Franconia (regione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'odierna Franconia
La Franconia 1789

La Franconia è una regione geografica e storica del centro della Germania, parte dell'odierno Land di Baviera, del quale costituisce la parte settentrionale. Amministrativamente, la Franconia è composta di tre circoscrizioni (Regierungsbezirke): la Media Franconia (Mittelfranken) con capoluogo Ansbach, la Bassa Franconia (Unterfranken) con capoluogo Würzburg e l'Alta Franconia (Oberfranken) con capoluogo Bayreuth. Queste circoscrizioni confinano inoltre con i Länder del Baden-Württemberg e della Turingia.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

In genere, la Franconia è costituita dalle tre circoscrizioni Media Franconia, Bassa Franconia e Alta Franconia, una parte del circondario di Eichstätt, i circondari della Turingia sud e da due regioni del Baden-Württemberg.

La Franconia non è un'unità in senso politico o amministrativo. Non è chiaro dove siano i confini esatti, ma si può definire la regione attraverso il dialetto, lo stemma della Franconia negli stemmi delle città o perfino attraverso le chiese, che hanno dei tetti acuminati nella Franconia mentre sono più rotondi nella Baviera del sud.

Franconia nel land della Baviera[modifica | modifica wikitesto]

Le circoscrizioni della Franconia bavarese

Oggi, la maggior parte della Franconia appartiene alla Baviera. La regione fu divisa in tre regioni (Alta / Bassa / Media Franconia).

Si contano anche parti di Franconia nel circondario di Eichstätt dato che apparteneva fino al 1972 alla circoscrizione della Media Franconia.

Franconia nel land di Baden-Württemberg[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2003, in Baden-Württemberg è esistita la regione Franconia, ma poi il nome è stato cambiato in regione Heilbronn-Franconia. Le città più grandi della Franconia nel Baden-Württemberg sono Heilbronn, Schwäbisch Hall e Crailsheim.

Franconia nel land della Turingia[modifica | modifica wikitesto]

L'odierna Turingia del Sud dipendeva dai centri franconi Bamberga, Würzburg, Fulda, Bad Hersfeld fino al decimo secolo, e dopo alla contea di Henneberg. La città di Meiningen appartenne a Würzburg fino al 15esimo secolo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

I fiumi principali sono il Meno e il Regnitz (che sbocca nel Meno). Fiumi secondari sono il Tauber, il Pegnitz, il Rednitz, l'Altmühl e la Saale.

Il 'Main-Donau-Kanal', un canale, collega il Meno e il Danubio attraversando quasi tutta la Franconia, da Bamberga fino a Norimberga e poi a Kelheim. Costituisce in pratica un collegamento dal Mare del Nord al Mar Nero. I laghi artificiali, chiamati 'Fränkisches Seenland', circa 50 chilometri sud di Norimberga, non rappresentano solo un magazzino d'aqua per i paesaggi abbastanza secchi della Franconia, ma sono diventati anche un'attrazione per i turisti.

Si trovano anche diversi monti nella Franconia. Da menzionare sono ad est il Fichtelgebirge, a nord la Selva di Turingia, il Frankenwald, il Rhön e il Spessart.

Le medie montagne nel centro della Franconia si chiamano Steigerwald e Fränkische Alb.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Età della pietra[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati ritrovati fossili di diversi attrezzi vicino a Kronach e Würzburg. Questo significa che l'area era occupata già degli uomini primitivi nella media epoca glaciale, circa 600.000 anni fa.

Antichità[modifica | modifica wikitesto]

Una prima colonizzazione dell´area sarebbe avvenuta nell'età del ferro, ad opera dei celti. Un grande insediamento celtico è stato infatti rinvenuto sul Staffelberg.

Sotto Bonifacio fu costituito a Würzburg il primo vescovado della Franconia. Poco dopo, circa nel 742, ne seguì un secondo a Eichstätt.

Fino al VII secolo la regione non aveva un proprio nome, mentre dall'VIII secolo fu chiamata Francia Orientalis.

Basso medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Ducato di Franconia verso il 900
La cattedrale di Bamberga, il Kaisersdom

Verso la metà del IX secolo si formò il Ducato di Franconia. La Franconia odierna è solo la parte est di questo ducato. I conti di Schweinfurt ricevettero molte cariche dal re Ottone.

Nel 1007 Enrico II costituì il vescovado di Bamberga. Bamberga diventò la sua città prediletta e il centro del regno. Nel duomo di Bamberga si trovano ancora oggi i sepolcri di Enrico II e del Papa Clemente II, già vescovo della città. È l'unica tomba di un papa a nord delle Alpi.

Con la creazione del Sacro Romano Impero Germanico la Franconia fu anche un circolo imperiale fino al 1806 ed uno dei 4 banchi dei conti aventi diritto di voto collegiale al Reichstag con il 98º posto nel diritto di voto, costituitosi nel 1641 (Fränkische Gräfenbank.

Elenco dei conti della Franconia:

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La Franconia è divisa in zone cattoliche (per esempio Bamberga) e protestanti (Norimberga). Mentre ci sono vescovati a Würzburg e a Bamberga (la regione di Würzburg è la più cattolica dell'intera Franconia), altre città come Schweinfurt, Kitzingen e Ansbach sono a maggioranza protestante poiché i loro duchi erano parenti della protestante casata degli Hohenzollern.

Prima della Seconda Guerra Mondiale vi erano anche aree ospitanti gli ebrei, per esempio a Fürth e a Schwabach.

La bandiera della Franconia

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la Franconia non sia più un'unità amministrativa, possiede ancora una propria bandiera, la quale non è definita in termini di legge.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

La Franconia viene considerata una regione romantica per il paesaggio pittoresco e gli edifici storici. Il vino, la tradizione delle birrerie (la Franconia ha la maggior concentrazione di birrerie, rispetto alla grandezza dell'area, di tutto il mondo) e la buona gastronomia sono altri aspetti che rendono la Franconia una destinazione attraente per i turisti.

La Strada romantica collega le località più interessanti.

Di recente è stato istituito il "Frankenweg", un sentiero lungo circa 520 chilometri.

Autonomia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni partiti richiedono l'autonomia della Franconia dalla Baviera. Negli anni 1989/1990 il "Fränkischer Bund" raccolse abbastanza firme per chiedere l'autonomia, ma non venne concessa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]