Amenmose (figlio di Thutmose I)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amenmose
Amenmose-wadjmose2.jpg
Copia di un rilievo raffigurante Amenmose e suo fratello Uadjmose, nella tomba di Paheri a El-Kab. Disegno di Karl Richard Lepsius.
Principe d'Egitto
In carica prima metà del XV secolo a.C.
Nascita 1516/1515 a.C. circa[1]
Morte ante 1493 a.C.
Dinastia XVIII dinastia egizia
Padre Thutmose I
Madre Ahmose? Mutnofret?
Religione Religione egizia

Amenmose (1516/1515 a.C. circa[1] – ante 1493 a.C.) è stato un principe egizio della XVIII dinastia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu il figlio più anziano e l'erede designato del faraone Thutmose I (ca. 1506 - 1493 a.C.; dibattuto), e nacque ancora prima che il questi fosse incoronato faraone. Premorì al padre[2]. Il suo nome significa "Nato da Amon". Aveva un fratello di nome Uadjmose; l'identità della loro madre è dibattuta. Se figli della regina Ahmose, sarebbero stati pienamente fratelli di Hatshepsut (ca. 1479 - 1458 a.C.) e Nefrubiti[3]. D'altronde, potrebbe essere stato figlio della regina Mutnofret e quindi fratello di Thutmose II (ca. 1493 - 1479 a.C.)[4].

Amenmose fu raffigurato nella tomba del precettore suo e del fratello, di nome Paheri, a El-Kab. Si conosce un frammento del piccolo naos di Amenmose in pietra, datato al 4º anno di regno di Thutmose I. Il nome di Amenmose è stato individuato anche inscritto all'interno di un cartiglio, usualmente riservato ai soli faraoni e alle loro mogli principali[2][5].

Fu il primo principe della storia egizia a rivecere un titolo militare ("Grande Ispettore dei Soldati"), che sottolinea il grado di generali di cui erano investiti il faraone e il principe. Tale titolo aveva fatto la sua comparsa durante il Medio Regno e, negli anni successivi alle XVIII dinastia, molti principi ramessidi ne furono investiti[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Christiane Desroches Noblecourt, La regina misteriosa, Sperling & Kupfer, Milano, 2003, ISBN 88-200-3569-3. p. 2.
  2. ^ a b c Dodson, Aidan & Hilton, Dyan. The Complete Royal Families of Ancient Egypt. Thames & Hudson. 2004. ISBN 0-500-05128-3 pp.25, 130–131, 138.
  3. ^ Aidan Dodson & Dyan Hilton: The Complete Royal Families of Ancient Egypt. Thames & Hudson, 2004, ISBN 0-500-05128-3 pp.130-131,140.
  4. ^ Tyldesley, Joyce. Chronicle of the Queens of Egypt. Thames & Hudson. 2006, p. 91, ISBN 0-500-05145-3
  5. ^ Dodson, A., Crown Prince Djhutmose and the Royal Sons of the Eighteenth Dynasty, The Journal of Egyptian Archaeology, Vol 76 (1990), pp. 87-96.