Augusto Federico di Hannover

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augusto Federico di Hannover
Augusto Federico di Hannover
Duca di Sussex
Stemma
Trattamento Sua altezza reale
Nascita Buckingham Palace, Londra, 27 gennaio 1773
Morte Kensington Palace, Londra, 21 aprile 1843
Dinastia Hannover
Padre Giorgio III di Gran Bretagna
Madre Carlotta di Meclemburgo-Strelitz
Consorte Augusta Murray
Cecilia Letitia Buggin
Religione Anglicanesimo

Augusto Federico di Hannover (Buckingham Palace, 27 gennaio 1773Kensington Palace, 21 aprile 1843) fu il sesto figlio di re Giorgio III del Regno Unito e della regina consorte Carlotta, nata principessa di Meclemburgo-Strelitz. Fu l'unico tra i figli del sovrano a raggiungere la vita adulta che non perseguì la carriera militare o navale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Regno di Gran Bretagna
Casato di Hannover
Royal Arms of the Kingdom of Hanover.svg

Giorgio I (1714-1727)
Giorgio II (1727–1760)
Giorgio III (1760–1820)
Giorgio IV (1820–1830)
Guglielmo IV (1830–1837)
Vittoria (1837–1901)

Infanzia e gioventù[modifica | modifica sorgente]

Il principe Augusto Federico nacque a Buckingham Palace; fu istruito in casa prima di venire iscritto all'università Georg-August di Gottinga, in Germania, nell'estate del 1786, assieme ai fratelli Ernesto ed Adolfo. Augusto Federico, che soffriva di asma, non si unì però ai principi suoi fratelli nel ricevere l'addestramento militare ad Hannover; per breve tempo considerò di diventare un ecclesiastico della Chiesa anglicana.

Primo matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Durante un viaggio in Italia, egli incontrò lady Augusta Murray (1768-1830), seconda figlia del 4º conte di Dunmore; la coppia si sposò a Roma il 4 aprile 1793 e, nuovamente, a Saint George's, in Hannover Square, a Londra, il 5 dicembre 1793, sempre senza il consenso del re. Il futuro ministro degli affari in Hannover, Ernst zu Münster, venne spedito in Italia per riportare Augusto Federico in patria.

Nell'agosto del 1794, il Tribunale delle prerogative annullò il matrimonio sulla base del fatto che esso contravveneva al Royal Marriages Act 1772, in quanto non era stato approvato dal sovrano. Il principe Augusto Federico, ciononostante, continuò a vivere con lady Augusta fino al 1801, quando ricevette un appannaggio dal Parlamento di 12 000 sterline; lady Augusta invece ottenne la custodia dei figli e un assegno di mantenimento di 4 000 sterline annue.

Parìa[modifica | modifica sorgente]

Il re suo padre lo creò duca di Sussex, conte di Inverness e barone Arklow nei pari del Regno Unito, nonché cavaliere dell'ordine della Giarrettiera, il 27 novembre 1801; dal momento che egli morì senza eredi legittimi, il titolo si estinse con lui.

Secondo matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Augusto Federico si sposò in seconde nozze il 2 maggio 1831, ancora una volta contravvenendo al Royal Marriages Act 1772, con lady Cecilia Letitia Buggin (1793-1873), figlia maggiore di Arthur Gore, 2º conte di Arran e di Elizabeth Underwood, nonché vedova di sir George Buggin. Si deve notare tra l'altro che, nonostante l'irregolarità dei matrimoni, il secondo non sarebbe stato contratto in condizione di bigamia in quanto lady Augusta Murray era morta l'anno precedente. Il giorno del matrimonio, con licenza reale, lady Cecilia assunse il cognome Underwood, ma non poté mai utilizzare il titolo di duchessa di Sussex, mentre venne in seguito creata duchessa di Inverness come suo proprio diritto, nel 1840.

Ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Augusto Federico con le insegne da cavaliere dell'ordine del Cardo in un dipinto di G.E. Madeley

Il 29 gennaio 1831, re Guglielmo IV nominò il fratello minore capo ranger e custode di Saint James's e Hyde Park. Augusto Federico venne inoltre eletto presidente della Società delle arti nel 1816 e detenne questa carica per il resto della sua vita; dal 1817 in avanti, egli fu investito inoltre delle cariche onorifiche di capitano generale e colonnello dell'Onorevole compagnia di artiglieria. Tra il 1830 ed il 1838 fu presidente della Royal Society.

Il duca di Sussex era lo zio preferito della regina Vittoria, tanto che fu lui ad accompagnare la sposa all'altare e consegnarla nelle mani del principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha. Augusto Federico morì a Kensington Palace nel 1843; nel suo testamento specificò che non voleva avere un funerale di stato e venne quindi sepolto nel Kensal Green Cemetery il 5 maggio 1843[1]. La sua vedova, la duchessa di Inverness, continuò a risiedere a Kensington Palace fino alla sua morte nel 1873, venendo poi sepolta vicino ad Augusto Federico.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Il principe Augusto Federico ebbe due figli dalla prima moglie, lady Augusta Murray:

  • Augusto Federico d'Este (1794-1848);
  • Augusta Emma d'Este (1801-1866), sposò Thomas Wilde, 1º barone Truro, non avendone discendenza.

Il principe Augusto Federico non ebbe figli con la seconda moglie, la duchessa di Inverness.

Titoli nobiliari, onorificenze e stemma[modifica | modifica sorgente]

Stemma di Augusto Federico di Hannover, duca di Sussex

Coat of Arms of Augustus Frederick, Duke of Sussex.svg


Titoli[modifica | modifica sorgente]

  • 27 gennaio 1773 – 27 novembre 1801: Sua altezza reale il principe Augusto Federico
  • 27 novembre 1801 – 21 aprile 1843: Sua altezza reale il duca di Sussex

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

  • Gran maestro della Grande loggia principale d'Inghilterra, 1813;
  • Gran maestro della Grande loggia unita d'Inghilterra, 1813-1843;
Gran Maestro dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Bagno
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 1786
Cavaliere dell'Ordine del Cardo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Cardo
— 1830
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Ordine Reale Guelfo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Ordine Reale Guelfo

Stemma[modifica | modifica sorgente]

In quanto figlio del sovrano, Augusto Federico poté utilizzare lo stemma del regno, differenziato con un nasto d'argento a tre punte, quella centrale recante due cuori rossi, mentre le esterne ognuna con una croce rossa.[2]

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Augusto Federico di Hannover Padre:
Giorgio III d'Inghilterra
Nonno paterno:
Federico di Hannover
Bisnonno paterno:
Giorgio II d'Inghilterra
Trisnonno paterno:
Giorgio I d'Inghilterra
Trisnonna paterna:
Sofia Dorotea di Celle
Bisnonna paterna:
Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonno paterno:
Giovanni Federico di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonna paterna:
Eleonora Erdmuthe di Sassonia-Eisenach
Nonna paterna:
Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg
Bisnonno paterno:
Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonno paterno:
Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonna paterna:
Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels
Bisnonna paterna:
Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst
Trisnonno paterno:
Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst
Trisnonna paterna:
Sofia di Sassonia-Weissenfels
Madre:
Carlotta di Meclemburgo-Strelitz
Nonno materno:
Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz
Bisnonno materno:
Adolfo Federico II di Meclemburgo-Strelitz
Trisnonno materno:
Adolfo Federico I di Meclemburgo-Schwerin
Trisnonna materna:
Maria Caterina di Brunswick-Wolfenbüttel
Bisnonna materna:
Cristiana Emilia di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonno materno:
Cristiano di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonna materna:
Antonia Sibilla di Barby-Muhlingen
Nonna materna:
Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen
Bisnonno materno:
Ernesto Federico I di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonno materno:
Ernesto di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonna materna:
Sofia Enrichetta di Waldeck
Bisnonna materna:
Sofia Albertina di Erbach-Erbach
Trisnonno materno:
Giorgio I di Erbach-Erbach
Trisnonna materna:
Amalia Caterina di Waldeck-Eisenberg

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Liza Picard, Victorian London, Orion, 2006, pp. 362–364, ISBN 0-7538-2090-0
  2. ^ Marks of Cadency in the British Royal Family

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Sussex Successore
Nuova creazione 1801 - 1843 Titolo estinto
Predecessore Gran maestro della Gran loggia unita d'Inghilterra Successore
Giorgio, principe di Galles
come Gran maestro della Gran loggia principale d'Inghilterra
Edoardo Augusto, duca di Kent e Strathearn
come Gran maestro della Gran loggia antica d'Inghilterra
1813 - 1843 Thomas Dundas, secondo conte di Zetland
Predecessore Gran maestro dell'ordine del Bagno Successore
Titolo vacante
in precedenza
Guglielmo, duca di Clarence e Saint Andrews
1837 - 1843 Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha

Controllo di autorità VIAF: 59434926 LCCN: n82220757