Elettori del Palatinato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Elettorato del Palatinato.

Conti Palatini di Lotaringia (915–1085)[modifica | modifica wikitesto]

Il palatinato si slegò dalla "Contea Palatina di Lotaringia", che iniziò la propria esistenza nel X sec.

Casa di Azzone[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'XI sec., il Palatinato divenne dominio della dinastia degli Azzoni, che governarono su numerose contee del Reno.

Conti Palatini del Reno (1085–1356)[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1085/1086 circa, dopo la morte dell'ultimo Conte della dinastia degli Azzoni, Ermanno II di Lotaringia, il Palatinato perse la propria importanza militare in Lotaringia. L'autorità territoriale del Conte Palatino venne ridotta a semplice contea del Reno, da cui derivò il nome di "Contea Palatina del Reno".

Conti Palatini della dinastia degli Hohenstaufen[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Conte Palatino del Reno ereditario fu Corrado Hohenstaufen che era il fratello minore dell'Imperatore Federico Barbarossa. I territori affidati alla sua linea furono la Franconia e i territori del Reno (altre linee degli Hohenstaufen ricevettero la Svevia, La Franca Contea ed i restanti territori).

Conti Palatini della dinastia dei Guelfi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1195, il Palatinato passò alla casata dei Guelfi, attraverso il matrimonio tra Agnese, moglie del Conte di Staufen.

Conti palatini della dinastia dei Wittelsbach[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del XIII secolo, con il matrimonio con Agnese della precedente dinastia, il territorio s'ingrandì e i Wittelsbach, duchi di Baviera acquisirono anche il titolo di Conti Palatini di Baviera.

Durante una successiva divisione dei territori tra gli eredi del Duca Ludovico II di Baviera nel 1294, il ramo principale dei Wittelsbach entrò in possesso del Palatinato del Reno e dei territori nella regione di "Nordgau" (una regione della Baviera a nord del Danubio) con capitale Amberg. Geograficamente legata al Palatinato, questa regione ottenne l'appellativo di "Palatinato Superiore" (Oberpfalz) e venne unità nei primi decenni del XVI secolo, in contrapposizione al "Palatinato Inferiore", posto lungo il Reno.

Con il Trattato di Pavia nel 1329, l'Imperatore Ludovico IV, figlio di Ludovico II, restituì il Palatinato ai nipoti Rodolfo e a Roberto.

Elettori Palatini (1356–1777)[modifica | modifica wikitesto]

Nella Bolla d'Oro del 1356, il Palatinato venne riconosciuto come uno degli elettorati secolari e gli venne abbinato il titolo di Principe Elettore e Vicario Imperiale (Reichsverweser) di Franconia, Svevia, del Reno e del sud della Germania. Da questo momento i regnanti del Palatinato vennero conosciuti come Elettori Palatini (Kurfürst von der Pfalz).

Primo elettorato (1356–1648)[modifica | modifica wikitesto]

dinastia dei Wittelsbach
Immagine Nome Periodo Note
Roberto I 13561390 come Roberto I
Roberto II 13901398 Nipote di Roberto I, figlio di Adolfo
Ruprecht III (Pfalz).jpg Roberto III 13981410 Figlio di Roberto II, eletto Re di Germania nel 1400
Ludovico III 14101436 Figlio di Roberto III
Ludovico IV 14361449 Figlio di Ludovico III
Friedrich der Siegreiche von Albrecht Altdorfer.jpg Federico I 14491476 Fratello di Ludovico IV
Filippo 14761508 Figlio di Ludovico IV
Ludovico V 15081544 Figlio di Filippo
Federico II 15441556 Fratello di Ludovico V
Georg Pencz 001.jpg Ottone Enrico 15561559 Nipote di Federico II, figlio di Rupert di Frisinga
casata di Simmern
Immagine Nome Periodo Note
Friedrich der Fromme.jpg Federico III 15591576 All'estinzio della linea principale 1559, l'Elettorato passò a Federico III di Simmern, un fervente calvinista, e il Palatinato divenne uno dei maggiori centri del calvinismo in Europa, supportando le rivolte calviniste nei Paesi Bassi ed in Francia.
Ludovico VI 15761583 Figlio di Federico III
Kurfuerst Friedrich IV.jpg Federico IV 15831610 Figlio di Ludovico VI e minorenne alla morte del padre, attese il 1592 per l'incoronazione; nel frattempo lo zio Giovanni Casimiro di Wittelsbach-Simmern esercitò la reggenza dell'Elettorato. Con il sostegno di Cristiano di Anhalt, fondò l'Unione Evangelica degli stati protestanti nel 1608.
Der junge Friedrich V. C-B 011.jpg Federico V 16101623 Figlio di Federico IV che sposò Elisabetta, figlia di Giacomo I d'Inghilterra. Nel 1619, accettò la corona del Regno di Boemia. Venne presto sconfitto dall'imperatore Ferdinando II nella battaglia della Montagna Bianca in 1620, e il palatinato fu occupato dalle truppe spagnole. Fu soprannominato il "Re d'Inverno", perché il suo regno si limitò al periodo invernale di quell'anno. Nel 1623, Federico venne bandito dall'Impero.
casata di Baviera, 16231648
Immagine Nome Periodo Note
Joachim von Sandrart 009.jpg Massimiliano I 16231648 (d. 1651) I territori di Federico V vennero affidati a Massimiliano I di Baviera, imparentato con i Wittelsbach. Tecnicamente Elettore Palatino, era maggiormente conosciuto come Elettore di Baviera. Dal 1648 regnò in Baviera e nel Palatinato Superiore.

Secondo elettorato (1648–1777)[modifica | modifica wikitesto]

linea di Simmern restaurata
Immagine Nome Periodo Note
Karl Ludwig Kurfuerst.jpg Carlo I Luigi 16481680 Figlio di Federico V. Con la Pace di Vestfalia del 1648, Carlo Luigi venne reinstaurato come regnante nel Palatinato Inferiore e gli venne dato il nuovo titolo di Elettore Palatino, che venne equiparato al titolo principesco di altri elettorati tedeschi.
Carlo II 16801685 Figlio di Carlo I Luigi. Ultimo della linea di Simmern.
linea di Neuburg
Immagine Nome Periodo Note
Philipp wilhelm, elector palatine.jpg Filippo Guglielmo 16851690 Nel 1685 si estinse la linea di Simmern ed il Palatinato venne ereditato da Filippo Guglielmo, Conte Palatino di Neuburg (conosciuto anche col titolo di Duca di Jülich e Berg), cattolico.
Kurfürst Johann Wilhelm von Pfalz-Neuburg.jpg Giovanni Guglielmo II 16901716 Figlio di Filippo Guglielmo
Kurfuerst Carl Philipp von J Ph van der Schlichten um 1733 Reiss-Museum.jpg Carlo III Filippo 17161742 Fratello di Giovanni Guglielmo II. Ultimo della linea di Neuburg. Spostò la capitale del palatinato da Heidelberg a Mannheim nel 1720.
linea di Sulzbach
Immagine Nome Periodo Note
Karl Theodor, Kurfürst (1742-1799).jpg Carlo IV Teodoro 17421777 Il Palatinato venne ereditato dal Duca Carlo Teodoro di Sulzbach. Carlo Teodoro ereditò inoltre l'Elettorato di Baviera. I titoli vennero uniti nel 1777.

Elettori di Baviera e Conti Palatini Renani (1777–1803)[modifica | modifica wikitesto]

linea di Sulzbach
Immagine Nome Periodo Note
Kurfürst Karl Theodor (Bayern).jpg Carlo IV Teodoro 17771799 Il titolo venne ereditato dalla casata di Baviera e compreso nei titoli del reggente come Contea Palatina del Reno.
linea di Zweibrücken
Immagine Nome Periodo Note
MaxI.jpg Massimiliano Giuseppe 17991803 (m. 1825) L'erede di Carlo Teodoro, Massimiliano Giuseppe, duca di Zweibrücken (ai confini con la Francia), unificò tutti i territori dei Wittelsbach in un unico dominio nel 1799. Il Palatinato venne dissolto dalle guerre della rivoluzione francese. Dapprima il territorio venne occupato e poi annesso dalla Francia nel 1795, quindi, nel 1803, divenne territorio del Margravio di Baden. Come tale l'Elettorato Palatino come territorio distinto scomparve.
Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia