Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 34°32′42.8″S 58°26′58.81″W / 34.545222°S 58.449669°W-34.545222; -58.449669

Estadio Antonio Vespucio Liberti
El Monumental
002.Buenos Aires desde el cielo (Estadio de River).JPG
Informazioni
Stato Argentina Argentina
Ubicazione Escudo de la Ciudad de Buenos Aires.svg Buenos Aires
Inizio lavori 1935
Inaugurazione 1938
Struttura ellittica
Copertura no
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 × 70 m
Progetto José Aslan, Hector Ezcurra
Uso e beneficiari
Calcio River Plate River Plate
Capienza
Posti a sedere 66 145
 

Lo stadio monumentale Antonio Vespucio Liberti (sp. Estadio monumental Antonio Vespucio Liberti ), anche, e spesso, chiamato El Monumental, è uno stadio calcistico di Buenos Aires (Argentina); esso ospita le gare interne del River Plate.

L'attuale intitolazione risale al 1986; prima di tale data l'impianto si chiamava Estadio Monumental, denominazione che è tuttora rimasta come soprannome.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto è situato tra i quartieri Nuñez e Belgrano, nei pressi del rio de la Plata. La storia del Monumental inizia nel 1934, quando il giovane presidente del River, Antonio Vespucio Liberti, acquista per 570 000 pesos un terreno di 84 000 metri quadrati. Il 25 maggio 1935 fu posta la prima pietra dello stadio, ed esattamente tre anni dopo, il 25 maggio 1938, l'impianto fu inaugurato ufficialmente. La capienza originaria dello stadio era di 68.000 posti. Nell'occasione si festeggiò anche il 37º anniversario della fondazione del River.

Delle quattro tribune previste dal progetto, in un primo momento ne furono realizzate soltanto tre, sicché il Monumental aveva il suggestivo aspetto di un ferro di cavallo, aperto verso il fiume. A fine anni cinquanta arrivò la parziale chiusura dell'ovale, con la costruzione del primo anello della quarta tribuna finanziata con i dieci milioni di pesos incassati dalla cessione di Omar Sívori alla Juventus. A seguito di tale ristrutturazione nel 1958 la capienza fu portata a 90.000 spettatori. Il 17 agosto 1975, in occasione dell'ultima partita del campionato Metropolitano 1975 col Racing Club, che vide il River vincere di nuovo lo scudetto dopo un periodo di 18 anni senza successi, si raggiunse la capienza record di 100.000 spettatori (per un incontro sportivo).

In occasione dei Mondiali del 1978, il Monumental subì un restyling con la costruzione del secondo anello della curva sud che portò alla chiusura completa dell'ovale e ridusse la capienza a 74.624 posti per favorire confort e sicurezza, a seguito di un tragico incidente durante un Superclásico con il Boca Juniors del 23 giugno 1968, in cui morirono 71 persone. Proprio nella rinnovata casa del River l'Argentina conquistò per la prima volta la Coppa del Mondo.

Successivamente l'aspetto dello stadio si è ancora modificato, e la capienza ulteriormente ridotta fino agli attuali 61.321. Sono stati inseriti palchi, e sotto le tribune hanno trovato posto il museo del club, piscine, palestre, pub ed altri esercizi commerciali. C'è anche il River Plate Institute, una scuola per i giovani calciatori del River e per i soci del club di ogni età, dall'asilo alle scuole superiori, collocata sotto le tribune e con vista diretta sul terreno di gioco.

Campionato mondiale di calcio 1978[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Campionato mondiale di calcio 1978 si sono svolte le seguenti partite;

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Questo stadio generalmente ospita i concerti di cantanti o un gruppi musicali di calibro internazionale quando questi si esibiscono a Buenos Aires, essendo lo stadio più grande della città e di tutta l'Argentina.

Nello stadio si tenne il concerto di beneficenza di Amnesty International Human Rights Now! il 15 ottobre 1988. Si esibirono sul palco Sting, Peter Gabriel, Bruce Springsteen & The la E Street Band, Tracy Chapman, Youssou N'Dour, León Gieco e Charly García.

Il Sound+Vision Tour di David Bowie portò l'artista ad esibirsi nello stadio il 29 settembre 1990. Con un solo concerto fu in grado di vendere 81.900 biglietti.[1]

Il 16 e 17 luglio 1993 i Guns N' Roses tennero qui i due concerti conclusivi del loro Use Your Illusion Tour; è anche l'ultima loro esibizione con tutta la lineup originale.

Durante il suo Dangerous World Tour Michael Jackson si esibì in tre concerti l'8, il 10 e il 12 ottobre 1993 facendo il record assoluto di presenze con oltre 105.000 spettatori a sera.

The Ramones tennero qui il loro ultimo concerto in Sud America il 16 marzo 1996.

I Red Hot Chili Peppers vi tennero due concerti, uno nel 2001 e l'altro nel 2011.

Nel 1998 gli U2 portarono in Sud America il loro Popmart Tour, e interpretarono sul palco la canzone Mothers of the Disappeared" con le Madri di Plaza de Mayo, le madri di coloro che erano spariti sotto i regimi dittatoriali in Argentina e in Cile. La band irlandese visitò Buenos Aires ancora durante il Vertigo Tour del 2006, per filmare quello che sarebbe diventato U23D, il primo film digitale in 3D.

I Soda Stereo, una celebre rock band argentina, detengono il record di maggior numero di concerti tenuti nello stadio. La band si esibì in sei concerti tutto-esaurito nel 2007 in occasione del loro Me Veras Volver Reunion Tour.

Madonna tenne due show da tutto-esaurito nell'ottobre 1993[2] e altri quattro nel dicembre 2008 durante il suo Sticky & Sweet Tour; durante due di questi concerti fu girato il DVD ufficiale del tour. La cantante detiene il record di vendite di biglietti più veloci allo stadio per il suo primo show, con oltre 263.000 biglietti venduti in tre ore.

Il 15 e 16 maggio 2007 il cast di High School Musical si esibì nello stadio.

Nel 2009 la band britannica Oasis si esibì in uno dei concerti più grandi della loro carriera. Noel Gallagher interpretò per l'occasione "Don't Look Back In Anger".

Gli AC/DC tennero tre concerti con il tutto-esaurito nel dicembre 2009 durante il loro Black Ice World Tour. I concerti furono filmati e pubblicati in DVD e Blu-ray con il titolo Live at River Plate.

I Bon Jovi si sono esibiti in questo stadio numerose volte, tra cui nel 2010 in occasione del loro The Circle Tour.

Nel maggio 2011 Miley Cyrus portò il suo Gypsy Heart Tour a Buenos Aires, registrando il tutto-esaurito in una settimana.

Nel 2011 Roger Waters ha portato per 9 serate consecutive il suo spettacolo The Wall stabilendo così un record di presenze.[3]

Lady Gaga si è esibita qui il 16 novembre 2012 all'interno del suo The Born This Way Ball Tour.

Madonna ha tenuto altri due concerti nello stadio il 13 e 15 dicembre 2012 in occasione del suo MDNA Tour.

Gli Iron Maiden si sono esibiti nello stadio il 27 settembre, unica data argentina del Maiden England Tour 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paul Kinder, The Sound+Vision Tour. URL consultato l'11 maggio 2012.
  2. ^ Madonna site
  3. ^ Roger Waters - The Wall Live


Predecessore Sede della finale della Coppa America di calcio Successore
Estadio Nacional de Chile 1946 Estadio George Capwell I
Estadio Nacional 1959 Estadio Modelo II
Finale andata e ritorno 1987 Maracanã III
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio