Christopher Wren

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christopher Wren

Sir Christopher Wren (East Knoyle, 20 ottobre 1632Londra, 25 febbraio 1723) è stato un architetto e scienziato inglese del XVII secolo. Celebre soprattutto per il suo ruolo capitale nella ricostruzione di Londra dopo il grande incendio del 1666.

La vita e i suoi tempi[modifica | modifica sorgente]

Wren è soprattutto conosciuto per aver progettato la Cattedrale di Saint Paul, una delle pochissime cattedrali inglesi costruite dopo il medioevo, unica cattedrale in stile rinascimentale in tutto il paese. Nonostante forti opposizioni, ispirandosi alla Basilica di San Pietro a Roma riuscì a costruire un edificio di valore assoluto, la seconda chiesa del mondo per dimensioni.

Nato nel 1632 a East Knoyle nella contea di Wiltshire, Wren era figlio del Decano di Windsor, un incarico di nomina reale che causò privazioni e persecuzioni alla famiglia durante il Commonwealth, il governo puritano di Oliver Cromwell (1649 - 1660). Durante l'adolescenza conobbe il Principe Carlo, che più tardi salì al trono come Carlo II e lo impiegò come architetto di fiducia. Studiò alla Westminster School, (dove Richard Busby, il Preside, ospitava copertamente giovani rampolli di famiglie realiste in difficoltà) poi al Wadham College, ad Oxford, e infine fu ammesso al collegio All Souls. Nel 1657, divenne professore di astronomia al Gresham College e quattro anni dopo ottenne la cattedra in astronomia della fondazione Savile ad Oxford fino alle sue dimissioni nel 1673. Isaac Newton, raramente disposto a lodare i suoi colleghi, lo riconobbe come un brillante scienziato. Wren fu tra i membri fondatori della Royal Society, che presiedette dal 1680 al 1682.

La sua prima vera prova come architetto fu lo Sheldonian Theatre, che può ancora essere visto ad Oxford, poi progettò svariati edifici universitari sia ad Oxford che a Cambridge, tra cui le cappelle del Pembroke College e dell'Emmanuel College, a Cambridge.

Dopo il grande incendio di Londra, fu scelto come architetto per la nuova Cattedrale di Saint Paul, che doveva sorgere sulle ceneri della chiesa medioevale, e Wren di conseguenza si dedicò totalmente all'architettura. Il progetto e la costruzione della nuova cattedrale richiesero 35 anni, dal 1675 al 1710, e contemporaneamente Wren, insieme ai suoi colleghi Robert Hooke e Nicholas Hawksmoor, progettò numerosi altri edifici, tra cui 51 chiese a Londra che rimpiazzarono le 87 distrutte nell'incendio. Molte fra queste chiese sono ancora in piedi. Tra queste St Bride's, St Mary le Bow, St Clement Danes, St Benet Paul's Wharf, e St Stephen Walbrook. Inoltre collaborò al progetto del Monumento al grande incendio di Londra, l'osservatorio di Greenwich, il Chelsea Hospital, l'ospedale di Greenwich, Marlborough House, l'Ashmolean Museum di Oxford, la Wren Library nel Trinity College di Cambridge, ed altri rimarchevoli edifici. Christopher Wren fu nominato Cavaliere nel 1673 e fu membro del Parlamento negli anni 1685-1688 e 1702-1705. Suo discepolo fu Henry Aldrich a cui si deve il progetto del 1707 della chiesa All Saints. John Aubrey riferisce che Wren entrò nella massoneria nel 1691, ed è stato lungamente supposto che ne fosse il Gran maestro prima del revival del 1717, ma mancano le prove di questa asserzione.

Wren morì nel 1723 ed è sepolto in Saint Paul. L'iscrizione a lui dedicata all'interno del grande edificio recita

(LA)
« Lector, si monumentum requiris, circumspice »
(IT)
« O tu che leggi, se cerchi il (suo) monumento, guardati attorno »

Opere maggiori[modifica | modifica sorgente]

Cappelle[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

St Mary-le-Bow, costruita negli anni 1670-80, una delle "chiese urbane" di Wren costruita dopo il Grande incendio di Londra

Ancora esistenti

Scomparse

  • All Hallows the Great, Lombard Street, Londra
  • All Hallows, Bread Street, Londra
  • All Hallows, Lombard Street, Londra
  • Christ Church Newgate, Newgate Street, Londra
  • St Alban, Wood Street, Londra
  • St Anne's Church, Soho, Londra
  • St Antholin, Watling Street, Londra
  • St Augustine with St Faith, Watling Street, Londra
  • St Bartholomew-by-the-Exchange, Exchange, Londra
  • St Benet, Gracechurch Street, Londra
  • St Christopher-le-Stocks, Threadneedle Street, Londra
  • St Dionis Backchurch, Fenchurch Street, Londra
  • St George, Botolph Lane, Londra
  • St Mary Aldermanbury, Londra
  • St Mary Magdalene, Old Fish Street, Londra
  • St Mary Somerset, Thames Street, Londra
  • St Matthew, Friday Street, Londra
  • St Michael Queenhithe, Upper Thames Street, Londra
  • St Michael, Crooked Lane, Londra
  • St Michael, Wood Street, Londra
  • St Mildred, Bread Street, Londra
  • St Mildred, Poultry, Londra
  • St Olave Old Jewry, Londra
  • St Stephen Coleman, Coleman Street, Londra
  • St Swithin London Stone, Cannon Street, Londra

Edifici residenziali nei college[modifica | modifica sorgente]

Tribunali[modifica | modifica sorgente]

  • Court House, Windsor

Ingressi monumentali, Porte[modifica | modifica sorgente]

Uffici governativi[modifica | modifica sorgente]

  • The Custom House (Palazzo delle Dogane), Londra
  • The Navy Office (Palazzo della Marina Militare), Seething Lane, Londra

Corpi di guardia[modifica | modifica sorgente]

Ospedali[modifica | modifica sorgente]

Palazzi[modifica | modifica sorgente]

  • Tring Manor House, Hertfordshire
  • Thoresby House, Nottinghamshire
  • Bridgewater Square Development, Londra
  • Winslow Hall, Buckinghamshire
  • Marlborough House, St James's, Londra

Biblioteche[modifica | modifica sorgente]

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Osservatori e edifici scientifici[modifica | modifica sorgente]

Palazzi ufficiali[modifica | modifica sorgente]

Scuole e collegi[modifica | modifica sorgente]

Teatri[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 49261635 LCCN: n80102228