Fabbrica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Fabbrica (disambigua).
Lo stabilimento principale della Volkswagen di Wolfsburg

Una fabbrica è un insieme di edifici destinati alla produzione industriale. Lo sviluppo tecnologico ha portato alla nascita di strutture sempre più automatizzate la cui massima espressione è la fabbrica automatica.

Vi si trasformano generalmente le materie prime o semi-lavorate in prodotti finiti.

Storia della fabbrica[modifica | modifica wikitesto]

L'entrata dell'Arsenale di Venezia dipinta da Canaletto (1732)

L'arsenale di Venezia fornisce il primo esempio di una fabbrica nel senso moderno del termine. Fondato nel 1104 a Venezia, varie centinaia di anni prima della rivoluzione industriale, forniva una produzione in serie di navi su linee di assemblaggio usando semilavorati. L'arsenale di Venezia produceva apparentemente una nave ogni giorno e all'apice impiegava 16.000 persone.[senza fonte]

A parte questo caso molti storici pensano che la prima fabbrica moderna sia la Soho Manufactory di Matthew Boulton, fondata nel 1761 a Birmingham. Altri pensano che sia l'industria della seta di John Lombe a Derby (1721) o la Cromford Mill di Richard Arkwright (1771).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]