ShVAK

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ShVAK
ShVAK
ShVAK
Tipo cannone aeronautico automatico a singola canna
Origine URSS URSS
Impiego
Conflitti seconda guerra mondiale
Produzione
Progettista Boris Gavriilovič Špital’nyj
Vladimirov, Semën Vladimirovič
Date di produzione 1934 - 1936
Descrizione
Calibro 20 mm
Tipo munizioni 20 × 99 mm R (96 g)

[senza fonte]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Lo ShVAK (in cirillico ШВАК: Шпиталный-Владимиров Авиационный Крупнокалиберный, Shpitalnyi-Vladimirov Aviatsionnyi Krupnokalibernyi, Shpitalny-Vladimirov (arma di) grande calibro per l'aeronautica) era un cannone automatico di tipo revolver ad uso aeronautico calibro 20 mm, progettato in Unione Sovietica da Boris Gavriilovič Špital’nyj e Vladimirov, Semën Vladimirovič), ed utilizzato nei velivoli da combattimento della Sovetskie Voenno-vozdušnye sily durante la seconda guerra mondiale.

Introdotto nel 1934 venne rapidamente sostituito dai più potenti ed affidabili Berezin B-20, Volkov-Yartsev VYa-23 e Nudelman-Suranov NS-37.

Lo ShVAK venne installato in svariati modelli di velivoli di produzione sovietica tra i quali Yakovlev Yak-1, Polikarpov I-153 ed I-16, Lavochkin La-5 e La-7, Lavochkin Gorbunov Gudkov LaGG-3, le prime versioni dell'Ilyushin Il-2 e la versione modificata dai sovietici del britannico Hawker Hurricane prodotta su licenza.

Una versione modificata venne inoltre impiegata nei carri armati T-38 e T-60 ed identificata con la designazione TNSh (ТНШ, танковая Нудельмана — Шпитального, Tankovyi Nudel’man-Shpitalnyi).

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) Широкорад А.Б. (2001) История авиационного вооружения Харвест (Shirokorad A.B. (2001) Istorya aviatsionnogo vooruzhenia Harvest. ISBN 985-433-695-6)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]