo 2011.
  8. ^ (EN) Diego Sampaolo, Europeans win the day at Campaccio. URL consultato il 9 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ennio Buongiovanni, Campaccio e Dintorni - 50 Anni Di Storia, 2006.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]