Humber Light Reconnaissance Car

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo autoblindo, vedi Humber (autoblindo).
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo autoblindo, vedi Humber (ricognizione).
Humber Light Reconnaissance Car
La Humber LRC Mk IIIA
La Humber LRC Mk IIIA
Descrizione
Tipo autoblindo
Equipaggio 3
Dimensioni e peso
Lunghezza 4,37 m
Larghezza 1,88 m
Altezza 2,08 m
Peso Mk. I: 2,8 - Mk.II: 3 t t
Propulsione e tecnica
Motore benzina
Potenza 80-87 hp (60-65 kW) hp
Rapporto peso/potenza 29
Trazione MK. I:4x2 - Mk.II:4x4
Prestazioni
Velocità su strada 72 km/h
Autonomia 180
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 fucile anticarro Boys da 13,97 mm
Armamento secondario 1 Bren da 7,7 mm per la difesa AA
Corazzatura max 12 mm

[senza fonte]

voci di autoblindo presenti su Wikipedia

La Humber Light Reconnaissance Car era un veicolo corazzato prodotto in Gran Bretagna durante la seconda guerra mondiale. Alcuni mezzi per impieghi particolari furono denominati con il nome di Ironside.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dalla Rootes la Humber Light Reconnaissance Car era una autoblindo realizzata sul telaio, leggermente modificato, della vettura di lusso Humber Super Snipe. Lo scafo era saldato ed era stata montata una piccola torretta. Altri interventi si riguardarono l'adozione di ruote corrispondenti agli standard militari e in particolare di gomme piene. Il veicolo era inoltre equipaggiato con un apparato radio N°19. tra il 1940 e il 1943 ne furono prodotte circa 5.000.

Venne utilizzata a partire dal 1941 principalmente dai reggimenti di fanteria, quale veicolo per la ricognizione, e dai reggimenti della Royal Air Force in Tunisia, Italia e Europa occidentale.

Tre di questi mezzi furono modificati per essere utilizzati dalla Famiglia Reale e dai ministri del Governo ed erano conosciuti con il nome di Ironside Saloon.

Dopo la fine del conflitto vennero impiegate dalle unità britanniche dislocate in India e in estremo oriente.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mk. I: versione originale datata di torretta a cielo aperto
  • Mk. II: versione con torretta chiusa e armata con una mitragliatrice. Altre migliorie introdotte in questa versione furono una migliore aerazione del motore, una parte anteriore ridisegnata con il visore del pilota ricavato nella zona superiore della piastra inclinata frontale
  • Mk. III: versione del 1941 dotata di trazione integrale e simile nell'aspetto esterno alla Mk. II.
    • MK. IIIA: versione del 1943 dotata di visori addizionali agli angoli anteriori dello scafo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Forty, G., (1996), World War Two Armoured Fighting Vehicles and Self-Propelled Artillery, Osprey Publishing, ISBN 1-85532-582-9.
  • Moschanskiy,I., (1999-02), Armored vehicles of the Great Britain 1939-1945 part 2, Modelist-Konstruktor, Bronekollektsiya, (Мощанский, И., (1999-02), Бронетанковая техника Великобритании 1939-1945 часть 2, Моделист-Конструктор, Бронеколлекция.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili