Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sethnakht

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sethnakht
Sethnakht closeup Lepsius.png
Riproduzione di un rilievo raffigurante Sethnakht. Disegno di Karl Richard Lepsius.
Re dell'Alto e Basso Egitto
Stemma
In carica Nuovo Regno
Incoronazione 1189 a.C.
Predecessore Tausert (XIX dinastia)
Successore Ramses III
Nome completo Userkhaura-Setepenra Sethnakht-Meriamonra
Morte 1186 a.C.
Sepoltura ipogeo KV14
Luogo di sepoltura Valle dei Re
Dinastia XX dinastia egizia
Consorte Tiy-Mereneset
Figli Ramses III

Sethnakht (... – 1186 a.C.) è stato un faraone della XX dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartigli di Sethnakht. KV14, Valle dei Re.

Sethnakht fu il fondatore della XX dinastia. Non possediamo informazioni su come sia giunto al potere dopo il periodo di anarchia che segnò il termine della XIX dinastia, infatti non sembra avesse alcun grado di parentela con gli immediati predecessori Tausert, Siptah o Seti II; Sethnakht considerò solo quest'ultimo come legittimo faraone. Verosimilmente fu un usurpatore che raggiunse il trono sfruttando il caos e l'incertezza che segnarono la caduta della XIX dinastia, o forse si tratta di un membro minore, altrimenti ignoto, della dinastia ramesside. Il nome teoforo, con riferimento al dio Seth, fa ritenere che fosse originario della regione del delta del Nilo.

Come per tutti i sovrani di questa dinastia non vi sono riferimenti diretti nelle liste di Manetone e dei suoi epitomatori che si limitano a dire "... dodici re diospoliti che regnarono 135 anni."

Nel gennaio del 2007, sul settimanale egiziano Al-Ahram, il Supreme Council of Antiquities ha annunciato la scoperta di una stele di quarzo, perfettamente conservata, appartenente a Bakenkunshu, "primo profeta di Amon", che cita esplicitamente il 4º anno di regno di Sethnakht. Non si credeva che il suo regno fosse durato più di 2 o 3 anni oltre, forse, ad alcuni anni di regno in contemporanea alla regina Tausert di cui Sethnakht scalpellò il nome e usurpò la tomba. Incerto è anche il destino della mummia della regina Tausert dopo l'ascesa della XX dinastia. Questa damnatio memoriae degli ultimi sovrani della XIX dinastia verrà proseguita poi dal figlio di Sethnakht, Ramses III che nella lista processionale del tempio di Medinet Habu porrà il padre come diretto successore di Seti II.

Grande sposa reale, e madre dell'erede, fu Tiy-Mereneset, unica consorte a noi nota e forse figlia del faraone Merenptah.

Il Papiro Harris attribuisce a Sethnakht di aver riportato l'ordine e la tranquillità in Egitto.

La mummia della barca, della tomba KV35, prima della sua distruzione

Fu Sethnakht ad iniziare la costruzione del tempio ad Amon-Ra nel complesso di Karnak, che sarà poi concluso dal figlio. Fu sempre Sethnakht ad iniziare i lavori per la tomba KV11 nella Valle dei Re che sarà poi del figlio Ramses III, ma si vide costretto a interrompere l'opera quando lo scavo degli operai andò a sconfinare nel più antico sepolcro KV10 del faraone Amenmesse, della XIX dinastia.

La mummia di Sethnakht, inizialmente collocata nella tomba KV14 scavata nella Valle dei Re per Tausert, non è stata identificata con certezza, anche se la cosiddetta "mummia nella barca" (una enigmatica mummia rinvenuta già sbendata, forse per un antico saccheggio, riversa in una barca rituale di legno) ritrovata insieme a molte altre nella tomba KV35 da Victor Loret nel 1898, è stata identificata da alcuni come quella del faraone Sethnakht. L'egittologo Aidan Dodson ha recentemente respinto questa identificazione, ipotizzando che la salma apparterrebbe a un membro della famiglia di Amenhotep II, il faraone destinatario della KV35. In ogni caso, la mummia in questione è andata perduta nel 1901 nel corso di un saccheggio, prima che fosse possibile ogni analisi.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
E1
D43
G36
r
F9
F9
t
Z4
Srxtail.jpg
k3 nḫt wr pth Ka-nekhet Urpeth
Toro possente, con grande forza
G16
nbty (nebti) Le due Signore
t G43 t A53 N28
D36
Z2 W19 (?)
twt ḫ՚w mi t3 (tnn)
G8
ḥr nbw Horo d'oro
S42 Aa15
D43
Aa1 p
N37
F23
D46
r
D43
T10
Z2
Z2s
Z2s

V28 A24 r
Z5
i i Z1
Z4
A14
f
sḫm ḫps dr pdt 9 hw rq jw =f
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 wsr C12 N36
N28
Z2 N5 U21
n
Hiero Ca2.svg
wsr ḫ՚w r՚ stp.n r՚ mr imn Userkaura setepenra meriamon Potenti sono le manifestazioni di Ra, scelto da Ra, amato da Amon
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
N5 C12 C7 D43
N36
r&r
Hiero Ca2.svg
sth nḫt mrr imn r՚ Sethnakht mereramonra Seth è vittorioso, amato da Amon-Ra

Datazioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Autore Anni di regno
Redford 1200 a.C. - 1198 a.C.
Arnold 1996 a.C. - 1994 a.C.
Krauss 1990 a.C. - 1997 a.C.
Grimal 1188 a.C. - 1186 a.C.
Dodson 1187 a.C. - 1185 a.C.
Malek 1186 a.C. - 1184 a.C.
Shaw 1186 a.C. - 1184 a.C.
von Beckerath 1185 a.C. - 1182 a.C.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Federico Arborio Mella, L'Egitto dei faraoni, Milano, Mursia, 1976 ISBN 88-425-3328-9
  • Franco Cimmino, Dizionario delle dinastie faraoniche, Bologna, Bompiani, 2003 ISBN 88-452-5531-X
  • Alan Gardiner, La civiltà egizia, Torino, Einaudi, 1997 ISBN 88-06-13913-4
  • Alfred Heuss et al., I Propilei. I, Verona, Mondadori, 1980
  • Università di Cambridge, Storia Antica. II, 3. Il Medio Oriente e l'area Egea 1380-1000 a.C., Milano, Il Saggiatore, 1975

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Tausert (XIX dinastia) 11891186 a.C. Ramesse III