Sofia Enrichetta di Waldeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sofia Enrichetta di Waldeck (Arolsen, 3 agosto 1662Erbach, 15 ottobre 1702) è stata una nobile tedesca, divenuta duchessa consorte di Sassonia-Hildburghausen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sofia Enrichetta era figlia del feldmaresciallo, principe Giorgio Federico di Waldeck, e di sua moglie, la contessa Elisabetta Carlotta di Nassau-Siegen (1626–1694).

Sposò ad Arolsen, il 30 novembre 1680, il duca Ernesto di Sassonia-Hildburghausen, amico e compagno di guerra di suo padre. La coppia visse fino al 1683 ad Arolsen, trasferendosi poi ad Hildburghausen dopo che venne completato il locale castello. Sofia Enrichetta fu in stretti rapporti con il suo figlio maggiore, cui organizzò il matrimonio con la figlia di suo cugino. Tuttavia la duchessa morì prima del matrimonio, nel 1702, nel castello di Erbach, dieci giorni dopo aver partorito il suo ultimo figlio. Fu la prima ad essere sepolta nella nuova cripta principesca realizzata sotto la chiesa del castello.

Il padre di Sofia Enrichetta era morto nel 1692 senza alcun erede di sesso maschile. Il principato di Waldeck passò, di conseguenza, alla linea di Wildungen, mentre le tre figlie di Giorgio Federico ricevettero quale eredità la contea di Cuylenburg (Crölsburg). Dopo la morte della sorella maggiore di Sofia Enrichetta, Luisa Anna (1653–1714), il primogenito di Sofia Enrichetta ereditò la contea, vendendola in seguito ai Paesi Bassi.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Sofia Enrichetta ed Ernesto ebbero cinque figli:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Heinrich Ferdinand Schoeppl: Die Herzoge von Sachsen-Altenburg. Bozen 1917, Neudruck Altenburg 1992
  • Dr. Rudolf Armin Human: Chronik der Stadt Hildburghausen Hildburghausen 1886
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie