T-60

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
T-60
Un T-60 conservato nel Museo dei Mezzi Corazzati di Parola, Finlandia
Un T-60 conservato nel Museo dei Mezzi Corazzati di Parola, Finlandia
Dimensioni e peso
Lunghezza 4,10 m
Larghezza 2,30 m
Altezza 1,75 m
Peso 5,8 t
Propulsione e tecnica
Motore 2 GAZ 202 alimentati a benzina
Potenza 70 + 70 hp
Rapporto peso/potenza 24 hp/tonne
Trazione cingolata
Prestazioni
Velocità (su strada) 44
Autonomia 450
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 cannone da 20 mm TNSh
Corazzatura 6,4

The Russian Battlefield.ru [1]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il T-60 era un carro leggero da esplorazione e supporto per la fanteria sovietico impiegato largamente nella seconda guerra mondiale.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

Il carro leggero anfibio T-40 fu l’ultimo di una serie, che ebbe peraltro scarso successo. Venne prodotto in appena 225 esemplari in quanto non erano così convincenti i risultati che con tale veicolo si sarebbero potuti ottenere. I principali dubbi originavano dall’armamento e della corazza protettiva, entrambi sacrificati alla leggerezza necessaria per operazioni anfibie.

Così ne venne studiata una versione non anfibia, la T-40S, con corazza più pesante e altre migliorie, tra cui la maggiore semplicità. La corazza era leggera, esso aveva un motore e altre parti meccaniche provenienti dalla linea di produzione di autocarri leggeri, e una corazza di 15-35 mm con 20 mm nello scafo anteriore, inclusa la casamatta del pilota, che era l'unico presente nello scafo.

La torretta, sempre monoposto, era armata con un cannone aeronautico ShVAK e una mitragliatrice da 7,62 mm. La corazza della torretta era in genere di 15 mm, che dovrebbe essere anche lo spessore dei lati. Le piastre erano verticali invece che ben inclinate, come invece tutte le altre superfici.

Quanto al motore era sistemato posteriormente sulla destra, cosa che obbligava a sistemare a sinistra la torretta. In posizione centrale nello scafo le quattro ruote per lato, di grosso diametro, ed i cingoli molto stretti e semplici.[2]

Servizio[modifica | modifica sorgente]

Con l’invasione tedesca questo veicolo, battezzato T-60, venne messo precipitosamente in produzione di massa, per ottenere un numero elevato di mezzi, presso fabbriche normalmente utilizzate per l’industria automobilistica.

Furono introdotti miglioramenti che non riuscivano a compensare la leggerezza del mezzo blindato e del suo armamento, ma anche così il T-60 poteva essere utilizzato almeno per il supporto fanteria e la ricognizione, visto che non aveva una reale capacità di lotta anticarro. Il modello migliorato comparirà nel 1942 con la designazione di T-60A, con corazzatura maggiorata e ruote solide anziché forate.

Oltre 6.000 i carri prodotti, prima che esso venisse tolto dalla linea produttiva, come anche dalla prima linea. Verrà in seguito utilizzato come trattore d’artiglieria e lanciarazzi multiplo, con rotaie da 82 mm sopra la torretta.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ T-60 Light Tank. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  2. ^ T-60. URL consultato il 19 dicembre 2013.
  3. ^ Soviet Russian's T-60 Light Tank. URL consultato il 19 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]