Famiglia DiMeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Famiglia DiMeo
Famiglia DiMeo
Vari membri della Famiglia DiMeo al compleanno di Ray Curto
Nomi alternativi Famiglia Soprano
Area di origine Elizabeth e Newark, New Jersey
Aree di influenza North Jersey, Connecticut, Miami
Periodo Anni '30 del 1900 - in attività
Boss Ercole DiMeo
Giacomo "Jackie" Aprile
Corrado "Junior" Soprano
Anthony "Tony" Soprano
Alleati Cinque Famiglie (soprattutto i Lupertazzi)
Clan Zucca
Mafia Russa
Mafia ebrea
Gangs di truffatori arabi
Rivali Vipers MC
Gangs di spacciatori afro-americani
Equipaggi dei narcos colombiani
Attività Racket, usura, traffico di droga, frode, dirottamento di camion, contraffazione, furto, scommesse sportive, estorsione, prostituzione, rapina, ricettazione, smaltimento dei rifiuti, pornografia, corruzione, omicidio, contrabbando
Pentiti Salvatore Bonpensiero
Eugene Pontecorvo
Adriana LaCerva
Raymond Curto
Jack Massarone
Carlo Gervasi

Nella serie televisiva I Soprano dell'emittente statunitense HBO, la Famiglia DiMeo è un'organizzazione mafiosa di finzione che fa capo al boss Tony Soprano: prima di lui, al potere dal 1999, si erano alternati diversi capi-famiglia.

Per il fatto che, in linea temporale, le vicende raccontate sullo schermo iniziano appunto dal 1999, è generalmente indicata come Famiglia Soprano: tuttavia, l'organizzazione DiMeo ha una storia decennale nella criminalità organizzata dello stato del New Jersey. Le bande che costituiscono la Famiglia prendono il nome dagli esponenti di riferimento (gli Aprile e i Soprano sono quelli di lungo corso) e variano a seguito degli omicidi, dei cambi di ruolo, delle incarcerazioni e delle nuove entrate.

Strutturata a forma piramidale[1][2] l'organizzazione è costituita da un nucleo centrale e 5 bande (o squadre, come spesso vengono indicate nella traduzione italiana), i cui capi, o capitani (o anche capimandamento), si sono alternati nel corso delle stagioni o di cui si fa riferimento nei dialoghi. È probabilmente basata sulla vera famiglia mafiosa dei DeCavalcante[3].

Molti altri personaggi sono inseriti in questa lista, perché legati in modo diverso alle attività criminali e relazionali della Famiglia: alcuni di essi non appaiono direttamente sulla schermo ma vengono tuttavia nominati e le loro azioni si riflettono nelle vicende della Famiglia.

Indice

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Si ritiene che la Famiglia DiMeo sia stata formata nel New Jersey negli anni cinquanta dal primo boss, Domenico Ercole "Eckley" DiMeo. Membri dell'organizzazione furono, dagli anni sessanta, i fratelli Johnny Boy Soprano (padre di Tony) e Corrado Junior Soprano, oltre a Michele "Feech" La Manna. I fratelli Soprano ebbero un ruolo chiave nell'organizzazione DiMeo, con le due bande capitanate da Johnny Boy e Junior: intrattennero subito legami criminali con le cosiddette "Cinque famiglie" di New York: in particolare con la Famiglia Lupertazzi (il cui boss era Carmine Lupertazzi). Nonostante il boss fosse DiMeo, nell'ultima puntata della serie Tony, parlando con zio Junior, conferma che il comando della famiglia mafiosa nel Nord New Jersey era, di fatto, in mano ai due fratelli Soprano.

Il nome DiMeo è stato scelto dagli sceneggiatori basandosi sul nome di uno dei capi della vera famiglia mafiosa dei Gambino, Roy DeMeo, che operò a New York dagli anni settanta al 1982.

La crisi dell'83[modifica | modifica wikitesto]

Durante i primi anni ottanta molti membri della cosca DiMeo vennero arrestati, provocando così il più grande vuoto tra le sue fila dai tempi della formazione. Tra gli imprigionati, Michele "Feech" La Manna, condannato a vent'anni nel 1984. Fu durante quella "crisi" tra le file dell'organizzazione che Salvatore "Big Pussy" Bonpensiero, della banda di Johnny Boy, prese con sé il giovane Tony perché si facesse le ossa nell'ambiente criminale, commettendo il suo primo omicidio.

Ascesa di Tony Soprano[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Boy morì di enfisema nel 1986: prima di morire, designò il figlio Tony per la sua successione a capo (capitano) della banda Soprano. Tony fu il più giovane capitano nella storia della Famiglia DiMeo (all'epoca aveva 27 anni): alla sua ascesa contribuì il colpo alla bisca clandestina di "Feech" La Manna, compiuta assieme al capo della banda Aprile, Jackie Aprile Sr.. Tony ebbe subito l'appoggio di quelli che in seguito divennero i suoi uomini di fiducia: Big Pussy, scassinatore della banda, ma anche il fedele soldato del padre Johnny Boy, Paulie Gualtieri e l'amico d'infanzia, il futuro consigliere della famiglia Silvio Dante. Sulla sua fortuna pesa però l'ombra del carcere evitato a danno del cugino Tony Blundetto, catturato e condannato a 17 anni di carcere, per un colpo che avrebbero dovuto compiere assieme e a cui invece Tony non partecipò. Il futuro boss si è sempre sentito in colpa per aver preso in mano le redini dell'organizzazione mentre il cugino se ne stava in galera.

Jackie Aprile nuovo boss[modifica | modifica wikitesto]

Dominic DiMeo, capo della famiglia condannato all'ergastolo, nel 1995 designò Jackie Aprile Sr. come boss in attività, dopo esser stato colpito dalle sue abilità di leader. Si deduce, comunque, che gli associati si aspettassero la nomina a boss di uno dei Soprano (o al vecchio zio Junior o al giovane Tony) e che la scelta fosse solo rimandata di qualche anno, come infatti avvenne. Gli anni di potere di Jackie Aprile (1995 - 1999) furono tranquilli e prosperosi e i membri della famiglia non ebbero mai da lamentarsi sulla gestione degli affari e delle dispute interne. L'organizzazione delle Bande era la seguente:


Jackie Aprile Sr
Banda Soprano
Banda Jr Soprano
Banda Altieri
Banda Curto
Banda Barese
Banda Aprile

Soprano vs Soprano[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998, i medici diagnosticarono a Jackie Aprile un cancro dello stomaco in stadio avanzato, e Tony Soprano, assai legato a Jackie, cominciò ad assumere via via sempre più poteri al fine di sostituirlo alla guida dell'organizzazione. Corrado Junior Soprano, lo zio di Tony, vide questo fatto come un insulto al suo onore e alla sua persona. Nel corso dei mesi, la tensione tra i due Soprano crebbe costantemente; quando Jackie Aprile morì nella primavera del 1999, i capiregime si riunirono per nominare il nuovo boss. Tony, che molti vedevano come successore designato, rifiutò apparentemente la carica, consegnandola allo zio: in verità la "riconciliazione" con Corrado era finalizzata ad una più oculata gestione del nuovo potere: Corrado di fatto finiva sotto i riflettori dell'FBI (sgombrando così il campo a Tony) e le bande avrebbero comunque fatto riferimento a lui per la gestione degli affari.

Quando la situazione precipita a causa di Livia e s'innesca la ritorsione verso Tony, quest'ultimo ordina di far fuori i membri chiave della banda di Junior: lo stesso Junior si salva dalla vendetta solo perché viene arrestato. Tony prese il controllo della famiglia e di tutte le attività criminali di Corrado, nominò Silvio Dante come suo consigliere, e promosse Paulie Gualtieri a capo della sua vecchia banda, ribattezzandola Banda Gualtieri. Con la morte di Jimmy Altieri, scopertosi un traditore, Carlo Gervasi lo rimpiazza come caporegime, ribattezzando così anche la banda.


Junior Soprano
Tony Soprano
Banda Gualtieri
Banda Jr Soprano
Banda Gervasi
Banda Curto
Banda Barese
Banda Aprile

Membri principali dell'organizzazione centrale[modifica | modifica wikitesto]

Jackie Aprile, Sr.[modifica | modifica wikitesto]

Silvio Dante[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Silvio Dante.

Domenico Ercole "Eckley" DiMeo[modifica | modifica wikitesto]

Fondatore della Famiglia, è stato il boss negli anni '50 e '60 della Famiglia fino al suo arresto negli anni '80, quando venne condannato all'ergastolo. Si deve a lui la nomina di "Jackie" Aprile boss dei DiMeo.
Non viene mostrato mai sullo schermo e tutte le informazioni si evincono dai dialoghi successivi.

Michael "Mikey Grab Bag" Palmice[modifica | modifica wikitesto]

Soldato fedelissimo a Junior, Mikey Palmice è coprotagonista della prima stagione. Si segnala per l'uccisione di Rusty Irish, uno spacciatore che aveva venduto droga al nipote di un amico di Junior. Alla resa dei conti tra Tony e zio Junior (finale della stagione 1) viene ucciso in un bosco da Paulie e Chris, mentre era uscito a far jogging.

  • Joseph "Beppy" Sasso

Corrado "Junior" Soprano[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Corrado Junior Soprano.

Tony Soprano[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tony Soprano.

Paulie Gualtieri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Paulie Gualtieri.

Banda Soprano/Gualtieri[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i personaggi delle bande Soprano, Gualtieri e Moltisanti, in ordine alfabetico.

Matthew Bevilaqua[modifica | modifica wikitesto]

Patrizio "zio Pat" Blundetto[modifica | modifica wikitesto]

Anziano soldato, Pat si era ritirato in una fattoria nello stato di New York. Poi però, convinto da sua figlia Luise, vende la proprietà e il terreno e si trasferisce in Florida. Fa visita diverse volte a Junior quando è ricoverato al centro psichiatrico.

Salvatore "Big Pussy" Bonpensiero[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Big Pussy Bonpensiero.

Benito "Benny" Fazio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Benny Fazio.

Brendan Filone[modifica | modifica wikitesto]

Paul "Little Paulie" Germani[modifica | modifica wikitesto]

Nipote del boss in seconda Paulie Gualtieri.

Furio Giunta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Furio Giunta.
Michael Imperioli è Christopher Moltisanti

Christopher Moltisanti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Christopher Moltisanti.

Pasquale "Patsy" Parisi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Patsy Parisi.

John Francis "Johnny Boy" Soprano[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Johnny Boy Soprano.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfie, interpretato da Michael Goduti
  • Perry Annunziata, interpretato da Louis Gross
  • Corky Caporale, interpretato da Edoardo Ballerini
  • Frankie Cortese, interpretato da Tony Siragusa
  • Peter "Bissell" LaRosa, interpretato da Jeffrey M. Marchetti. Peter è probabilmente un affiliato o un soldato dei DiMeo. Lavora alla macelleria Da Satriale ed è tra coloro che sorvegliano il cantiere dell'Explanade. L'unico omicidio che gli si vede commettere è quello di Credenzo Curtis e Stanley Johnson, che dovevano uccidere Carmine Lupertazzi, poi annullato. Lo si vede partecipare al funerale di Nucci Gualtieri, assieme a Jason Molinaro e pochi altri.
  • Cary De Bartolo, interpretato da James Vincent Romano. Cary è un soldato sovrappeso dei DiMeo. Partecipa assieme a Paulie alla rapina di una banda di colombiani che finisce in una carneficina. Inoltre cerca di estorcere soldi a un barelliere del pronto soccorso che Tony riteneva responsabile di avergli rubato 2000 dollari.
  • Burt Gervasi, interpretato da Artie Pasquale. Appare nella sesta stagione ed è il cugino di Carlo, soldato dei DiMeo. Assieme a Patsy Parisi si occupa della riscossione del pizzo ai commercianti. Viene ucciso con una garrotta da Silvio Dante in casa sua per aver tradito i DiMeo con i Lupertazzi.
  • Gaetano Giarizzo, interpretato da Stelio Savante.
  • Sean Gismonte, interpretato da Chris Tardio.
  • Georgie Santorelli, interpretato da Frank Santorelli.
  • Corky Ianucci, interpretato da …
  • Richard "Dickie" Moltisanti. Padre di Christopher, è un personaggio cruciale nella vita del figlio. Viene solo nominato nei dialoghi senza mai apparire sullo schermo.
  • Fabian "Febby" Petrulio, interpretato da Tony Ray Rossi.
  • James "Murmur" Zancone, interpretato da Lenny Venito. Amico di Christopher, è un soldato dei DiMeo. Tony non lo sopporta e lo allontana quando nel retro del Bada Bing si parla dell'omosessualità di Vito. Informa anche Silvio e Paulie che al posto di Phil è stata uccisa la sua amante e il suo padre.

Banda Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Jackie Aprile, Jr.[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Jackie Aprile, Jr..

Richie Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Richie Aprile.

Gigi Cestone[modifica | modifica wikitesto]

Ralph Cifaretto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ralph Cifaretto.

Peter "Beansie" Gaeta[modifica | modifica wikitesto]

Affiliato dei DiMeo, Beansie gestisce due pizzerie molto redditizie oltre e si occupa di spaccio di droga. Quando Richie esce di prigione pretende i soldi prestati a Beansie per la costruzione delle due pizzerie. Quando questi glieli nega, Richie lo investe con la macchina rendendolo disabile. Tony va su tutte le furie, perché Beansie era suo amico e pagava lui per i suoi affari. Dopo vari intrallazzi, Beansie si trasferisce a Miami con la famiglia.

Eugene Pontecorvo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Eugene Pontecorvo.

Vito Spatafore[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vito Spatafore.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Dante "Buddha" Greco, interpretato da Anthony J. Ribustello. Soldato, fa per un periodo l'autista e la guardia del corpo di Tony. Ha lo stesso nome del fu membro della Famiglia Lucchese "Buddha" Greco, che partecipò al colpo all'Air France.
  • Robert "Bobby" Coniglio, interpretato da Vito Antuofermo
  • "Big" Frank Cippolina, interpretato da Michael Squicciarini
  • Corky DiGioia, interpretato da Duke Valenti. Appare nell'episodio 57
  • Don "Donny K." Kafranza, interpretato da Raymond Franza
  • Kevin "Dogsy" Interdonato, interpretato da Kevin Interdonato
  • Jason Molinaro, interpretato da William DiMeo
  • Carlo Renzi, interpretato da Louis Crugnali
  • Bryan Spatafore, interpretato da Vincent J. Orofino
  • Sunshine, interpretato da Paul Mazursky. Appare negli episodi 19 e 38
  • Dino Zerilli, interpretato da Andrew Davoli

Banda Soprano/Baccalieri[modifica | modifica wikitesto]

Robert "Bobby Bacala'" Baccalieri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Bobby Baccalieri.

Robert "Bobby" Baccalieri, Sr.[modifica | modifica wikitesto]

Banda Barese[modifica | modifica wikitesto]

Lawrence "Larry Boy" Barese[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicholas "Nick Spags" Spagnelli, interpretato da David Francis Calderazzo

Banda Altieri/Gervasi[modifica | modifica wikitesto]

James "Little Jimmy" Altieri[modifica | modifica wikitesto]

Era uno dei caporegime della Famiglia DiMeo. Quando viene arrestato dall'FBI, insieme a Pussy Bonpensiero, per detenzione di un grosso quantitativo di armi illegali, accetta di diventare un informatore per evitare la galera. Per sua sfortuna, quest'informazione viene acquisita anche da Vin Makazian, un detective del polizia al soldo di Tony, che immediatamente informa il boss senza però riuscire a rivelargli con certezza quale fra i due arrestati è la vera talpa. La rapida scarcerazione di Bonpensiero inizialmente fa pensare al boss che sia proprio lui l'informatore ma successivamente, quando anche Altieri viene rilasciato, il suo strano comportamento fa cambiare idea a Tony. Così, viene dato ordine di sbarazzarsi del caporegime, che viene attirato con un pretesto in un albergo di New York e ucciso da Silvio e Christopher.

Walden Belfiore[modifica | modifica wikitesto]

Walden è un soldato dei DiMeo.Si vede quasi sempre in compagnia di Carlo,che fa supporre che sia il suo vice.Ciononostante fa diverse gaffe,come quando porta le condoglianze a Tony per la morte di Chris,dicendo sempre che Carlo sta arrivando,finché non viene zittito da Silvio.Però è uno dei sopravvissuti che si nascondono al rifugio dopo il tentativo di Phil Leotardo di annientare i Soprano.Lui stesso uccide Phil in un distributore,prima di scappare con Benny Fazio.Il suo nome è quello del cantante Bobby Darin,nato Walden Robert Cassotto.Probabilmente è anche imparentato con Angie Bompensiero,visto che il suo cognome da nubile era Belfiore.Forse diverrà un capitano,visto che Carlo e diventato un pentito.

Tony Blundetto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tony Blundetto.

Carlo Gervasi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Carlo Gervasi.
  • Salvatore "Sammy" Grigio, interpretato da Salvatore Piro
  • Vincent "Vinny Pitts" Pisaturo, interpretato da Gino Carafelli

Altri membri della Famiglia Soprano/DiMeo[modifica | modifica wikitesto]

  • Tommy Gilardi
  • "Fat" Jerry Anastasia. Fu un capo dei DiMeo.Tony fa riferimento a lui in senso dispregiativo, visto il fatto che gli appioppava sempre i conti delle cene quando era un novello soldato.
  • Jimmy Bones, interpretato da Mike Memphis
  • Joey Cipollini

Raymond "Buffalo Ray" Curto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ray Curto.
  • Rocco "Rocky" DiMeo, interpretato da

Michele "Feech" La Manna[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni cinquanta, Feech La Manna, insieme ai coetanei Giovanni "Johnny Boy" Soprano e Corrado Junior Soprano, era diventato uno dei più rispettati e temuti capi della famiglia DiMeo[4]. Tuttavia, il suo status di capo non ha impedito ai giovani Jackie Aprile, Sr. e Tony Soprano di derubare i giocatori del suo tavolo da poker, consolidando il loro ruolo nell'organizzazione. Nonostante la rabbia Feech per essere stato derubato, il fratello maggiore di Jackie, Richie Aprile, uno degli uomini più importanti della famiglia, prende le difese di Tony e Jackie. Essi sono stati aiutati anche dal fatto che sia di il padre di Tony e suo zio erano capi sotto al potente boss DiMeo.

Nel 1984, Feech viene condannato a vent'anni di reclusione. Nel 2004, terminata la pena è tornato nel New Jersey per "tornare nel giro".

Feech va a trovare Tony, divenuto il nuovo boss del New Jersey, gli chiede il permesso di tornare in azione e in cambio lui dimenticava "l'incidente" del tavolo da poker. Tony accetta, a condizione che non pesti i piedi a nessuno. Tuttavia, Feech si mette presto nei guai. Tony, avendo imparato dalla sua esperienza con Richie Aprile, sotto il consiglio di Silvio Dante "stronca la cosa sul nascere". Tony incarica Christopher Moltisanti e Benny Fazio di convincere Feech nascondere nel suo garage un camion di televisori al plasma rubati. Quando un agente della libertà vigilata va a controllare scopre le televisioni e Feech viene nuovamente arrestato.

  • Gennaro "Little Pussy" Malanga. Questo personaggio è solo nominato e mai mostrato sullo schermo: si tratta tuttavia di un nemico giurato di zio Junior che nell'ep. 1 decide di eliminarlo nel ristorante di Artie Bucco. Inoltre, nell'ep. 66, zio Junior, in preda a demenza spara a Tony gridando il nome di "Little Pussy", convinto di trovarsi di fronte il suo nemico di un tempo invece del nipote.
  • Romeo Martin
  • Francesco "Fritzie" Nesti
  • Francesco "Cicchi" Sasso, interpretato da Nick Riao
  • Eddie Stakes
  • Kevin "Hair" Sharkey

Personaggi legati agli affari economici della Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i personaggi che, nel corso delle stagioni, hanno intrattenuto affari con la Famiglia Di Meo.

Adriana La Cerva[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Adriana La Cerva.

Killer professionisti a contratto[modifica | modifica wikitesto]

Richard Bright, celebre per il ruolo di Al Neri ne Il padrino, è Frank Crisci in un piccolo cameo

Sono i cosiddetti hired goons, assassini a contratto che operano su commissione. Mercenari non appartenenti direttamente alle organizzazioni, sono spesso assunti dai membri delle Famiglie per compiere attentati, molti dei quali nemmeno avvengono (per variazioni inattese di piani e programmi).

Personaggi legati agli affari criminali della Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

EdoardoBallerini.jpg Peter Riegert 1979.jpg
Edoardo Ballerini (a sinistra) è Corky Caporale; Peter Riegert è Ronald Zellman

In questa lista appaiono tutti quei personaggi che non hanno un ruolo vero e proprio all'interno dell'organizzazione (non sono affiliati oppure lo sono ma in altre Famiglie) ma partecipano, in modi diversi (anche indirettamente) agli affari della Famiglia Soprano: politici e poliziotti corrotti, prestanome, avvocati e altri ancora.

  • Ahmed e Muhammad. Interpreti Taleb Adlah e Donnie Keshawarz
  • Augusto "Little Auggie" Aprile, interprete …
  • Joseph "Joey" Cogo, interpretato da David Copeland. Viene nominato nell'episodio 54
  • Debbie, interpretata da Karen Sillas. Appare nell'episodio 11
  • Angelo Giacalone. Viene nominato nell'episodio 66
  • Barry Haydu , interpretato da Tom Mason. Appare nell'episodio 40.
  • Kamal, interpretato da Homie Doroodian. Appare nell'episodio 64.
  • Eli Kaplan, interpretato da David Shuman. Appare negli episodi 66 e 81
  • Orange J, interpretato da Bryan Hicks. Appare nell'episodio 10
  • Reverendo James, Jr., interpretato da Gregory Alan Williams
  • Emil Kolar, interpretato da Bruce Smolanoff. Appare negli episodi 1 e 8
  • Rene LeCours, interpretato da Marc Bonan. Appare nell'episodio 78.
  • Alex Mahaffey, interpretato da Michael Gaston. Appare nell'episodio 1.
  • Vin Makazian, interpretato da John Heard
  • Massive Genius, interpretato da Bokeem Woodbine. Appare nell'episodio 10.
  • Matush Gia, interpretato da Nick Tarabay.
  • Harold Melvoin, interpretato da Richard Portnow.
  • Neil Mink, interpretato da David Margulies.
  • Willie Overall, interpretato da Herbert Rogers. Appare nell'episodio 80.
  • George Paglieri, interpretato da Peter Mele. Appare nell'episodio 86. George Paglieri è il boss (ed è anche l'unico personaggio che si vede sullo schermo) di una delle "Cinque famiglie" (di finzione) di New York che non siano i Lupertazzi. Il suo ruolo (determinante) è quello di organizzare l'incontro fra i DiMeo e i Lupertazzi per risolvere la guerra di bande del 2007.
  • Herman "Hesh" Rabkin
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hesh Rabkin.
Sofia Milos interpreta il boss Annalisa
  • Rusty Irish, interpretato da Christopher J Quinn. Appare nell'episodio 6
  • "Yo-Yo" Mendez, interpretato da Shawn McLean. Appare nell'episodio 4
  • Reuben Santiago "il Cubano", interpretato da Yul Vazquez. Appare nell'episodio 42
  • Marty Schwartz, interpretato da Jerry Grayson
  • capo indiano Doug Smith, interpretato da Nick Chinlund. Appare nell'episodio 42.
  • Teddy Spirodakis, interpretato da Joseph Caniano. Appare nell'episodio 66
  • Gallegos, interpretato da Jessy Terrero. Appare nell'episodio 10
  • Slava Malevsky , interpretato da Frank Ciornei. Appare negli episodi 36 e 37. Boss che comanda un'importante famiglia mafiosa con cui Tony fa saltuariamente affari, soprattutto riciclaggio di denaro sporco.
  • Igor Parnasky , interpretato da Igor Zhivotovsky. Appare negli episodi 30 e 36. Igor è il russo che si incarica di recuperare la protesi di Svetlana rubata da Janice: dopo averla picchiata e minacciata sparisce. Ma qualche episodio dopo, Tony decide di vendicare la sorella e, assieme a Furio, lo riempie di botte lasciandolo sotto una slitta di Babbo Natale dentro la vetrina di un negozio.
  • Valery, interpretato da Vitali Baganov. Appare negli episodi 36 e 37. Personaggio "leggendario" all'interno della serie, per essere il protagonista, con Paulie e Chris di Caccia al russo, una delle puntate maggiormente apprezzate e amate da pubblico e critica.
  • Ronald Zellman, interpretato da Peter Riegert
  • Annalisa Zucca, interpretata da Sofia Milos. Appare negli episodi 17 e 26
  • Don Vittorio, interpretato da Vittorio Duse. Appare nell'episodio 17.
  • Mauro Zucca. Viene nominato nell'episodio 17.
  • Nino, Camillo, Pino, Raffaele, Tanno, interpretati rispettivamente da Antonio Lubrano, Raffaele Giulivo, Guido Palliggiano, Ciro Maggio e Giuseppe Zeno. Appaiono tutti nell'episodio 17.

Leadership Storica[modifica | modifica wikitesto]

Boss (ufficiale e reggente)[modifica | modifica wikitesto]

Viceboss[modifica | modifica wikitesto]

Consigliere[modifica | modifica wikitesto]

Capidecina[modifica | modifica wikitesto]

Banda Soprano/Gualtieri[modifica | modifica wikitesto]

Banda Soprano/Baccalieri[modifica | modifica wikitesto]

Banda Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Banda Barese[modifica | modifica wikitesto]

Banda Altieri/Gervasi[modifica | modifica wikitesto]

Altri capidecina di bande sconosciute[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.utopiaplanitia.info/sopranos/sopranos-family-tree-pre-season1.html Struttura della Famiglia DiMeo
  2. ^ The Sopranos: The Complete Book, HBO ISBN 1-933821-18-3
  3. ^ All about the Real Life Sopranos overview, by Anthony Bruno Consultato il 12-06-2007
  4. ^ Sito ufficiale HBO - Scheda del personaggio