Neferneferuaton Tasherit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Neferneferura e Neferneferuaton Tasherit (a destra)

Neferneferuaton Tasherit (Akhetaton, ca. 1344 a.C. – Akhetaton, ...) è stata una principessa della XVIII dinastia egizia, figlia del faraone Akhenaton e della regina Nefertiti.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Neferneferuaton nacque nell'ottavo[1] o nono[2] anno del regno di suo padre. Era la quarta o sesta figlia della coppia reale e probabilmente nacque ad Akhetaton, capitale fondata dal padre. Il suo nome significa "bella tra le belle di Aton" o "la più bella di Aton" ed è l'esatta copia del nome Nefertiti. "Tasherit", invece, significa "la più giovane"[1]. Aveva tre sorelle più vecchie (Merytaton, Maketaton e Ankhesenamon) e due più giovani (Neferneferura e Setepenra)[3]. Suo fratellastro fu Tutankhamon, figlio sempre di Akhenaton e di Kiya

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra a destra Setepenra, Neferneferura e Neferneferuaton Tasherit.

Una delle prime rappresentazioni di Neferneferuaton Tasherit si trova su un affresco della casa reale ad Amarna e la rappresenta seduta su un cuscino con la sorella Neferneferura. L'affresco è datato al nono anno di regno di Akhenaton e vi è rappresentata l'intera famiglia, compresa una neonata che è la sorella Setepenra[1]. Neferneferuaton Tasherit è rappresentata in più tombe ad Amarna e appare su diversi monumenti. Una base di statua proveniente da Amarna, poi spostata a Eliopoli, menziona Aton e Akhenaton, mentre in un registro vengono menzionate le figlie reali Ankhesenamon e Neferneferuaton Tasherit[4]. Nella tomba di Huya, capo dei sovrintendenti di Tyi, nonna di Neferneferuaton, è mostrata in una scena familiare. Ci sono anche rappresentazioni di Akhenaton e Nefertiti con le figlie più anziane e poi il faraone Amenhotep III, la regina Tiy e la principessa Baketaton[4][5]. Nella tomba di Meryre II, Neferneferuaton Tasherit è mostrata con quattro sorelle (manca Setepenra)[5]. Compare poi, dodicenne, in una tomba di Amarna. Akhenaton e Nefertiti sono rappresentati mentre seduti ricevono il tributo da territori stranieri, e le figlie sono presentate in piedi dietro a loro. Neferneferuaton è la prima nella parte bassa e impugna un oggetto che però non è identificabile, perché troppo danneggiato. Le sorelle Neferneferura e Setepenra sono in piedi dietro di lei[4]. Neferneferuaton appare anche in altre scene, tra cui quella nella Tomba reale di Akhenaton, ad Amarna, in cui con le sorelle Merytaton e Ankhesenamon porta il lutto per la morte di Maketaton, che aveva circa 14 anni. Le sorelle minori Neferneferura e Setepenra qui non compaiono[1][5].

Davanti al canopo di Meketate. Akhenaton, Nefertiti, Maritaton, Ankhesenamon, Neferneferuaton Tasherit.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Non si sa con precisione la data della morte di Neferneferuaton Tasherit, ma si pensa che ciò accadde prima dell'ascesa al trono di Tutankhamon e della sua Grande Sposa Reale Ankhesenpaaten, e che quindi ciò sia avvenuto ad Akhetaton.[1] È possibile che sia una delle persone sepolte nella Tomba reale di Akhenaton.[3] Si è anche supposto che abbia co-regnato con Akhenaton[5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Tyldesley, Joyce. Nefertiti: Egypt's Sun Queen. Penguin. 1998. ISBN 0-670-86998-8
  2. ^ Aldred, Cyril, Akhenaten: King of Egypt, Thames and Hudson, 1991 (paperback), ISBN 0-500-27621-8
  3. ^ a b Dodson, Aidan and Hilton, Dyan. The Complete Royal Families of Ancient Egypt. Thames & Hudson. 2004. ISBN 0-500-05128-3
  4. ^ a b c Murnane, William J., Texts from the Amarna Period in Egypt, Society of Biblical Literature, 1995 ISBN 1-55540-966-0
  5. ^ a b c d Dodson, Aidan, Amarna Sunset: Nefertiti, Tutankhamun, Ay, Horemheb, and the Egyptian Counter-Reformation. The American University in Cairo Press. 2009, ISBN 978977416304-3
  6. ^ J.P. Allen, The Amarna Succession, p. 14.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Graziella S. Busi, Nefertiti l'ultima dimora - Giallo della tomba KV 55, Ananke, 88-7325-003-3
  • Moschetti Elio, Akhenaton storia di un'eresia, Ananke, ISBN 978-88-7325-289-4