A39 Tortoise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A39 Tortoise
A39 Tortoise 1945 closeup
Prototipo del Tortoise: le mitragliatrici non sono montate
Descrizione
Equipaggio 7 uomini
Dimensioni e peso
Lunghezza 10,058 (scafo 7,239) m
Larghezza 3,912 m
Altezza 3,048 m
Peso 79,3 t
Propulsione e tecnica
Motore Rolls-Royce Meteor 12 cilindri
Potenza 600 hp
Rapporto peso/potenza 7,7
Trazione cingoli
Sospensioni con rulli a scatola
Prestazioni
Velocità su strada 19,3 km/h; su terreno vario 6 km/h
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 cannone da 32 libbre a tiro rapido
Armamento secondario 3 Mitragliatrici Besa da 7,92
Corazzatura massimo 225 mm.; minimo 35 mm

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il carro d'assalto pesante Tortoise (A39) fu un mezzo corazzato inglese progettato durante la seconda guerra mondiale, il cui studio venne abbandonato nel 1947.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

L'idea alla base di questo mezzo pesantemente corazzato era la creazione di un potente carro d'assalto che potesse superare in prestazioni i temibili mezzi tedeschi, in particolare quelli di più moderna concezione, come il Tigre Reale e la sua versione cacciacarri. Nel 1944 il progetto designato A39 viene approvato. Ne furono ordinati 6 prototipi (il primo dei quali da completarsi entro l'agosto del 1945) e se ne prospettò la produzione in serie. In effetti, dal momento che i prototipi non poterono essere consegnati per i collaudi prima del 1946/1947, il progetto non fu ulteriormente sviluppato in quanto ogni interesse riguardo a questi veicoli era venuto a cessare.

Specifiche[modifica | modifica sorgente]

Il Tortoise era un veicolo dal valore tattico modesto, data la sua lentezza e le sue notevoli dimensioni che ne complicavano non poco il trasporto. Presentava comunque interessanti innovazioni, tra cui la sovrastruttura realizzata in un'unica fusione e le sospensioni composte da 16 rulli accoppiati per lato.

Armamento[modifica | modifica sorgente]

L'armamento principale del Tortoise era il potente cannone da 95 mm a tiro rapido. La velocità iniziale di questo cannone era di 900 m/s; il pezzo più grande montato su qualsiasi carro inglese del 1939-1945.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Peter Chamberlain e Chris Ellis. Atlante Mondiale dei mezzi corazzati. Parma, 1970. Volume 1 pag. 81

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]