Ahhotep II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ahhotep II (...) è stata una regina egizia, vissuta nel XVI secolo a.C..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del sovrano Ahmose e della regina Ahmes Nefertari fu la sorella e la Grande Sposa Reale di Amenofi I della XVIII dinastia.[1] che sposò forse anche la principessa Ahmose Meritamon.[2]

Ebbe i titoli di Figlia, Moglie e Madre di Re anche se l'unico figlio generato, il principe Amenemhat, morì in giovanissima età e venne sepolto a Deir el-Bahri.

La sepoltura del principe venne rinvenuta nel 1918, fu identificato con certezza per la presenza di insegne regali ma di Ahhotep II conosciamo anche una figlia, Ahmose Tumerisy.[3]

Per la prematura morte del principe ereditario, alla scomparsa di Amenofi I, il trono passò a Thutmose I, ramo collaterale della famiglia non di nobile lignaggio, il cui merito di legittimazione al trono fu quello di aver sposato Ahmes[4] sorella di Amenofi I e di Ahhotep II. Ma la genealogia della dinastia non è certa ed è stata spesso modificata.

La regina Ahhotep II venne seppellita nella necropoli reale di Tebe.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Hiero Ca1.svg
N12 R4
t p
Hiero Ca2.svg

ah htp -Iah è contento

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Margaret Bunson, Enciclopedia dell'antico Egitto, pag. 10
  2. ^ Franco Cimmino, Dizionario delle dinastie faraoniche, pag. 289
  3. ^ Margaret Bunson, Enciclopedia dell'antico Egitto, pag. 13
  4. ^ Alan Gardiner, La civiltà egizia, pag. 163

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]