Carro armato superpesante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TOG 2 inglese

I carri armati superpesanti sono dei carri armati di enormi dimensioni e grande peso, generalmente oltre le 75 t. Progetti per questi carri sono stati iniziati più volte, con l'intenzione di creare un veicolo invincibile per lo sfondamento delle linee nemiche senza il pericolo di essere bloccato. Tuttavia solo pochi esemplari sono stati prodotti, e non ci sono dati chiari che indicano la loro partecipazione ad azioni di combattimento. Questi veicoli da combattimento furono progettati durante la prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale e la guerra fredda.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Modellino della Flying Elephant inglese

I primi esempi risalgono alla prima guerra mondiale, quando gli inglesi progettarono la loro Flying Elephant ("elefante volante") per attraversare qualunque potenziale difesa. Durante la seconda guerra mondiale tutte le potenze maggiori partorirono dei progetti e prototipi di carri superpesanti per impieghi speciali. Adolf Hitler proponeva le "armi per la vittoria" e sosteneva progetti quale il carro Maus da 188 t, e gli enormi Landkreuzer P. 1000 Ratte da 1000 t e Landkreuzer P-1500 Monster da 1500 t. Gli inglesi, i sovietici e gli americani costruirono tutti dei prototipi funzionanti simili allo Jagdtiger, ma nessuno di questi furono usati in combattimento in quanto il bisogno di simili armi era estremamente limitato.

L'idea di carri superpesanti fu meno sviluppata in seguito alla guerra, tranne che nell'Unione Sovietica, dove alcuni prototipi di carri relativamente pesanti furono testati per un ipotetico campo di battaglia nucleare. Questi potrebbero essere considerati superpesanti secondo gli standard sovietici, i quali ponevano come doti più importanti le dimensioni ridotte e il basso peso, ma in verità non pesavano molto di più dei carri standard inglesi e statunitensi del periodo.

Lista di carri superpesanti[modifica | modifica sorgente]

Francia Francia
  • FCM 2C - 69 tonnellate; 10 costruiti negli anni '20
  • FCM F1 - 139 tonnellate; solo progetto
Germania Germania
  • K-Wagen - 120 tonnellate; solo progetto
Germania Germania
Giappone Giappone
Super Heavy Tank - 130 tonnellate; un prototipo potrebbe essere stato prodotto nel 1944 e mandato in Manciuria.
Ultra Heavy Tank - modifica dell'O-I con 4 torrette
Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
  • T28 - (semovente), 86 t, 5 prototipi prodotti
URSS URSS
  • Eighty ton tank - almeno 1 prototipo completato nel 1926. 80t con due cannoni proincipali da 76 mm e 4 mitragliatrici
  • Grote (TG-5 o T-42) - 100 t con cannone principale da 107 mm e 4 torrette secondarie. progetto - 1931[1]
  • KV-4 - solo fase ideativa
  • Obyekt 279[2] - 60 t, prototipo testato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Zaloga e Grandsen, p. 85
  2. ^ Collezione del Kubinka Tank Museum lo segna come "carro superpesante Troyanov "

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Steven J. Zaloga e James Grandsen, Soviet Tanks and Combat Vehicles of World War Two, London: Arms and Armour Press, 2001. ISBN 0-85368-606-8.
mezzi corazzati Portale Mezzi corazzati: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mezzi corazzati