Stadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Stadio (disambigua).
Lo stadio di Olimpia

Lo stadio è una struttura architettonica in cui si svolgono manifestazioni sportive, dotata di spazi per ospitare gli spettatori e altri servizi. Negli sport all'aperto, lo stadio indica la zona delle tribune che ospitano gli spettatori.

Lo stadio antico[modifica | modifica sorgente]

Il termine trae origine dal greco stadion, che era un'unità di misura corrispondente a circa 200 metri.

Il più antico stadio conosciuto è quello di Olimpia, nel Peloponneso occidentale in Grecia, dove furono condotti i Giochi olimpici dell'antichità fin dall'anno 776 a.C. Inizialmente i Giochi consistevano in un singolo evento, una gara di corsa attraverso la lunghezza dello stadio.

La pratica di standardizzare le piste da corsa ad una lunghezza di 180-200 metri fu seguita poi dai Romani. La capacità umana di sostenere la massima velocità è ritenuta diminuire dopo circa 200 metri di sforzo, un fatto che può essere osservato anche nelle gare atletiche moderne.

I resti degli stadi greci e romani sono stati rinvenuti in numerose città antiche, e tra i più famosi di essi vi sono lo Stadio Panatenaico di Atene, in cui si svolsero i primi Giochi Olimpici dell'epoca moderna nel 1896, e lo Stadio di Domiziano a Roma.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]