Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Thutmose II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thutmose II
Luxor, hieroglyphs on an obelisk inside the Temple of Hatshepsut, Egypt, Oct 2004.jpg
Cartiglio di Thutmose II su un pilastro situato nel piano superiore del sepolcro di Hatshepsut. Deir el-Bahari
Colui che regna sul giunco e sull'ape
In carica Nuovo Regno
Incoronazione 1483 a.C.(± 30 anni)
Predecessore Thutmose I
Successore Hatshepsut
Morte 1480 a.C. (± 30 anni)
Luogo di sepoltura Deir el-Bahari
Dinastia XVIII dinastia egizia
Padre Thutmose I
Madre Mutnofret
Coniugi Hatshepsut
Iside
Figli Thutmose III

Thutmose II (... – ...) è stato un faraone della XVIII dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Thutmose I e di Mutnofret, una sposa secondaria del padre, divenne erede al trono dopo la morte dei due fratelli maggiori, Amenmose e Wadjmose. Allo scopo di rafforzare i suoi diritti sul trono sposò giovanissimo Hatshepsut sua sorellastra, che era figlia di Thutmose I e della Grande Sposa Reale Iahmes: il fatto di essere figlia del Faraone e della Regina d'Egitto, anziché di una sposa secondaria come fu per Thutmose II, conferiva infatti ad Hatshepsut una più piena regalità. Comunque fu un'altra sposa, la regina Iside, a dargli l'erede al trono Thutmose III, mentre da Hatshepsut ebbe la principessa Neferura, che forse divenne una delle mogli di Thutmose III.
La durata del suo regno è controversa. Alcuni autori tendono ad attribuirgli 3 anni di regno invece dei 18 riportati dagli epitomatori di Manetone, peraltro soggetti a frequenti errori cronologici. Lo stesso Manetone si riferisce a Thutmose II chiamandolo Chebron, chiara corruzione greca del nome regale di questo monarca, Aakheperenra ("Grande è l'immagine di Ra.")
Per quanto riguarda le sue imprese militari sappiamo che nel 1º anno di regno dovette affrontare una rivolta nella Nubia, completamente soggiogata da Thutmose I, dove inviò il viceré Seni anziché guidare di persona le truppe (Thutmose doveva infatti essere troppo giovane.)
Le pitture murali della tomba dell'ufficiale Ahmose Pennekhebet (la cui autobiografia, inscritta appunto sui muri della sua sepoltura, è una fonte importante per la storia d'Egitto da Ahmose a Thutmose III) riportano anche di una spedizione in Medio Oriente contro i nomadi Shasu.
Resti di suoi edifici si trovano ad Elefantina e Karnak oltre che in varie località della Nubia.
Non conosciamo il luogo in cui questo sovrano venne sepolto ai suoi tempi; la tomba KV42, nella Valle dei Re non risulta essere stata completata per l'utilizzo da parte del Sovrano. Anche la mummia di Thutmose II, come molte altre, fu rinvenuta dagli egittologi Maspero e Brugsch, nel 1881, nel nascondiglio di Deir el-Bahari, tomba DB320, dove venne nascosta dai sacerdoti di Amon nel 10° anno (975 a.C. circa) di regno del faraone Siamon per preservarla dai saccheggiatori che nei secoli razziarono la Valle dei Re. La sua mummia fu sbendata da Maspero stesso il 1 luglio 1886, e fin da subito fu notata una certa somiglianza del viso di Thutmose II con quello di suo padre Thutmose I; per il resto, la sua salma fu brutalmente danneggiata dai razziatori in cerca degli amuleti preziosi: il braccio sinistro è rotto, con l'avambraccio separato di netto, il braccio destro troncato all'altezza del gomito, e addome e petto presentano vari colpi di ascia, e pure la gamba destra risulta mozzata. Le analisi su detta mummia hanno rilevato che Thutmose II morì giovane, tra i 25 e 30 anno, di una malattia che lasciò il corpo deperito e ricoperto di chiazze e cicatrici, confermando così, almeno indirettamente, le ipotesi sulla breve durata del suo regno.







Liste Reali[modifica | modifica wikitesto]

Nome Horo Lista di Abydos Lista di Saqqara Giuseppe Flavio anni di regno Sesto Africano anni di regno Eusebio di Cesarea anni di regno Altri nomi
Ka nekhet user Ptah (n°69)
Hiero Ca1.svg
N5 O29 L1 n
Hiero Ca2.svg

ˁ3 ḫpr n rˁ - Aakheperenra
(n°50)
Hiero Ca1.svg
N5 O29 L1 n
Hiero Ca2.svg

ˁ3 ḫpr n rˁ - Aakheperenra
Chebron 18 Chebros 18 Chebron 18 Thutmose II


Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
E1 D44 wsr s F9
F9
Srxtail.jpg
k3 nḫt wsr pht Ka nekhet user pehet Toro possente, grande nella forza
G16
nbty (nebti) Le due Signore
R8 M23 i i t
Y1
ntr sw y t Neter sujet
La di cui regalità è divina
G8
ḥr nbw Horo d'oro
S42 L1 G43 Y1
Z2
sḫm ḫpr w sekhem kheperu
Dalla potente immagine
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 O29 L1 n
Hiero Ca2.svg
՚3 ḫpr n r՚ Aakheperenra Grande è l'immagine di Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
G26 F31 s
Hiero Ca2.svg
dhwt ms Dhutmose Thot è nato

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Alan - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - Egitto: la politica interna da Thutmosis I alla morte di Amenophis III - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Thutmose I 14921479 a.C. Hatshepsut
Controllo di autorità VIAF: (EN40489179 · GND: (DE13064885X