Stu - Anche un alieno può sbagliare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stu - Anche un alieno può sbagliare
Lifted (Pixar).jpg
L'alieno Stu esaminato dall'istruttore
Titolo originale Lifted
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2006
Durata 4'15"
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia.
Regia Gary Rydstrom
Soggetto Gary Rydstrom
Sceneggiatura Gary Rydstrom
Musiche Michael Giacchino
Premi

Oscar 2007 - Nomination per Miglior cortometraggio d'animazione

(EN)

« Failure is an option »

(IT)

« Il fallimento è un'opzione »

(tagline del corto)

Stu - Anche un alieno può sbagliare è un cortometraggio animato del 2006, diretto da Gary Rydstrom e prodotto dalla casa cinematografica Pixar.

Il corto è stato candidato ad un Oscar per il miglior cortometraggio animato. Successivamente fu proiettato prima del film Pixar del 2007 Ratatouille.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una casa isolata di campagna, un ragazzo dorme tranquillo nella sua stanza. Ad un tratto un violento raggio verde lo avvolge ed inizia a librarlo in aria, finché - nel tentativo di volare via - non finisce sbattendo sul muro, il tutto nel pieno del sonno. L'inquadratura passa all'astronave, dove si trovano Stu, un giovane alieno verde impegnato in un'enorme consolle piena di levette, e Mr. B, un grande alieno gelatinoso col compito di esaminarlo. Il giovane extraterrestre prova tutti i modi per tirarlo fuori e catturarlo, innervosendosi e chiedendo anche aiuto, invano, finché - dopo numerosi tentavi - riesce a portarlo sull'astronave. Mentre però sta terminando la prova, si distrae e non finisce di chiudere la navicella, facendo così precipitare l'umano. L'esaminatore si affretta a riattivare il raggio e a sistemare la confusione creata da Stu. Il giovane alieno, depresso, se ne sta in disparte; l'esaminatore decide dunque di fargli provare la guida del mezzo. L'astronave comincia dunque a partire, s'innalza, finché poco dopo collassa sulla casa dello stesso umano. La navicella riprende dunque il volo, lasciando però un'enorme cratere al posto della casa, lasciando intatto un piccolo lembo di terra al centro, con sopra il letto e l'umano addormentato.

Scorrono dunque i titoli del cortometraggio, ed intanto si sente il rumore di una sveglia, e il ragazzo inizia ad urlare precipitando.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tinny di Tin Toy è visto sotto il letto di Ernie.
  • L'istruttore è stato chiamato Mr. B dal regista, perché, a scuola, il suo insegnante non dava mai un voto più alto della B.[1]
  • Ernie, il ragazzo che Stu e il Signor B. tentano, invano, di rapire somiglia fisicamente a Linguini, co-protagonista di Ratatouille.
  • Quando Stu lascia precipitare Ernie dall'astronave distraendosi, dopo Stu e Mr. B guardano cadere l'umano. Dopo l'inquadratura si sposta verso Ernie che cade. Intorno ad Ernie si nota la cannaiola usata nei film di James Bond.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Intervista con Gary Rydstrom, ultimo accesso il 28 dicembre 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]