Cars (franchise)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La serie di Cars e Planes è una serie di film, libri, cortometraggi, serie TV ecc. sui veicoli.

Fonti di ispirazione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo film è dedicato a Joe Ranft, ex dipendente della The Walt Disney Company morto in un incidente stradale, poi si può notare che è svolto nel mondo di Toy Story.

Poi è stato realizzato il corto Carl Attrezzi e la luce fantasma (dove però un vecchio carro attrezzi fa delle evoluzioni spericolate a gran velocità, cosa impossibile) e la serie TV dedicata al passato dei due protagonisti dei film.

Poi sono stati scritti i due libri Cars - Tutti in pista![1] e Cars - Benvenuti a Radiator Springs[2].

Nell'anno 2011 viene prodotto il film Cars 2 (in parte ispirato ai film di James Bond e agli altri film interpretati da Roger Moore).

Nel 2013 esce lo spin-off Planes, ispirato al penultimo episodio della serie TV sopra citata.

Nel 2014 esce Planes 2 - Missione antincendio tratto dal primo film sugli aerei.

Nel 2016 uscirà Cars 3.

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Walt Disney Pictures, DisneyToon Studios e Pixar Animation Studios[modifica | modifica wikitesto]

In grassetto i film che hanno ricevuto almeno un Oscar e/o un Golden Globe.

Oral-B e Braun[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 è stato ideato, insieme alla versione Disney Princess, lo spazzolino da denti elettrico del The World of Cars.

Mattel[modifica | modifica wikitesto]

La Mattel dal 2006 produce modellini marchiati The World of Cars, Cars Toons, Cars 2 o Planes.

Poi creò anche giocattoli come l'action figure di Finn McMissile o Big, la pista delle biglie.

The LEGO Group[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 la LEGO produceva i Duplo marchiati Cars e dal 2013 Planes.

Dal 2012 la LEGO produce modelli da costruire marchiati LEGO Cars 2, la produzione cessò nel 2013.

La stessa LEGO fornisce gli pneumatici in miniatura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serie "Disney Classics".
  2. ^ Serie "Disneyana".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]