Paese transcontinentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stato transcontinentale)
Jump to navigation Jump to search

Un paese transcontinentale è uno Stato che si estende su più di un continente.

L'appartenenza di un paese ad un continente piuttosto che ad un altro dipende dalla definizione di continente che viene utilizzata: esistono infatti vari criteri di suddivisione delle terre emerse; alcuni seguono criteri puramente geografici, altri tengono presenti anche criteri storici e culturali. La definizione di un paese come transcontinentale è dunque dipendente dal modello di suddivisione in continenti utilizzato.

Un caso particolare di paese transcontinentale è quello in cui territorio dello stato comprende territori d'oltremare in altri continenti.

Asia-Europa[modifica | modifica wikitesto]

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Europa § Confini naturali.
Le varie linee convenzionali di demarcazione tra Europa e Asia:
A: Linea di von Strahlenberg: Urali - fiume Emba - depressione del Kuma-Manyč
B: confine più seguito[1] (modifica alla Linea di von Strahlenberg): Urali - fiume Ural - depressione del Kuma-Manyč
C: confine del National Geographic: Urali - fiume Ural - spartiacque del Caucaso
Ponte sull'Ural di Orenburg, che si trova sul confine Europa-Asia
Obelisco di Ekaterinburg, costruito sul confine Europa-Asia

Al contrario di altri continenti, l'Europa e l'Asia sono strettamente saldate tra loro, per circa 3000 km, tanto che dal punto di vista puramente geografico si potrebbe parlare di un unico continente, ovvero l'Eurasia, di cui l'Europa si configurerebbe come una immensa penisola. Nonostante questo, per motivi non solo geografici, ma anche storici e culturali, l'Europa è normalmente considerata un continente distinto dall'Asia, sia pur con una linea di separazione non così netta. Si pone quindi da sempre il problema di stabilire quale sia il confine che separa i due continenti e conseguentemente di definire quali siano i paesi transcontinentali tra essi. La linea di separazione tra Europa ed Asia non è però solo una questione geografica, come in genere per i confini tra gli altri continenti, ma anche storica e culturale. Per questo motivo esistono varie convenzioni in merito.

Si è concordi nel definire come confini orientali il Mar Egeo, il Mar Nero e la catena montuosa degli Urali, ma per quanto riguarda la linea di confine da seguire per giungere dal limite meridionale degli Urali al Mar Nero sono diffuse più convenzioni, dettagliate nelle sezioni seguenti.

Monti Urali - fiume Ural - mar Caspio - depressione Kuma-Manyč - Mar Nero - stretti del Bosforo e dei Dardanelli - mar Egeo[modifica | modifica wikitesto]

La linea che segue i monti Urali, il fiume Ural, il mar Caspio, la depressione del Kuma-Manyč, il mar Nero, lo stretto del Bosforo, lo stretto dei Dardanelli e il mar Egeo è il confine convenzionale più seguito in Italia, Russia e altri paesi[1][2]. Fu la zarina Anna I di Russia, nel 1730, che adottò ufficialmente tale separazione tra i due continenti[2], sulla base degli studi compiuti dal geografo Philip Johan von Strahlenberg e poi sostenuti da Peter Simon Pallas, biologo, e da Carl Ritter, fondatore della Geografia scientifica[3]. Nelle fonti anglosassoni, con la parziale eccezione dell'Enciclopedia Britannica, spesso si segue una diversa convenzione, che pone i confini tra i due continenti lungo lo spartiacque del Caucaso, in modo da far coincidere il confine continentale con i confini politici della Russia[4].

Più nel dettaglio, la il confine convenzionale più seguito comprende in Europa la Novaja Zemlja e la Penisola di Jugor, segue lo spartiacque degli Urali, poi l'intero corso del fiume Ural, la costa nord.occidentale del Mar Caspio tra la foce dell'Ural e quella del Kuma e infine la depressione del Kuma-Manyč, che giunge al mare d'Azov attraverso il fiume Don, nei pressi di Rostov sul Don. Come parziali alternative, seguite specialmente in Russia, a volte si sostituisce il corso del fiume Ural con quello del fiume Emba e lo spartiacque degli Urali con il loro bordo orientale[5].

Il confine Europa-Asia di questa convenzione corrisponde grossomodo al confine tra due dei circondari federali della Russia: il Circondario federale meridionale (in Europa) e il Circondario federale del Caucaso Settentrionale (in Asia). Fa eccezione solo il Territorio di Krasnodar che, pur essendo una unità amministrativa del Circondario federale meridionale, essendo situato a sud della depressione del Kuma-Manyč, secondo la linea di von Strahlenberg ricade in Asia.

Per quanto riguarda poi le suddivisioni amministrative di grado più basso, (oblast' e repubbliche), poi, la corrispondenza è quasi perfetta. Solo l'Oblast' di Rostov sul Don e la repubblica della Calmucchia risultano transcontinentali, avendo alcune limitate zone oltre la linea Kuma-Manyč. In particolare, risultano in Asia le zone delle città di Azov, Batajsk, Zernograd e Sal'sk, nell'Oblast' di Rostov, e le ristrette aree del Gorodovikovskij rajon e del Jašaltinskij rajon, nella repubblica della Calmucchia.

Nella zona degli Urali, poi, tre unità amministrative russe (la Baschiria, l'Oblast' di Orenburg e l'Oblast' di Čeljabinsk) sono attraversate dalla linea di von Strahlenberg e dunque, secondo questo criterio, sono territori transcontinentali, avendo parte del loro territorio in Asia, parte in Europa[6].

Secondo questa convenzione, sono da considerarsi transcontinentali i seguenti stati:

Monti Urali - fiume Ural - mar Caspio - Gran Caucaso - Mar Nero - stretti del Bosforo e dei Dardanelli - mar Egeo[modifica | modifica wikitesto]

La statunitense National Geographic Society segue il criterio di von Strahlenberg esposto sopra, ma solo per un tratto[7]: come il geografo svedese considera confine euro-asiatico lo spartiacque degli Urali, a partire dalla zona vicino a Kara in Russia, sull'omonimo mar di Kara, fino alle sorgenti del fiume Ural, e poi il corso di questo fiume fino alla sua foce, sul Mar Caspio. A partire dalla foce dell'Ural, però, la società geografica statunitense fa seguire al confine euro-asiatico il Mar Caspio e lo spartiacque dei monti del Gran Caucaso, fino ad arrivare al Mar Nero.

Secondo questa convenzione, sono da considerarsi transcontinentali i seguenti stati:

Monti Urali - fiume Ural - fiume Emba - mar Caspio - fiume Kura - fiume Rioni - mar Nero - stretti del Bosforo e dei Dardanelli - mar Egeo[modifica | modifica wikitesto]

Una terza convenzione, seguita particolarmente in Georgia[8], tiene presenti invece altre considerazioni di tipo geografico: dalla baia della Bajdarata sul mar di Kara, il confine segue la parte orientale della catena degli Urali, poi il fiume Ural fino alla catena montuosa Mugojar, poi il fiume Emba fino al Mar Caspio. Questo tratto del confine passa per la parte più profonda del Mar Caspio, poi per il fiume Kura in Azerbaigian e in Georgia, attraverso il passaggio di Surami, e sul fiume Rioni (Phasis) nell'antica regione della Colchide fino alla città costiera di Poti.[8] Il confine tra Europa ed Asia prosegue per la parte più profonda del Mar Nero, fino allo stretto del Bosforo e dei Dardanelli; da qui, ancora una volta, per la parte più profonda del Mar Mediterraneo fino ad arrivare allo Stretto di Gibilterra.

Secondo questa convenzione, sono da considerarsi transcontinentali i seguenti stati:

Stante questa definizione, l'Europa includerebbe tutta la catena montuosa degli Urali e la catena maggiore del Caucaso (compreso il monte Elbrus che diventerebbe il monte più alto d'Europa), mentre la catena minore del Caucaso rimarrebbe interamente in Asia; La capitale della Georgia, Tbilisi si troverebbe a cavallo del confine tra i due continenti, mentre l'altra città georgiana di Rustavi e la capitale dell'Azerbaigian, Baku, si troverebbero entrambe in Europa; e ancora, le repubbliche georgiane dell'Ossezia del Sud e dell'Abcasia si troverebbero in Europa, mentre l'exclave azera di Naxçıvan si troverebbe in Asia.

Stati che si trovano sia in Asia che in Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Kazakistan (che si trova in Asia centrale e in Europa orientale).
  • Russia (che si trova in Asia settentrionale e in Europa orientale).
  • Turchia (che si trova in Asia occidentale e in Europa meridionale).
  • Grecia (che si trova in Asia occidentale e in Europa meridionale - i territori asiatici greci sono isole e non parti continue di terraferma).
Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Europa
km²
Superficie in Europa
% del totale
Grecia 131.940 6.029 4,57 125.911 95,43
Russia 17.075.200 13.115.200 76,81 3.960.000 23,19
Kazakistan 2.717.300 2.346.927 86,37 370.373 13,63
Turchia 780.580 756.768 96,95 23.812 3,05

Gli stati sono ordinati per percentuale di area in Europa.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [1]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Europa Popolazione in Europa
% del totale
Grecia 10.768.477 390.128 3,62 10.378.349 96,38
Russia 143.780.000 37.742.857 26,25 106.037.143 73,75
Turchia 68.900.000 57.855.068 83,97 11.044.932 1 16,03 1
Kazakistan 14.757.767 13.472.593 91,29 1.285.174 8,71

1 Inclusi i distretti di Istanbul che sono in Asia.
Gli stati sono ordinati considerando la percentuale di popolazione europea.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [2]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Grecia[modifica | modifica wikitesto]

      Europa

      Isole geograficamente asiatiche appartenenti politicamente e culturalmente alla Grecia e dunque all'Europa

     Asia

     Cipro (Isola geograficamente asiatica ma politicamente e culturalmente europea)

Il territorio della Grecia include un numero considerevole di isole poste nel continente asiatico, nei pressi della piattaforma anatolica come le isole di Rodi, Coo, Samo, Chio, Lesbo, Castelrosso, Strongili e Ro.

Kazakistan[modifica | modifica wikitesto]

I confini delle regioni del Kazakistan prossime ai limiti continentali non seguono la linea del fiume Emba. Una regione è interamente in Europa e due ricadono sia in Europa che in Asia, secondo la definizione qui adottata. Per la cultura di origine asiatica e per l'orientamento politico, raramente il Kazakistan è considerato politicamente come stato europeo, anche se, sulla base del confine di geografia fisica, la sua parte europea è più vasta dell'intero Portogallo o della Grecia.

  • precisione del calcolo delle superfici: media
  • precisione del calcolo delle popolazioni: media

Russia[modifica | modifica wikitesto]

Molti confini regionali russi seguono da vicino il confine tra Asia ed Europa. Le deviazioni dal confine sono tali che se una regione europea ha una piccola parte di territorio in Asia, allora un'altra regione asiatica ha una piccola parte di territorio in Europa. Questi casi sono rari e quasi si compensano, così che si può ritenere di avere calcoli molto accurati (i confini degli oblast' di Sverdlovsk e Čeljabinsk, e il circondario Jamalo-Nenec non seguono i confini tra Asia ed Europa).

  • precisione del calcolo delle superfici: medio-alta
  • precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta (anche se è migliorabile)

Turchia[modifica | modifica wikitesto]

Le regioni della Turchia sono utili per i calcoli, ma si devono comunque fare delle annotazioni. Tre province della Turchia sono interamente in Europa (Edirne, Kırklareli, Tekirdağ) mentre Çanakkale e Istanbul sono transcontinentali. Tre distretti di Çanakkale sono interamente in Europa e gli altri nove distretti sono interamente in Asia; diciannove distretti di İstanbul sono interamente in Europa e gli altri dodici interamente in Asia.
Il calcolo della popolazione è più problematico, perché non è sicuro che la densità di popolazione di queste due aree sia uguale; in aggiunta c'è poi la situazione della città di İstanbul che si trova in entrambi i continenti. Si dovrebbe considerare la città come totalmente europea o si dovrebbe cercare di stabilire quanta parte della popolazione cittadina si trova in Asia e quanta in Europa? Attualmente la popolazione della città è considerata interamente come popolazione europea. Infine mancano i dati di alcune frazioni di İstanbul.

  • precisione del calcolo delle superfici: alta (anche se è migliorabile)
  • precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta (anche se è migliorabile) 1

1 (errata se i dati di Istanbul dovessero essere suddivisi)

Stati transcontinentali tra Asia ed Europa solo secondo alcune convenzioni[modifica | modifica wikitesto]

L'Azerbaigian e la Georgia sono considerati paesi transcontinentali solo secondo la convenzione che pone il confine tra Europa ed Asia lungo lo spartiacque del Gran Caucaso; secondo convenzione più diffusa che pone il confine euroasiatico lungo la depressione del Kuma-Manyč questi due paesi ricadono invece interamente in Asia[9].

Georgia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la convenzione che pone i confini tra Europa ed Asia lungo lo spartiacque del Caucaso, la Georgia sarebbe un paese transcontinentale, in quanto alcune sue limitate aree ricadono a nord dello spartiacque caucasico.

Per la maggior parte della sua lunghezza, i confini settentrionali della Georgia seguono lo spartiacque del Caucaso. Le eccezioni sono rappresentate da alcune aree che si trovano a nord dello spartiacque di questa catena montuosa; questi territori, secondo la citata convenzione, ricadrebbero dunque in Europa. I territori a nord dello spartiacque caucasico sono:

Nel loro complesso, le aree a nord dello spartiacque del Gran Caucaso rappresentano il 3,65 % della superficie totale del paese. Per quanto riguarda la popolazione, gli abitanti delle aree a nord dello spartiacque rappresentano circa l'1% del totale di tutti i georgiani.

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Europa
km²
Superficie in Europa
% del totale
Georgia 69.700 67.157 96.35 2.543 3,65
Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Europa Popolazione in Europa
% del totale
Georgia 4.479.180 4.430.544 98,91 48.636[11] 1,09[11]

Azerbaigian[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la convenzione che pone i confini tra Europa ed Asia lungo lo spartiacque del Caucaso, l'Azerbaigian sarebbe un paese transcontinentale, in quanto alcune sue aree ricadono a nord dello spartiacque caucasico.

Per la maggior parte della sua lunghezza, i confini settentrionali dell'Azerbaigian seguono lo spartiacque del Caucaso. Le eccezioni sono rappresentate da alcune aree che si trovano a nord dello spartiacque di questa catena montuosa; questi territori, secondo la citata convenzione, ricadrebbero dunque in Europa. I territori a nord dello spartiacque caucasico sono:

Le altre regioni, venti, sono regioni completamente asiatiche.

Nel loro complesso, le aree a nord dello spartiacque del Gran Caucaso rappresentano l'8,07 % della superficie totale del paese. Per quanto riguarda la popolazione, gli abitanti delle aree a nord dello spartiacque rappresentano circa l'6,19% del totale di tutti gli azeri.

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Europa
km²
Superficie in Europa
% del totale
Azerbaigian 86.600 79.613 91,93 6.987 8,07
Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Europa Popolazione in Europa
% del totale
Azerbaigian 8.327.618 7.812.280 93,81 515.338 6.19

America-Europa[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista geografico la Groenlandia è parte del Nord America, ma politicamente è europea (in quanto parte della Danimarca anche se non vi si applicano più le leggi comunitarie dal 1985, quando, con un referendum, decise di uscire dalla Comunità europea).

Islanda[modifica | modifica wikitesto]

Posizione dell'Islanda sulla dorsale medio atlantica

L'Islanda è normalmente considerata uno stato europeo, anche se geologicamente è attraversata dalla dorsale medio atlantica: la sua area orientale giace sulla Placca euroasiatica, mentre quella occidentale sulla Placca nordamericana. Da un punto di vista puramente geologico, quindi, l'Islanda potrebbe considerarsi un paese transcontinentale. Ciononostante, nella letteratura geografica, l'Islanda è unanimemente considerata europea a tutti gli effetti.

Portogallo[modifica | modifica wikitesto]

Le isole di Flores e Corvo nell'arcipelago delle Azzorre, appartenenti al Portogallo, giacciono sulla Placca nordamericana rendendole geologicamente parte delle Americhe.

Africa-Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il confine tra Europa e Africa è il mar Mediterraneo.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo criteri puramente geografici, l'Italia è un paese transcontinentale poiché due delle Isole Pelagie (Lampedusa e Lampione) si trovano in Africa, mentre l'isola di Linosa rientra nel continente europeo. Le Isole Pelagie rappresentano un raro caso di arcipelago transcontinentale.

Portogallo[modifica | modifica wikitesto]

La parte continentale del Portogallo si trova in Europa, mentre l'arcipelago di Madera, una regione autonoma del Portogallo che comprende le maggiori isole di Madera e Porto Santo, le Isole Desertas e le Isole Selvagge, è geograficamente appartenente all'Africa.

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Le plazas de soberanía spagnole, territori geograficamente appartenenti all'Africa ma politicamente parte della Spagna
Le isole Canarie, situate sulla piattaforma continentale africana

Le Plazas de soberanía spagnola (Ceuta, Melilla, Peñón de Vélez de la Gomera, le Isole Alhucemas e le isole Chafarinas) e la Comunità autonoma delle isole Canarie sono geograficamente africane.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stato Superficie complessiva Superficie in Africa Superficie in Africa
% del totale
Superficie in Europa Superficie in Europa
% del totale
Italia 302.073 20 0,01 302.053 99,99
Spagna 504.645 7.478 1,48 497.167 98,52

Gli stati sono ordinati in ordine alfabetico.
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Africa Popolazione in Africa
% del totale
Popolazione in Europa Popolazione in Europa
% del totale
Italia 60.359.546 5.871 0,01 60.353.675 99,99
Spagna 47.198.000 2.298.230 4,87 44.899.770 95,13

Gli stati sono ordinati in ordine alfabetico.
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Africa-Asia[modifica | modifica wikitesto]

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Il confine con l'Asia è stato posto di volta in volta lungo il golfo di Suez o lungo il golfo di Aqaba. Dal punto di vista puramente geologico, il confine è posto lungo la linea della valle del fiume Giordano.

Il confine generalmente utilizzato tra il continente africano e quello asiatico corre sull'istmo di Suez, lungo il canale di Suez. Da ciò deriva che la penisola del Sinai si trova in Asia e quindi l'Egitto è uno stato transcontinentale. Nonostante questo normalmente si considera l'Egitto come uno stato africano, perché la maggior parte della sua popolazione e del suo territorio si trova in Africa.

Nella storia alcune delle isole maggiori del Mediterraneo sono state di volta in volta associate all'Africa, all'Asia o all'Europa. L'Egitto ha governato lungamente sull'isola di Cipro, e per un certo periodo anche su quella di Rodi. L'Impero romano aveva associato l'isola di Creta alla Cirenaica e le isole Baleari alla Prefettura d'Africa, mentre buona parte della Sicilia fu governata dai cartaginesi prima e dagli arabi dopo.

Stati che si trovano sia in Asia che in Africa[modifica | modifica wikitesto]

     Territorio egiziano in Africa

     Territorio egiziano in Asia (Penisola del Sinai)

     Asia

  • Si considera come confine tra i due continenti la linea lungo l'istmo di Suez ed il Canale di Suez. Questa linea corre lungo l'Egitto, così questo è l'unico Stato africano che si trova a cavallo dei due continenti.
  • Dall'altro lato abbiamo lo Yemen che possiede l'arcipelago di Socotra, prosecuzione della placca africana.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Africa
km²
Superficie in Africa
% del totale
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Egitto 1.001.450 937.894 93,65 63.556 6,35
Yemen 527.970 3.814 0,72 524.156 99,28

Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [3]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Africa Popolazione in Africa
% del totale
Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Egitto 74.718.797 73.340.638 98,16 1.378.159 1,84
Yemen 24.052.514 42.842 0,18 24.009.672 99,82

Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [4]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Egitto[modifica | modifica wikitesto]

Tre regioni dell'Egitto si trovano per intero in Asia. Una regione è divisa quasi equamente dal Canale di Suez tra i due continenti e un'altra ha una piccola parte di territorio ad est del canale, cioè in Asia.

  • Precisione del calcolo delle superfici: alta (anche se è migliorabile)
  • Precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta

Americhe[modifica | modifica wikitesto]

Nella letteratura geografica italiana, dell'Europa occidentale (escluse le isole britanniche) e dell'America latina, l'America è considerata un continente unico, suddiviso in due subcontinenti: l'America del Nord e l'America del Sud. La parte meridionale dell'America del Nord è detta America centrale. Le varie parti del continente sono dette nel loro complesso, "le Americhe"[13].

Secondo la letteratura geografica di cultura inglese, cinese e russa, invece, l'America è considerata uno dei supercontinenti della Terra e le sue parti settentrionale e meridionale sono considerate continenti a sé stanti[14], separati dall'Istmo di Panama.

Solo nel caso si voglia seguire il criterio che vede l'America suddivisa in due continenti, quindi, si può parlare di paesi transcontinentali tra America del nord e America del sud.

Il confine tra Nord America e Sud America è stato disegnato in diversi modi, generalmente in corrispondenza dell'istmo di Panama; seguendo questo criterio, lo stato di Panama sarebbe uno paese transcontinentale.

Una linea di confine alternativa tra le due Americhe segue lo spartiacque delle montagne del Darién, lungo il confine tra la Colombia e Panama, dove l'istmo si congiunge al continente sud americano; seguendo questo criterio, non esiterebbe nessun paese transcontinentale tra America del nord e America del sud.

Stati che si trovano sia in Nord America che in Sud America[modifica | modifica wikitesto]

     Territorio di Panama in Nord America

     Territorio di Panama in Sud America

     Sud America

L'unico stato il cui territorio si estende sia in America del nord, sia in America del sud è Panama.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Nord America
km²
Superficie in Nord America
% del totale
Superficie in Sud America
km²
Superficie in Sud America
% del totale
Panama 78.200 52.853 67,59 25.347 32,41
Stato Popolazione complessiva Popolazione in Nord America Popolazione in Nord America
% del totale
Popolazione in Sud America Popolazione in Sud America
% del totale
Panama 3.000.463 2.498.717 83,28 299.936 16,72

Panama[modifica | modifica wikitesto]

Cinque province panamensi si trovano per intero in Sud America. Una regione è quasi divisa a metà tra le due Americhe e un'altra è divisa con una proporzione vicina ad 1:4 tra le due Americhe.

Asia-Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Confine[modifica | modifica wikitesto]

Confini diversi dell'Asia e dell'Oceania secondo geografia e zoologia.

L'Indonesia è un arcipelago ed è anche uno stato transcontinentale, appartenente all'Asia e all'Oceania. I confini geologici e zoologici seguono la linea di Wallace o la linea di Lydekker. In alternativa a questa definizione, il confine tra i due continenti può essere posto lungo la linea della Melanesia, che si basa su caratteristiche linguistiche, genetiche, storiche e di navigazione (nella figura è contrassegnata con la M).

Per questa definizione alcune isole orientali indonesiane fanno parte dell'Oceania, conseguentemente l'Indonesia fa parte sia dell'Asia che dell'Oceania.

Ci si riferisce comunemente all'Indonesia come ad uno stato del sud-est asiatico, o più semplicemente come asiatico. Timor Est, uno stato indipendente che precedentemente era parte dello stato dell'Indonesia, è classificato dalle Nazioni Unite come stato del sud-est asiatico.Per la definizione sopracitata Timor Est ricade invece per intero in Oceania. Anche culturalmente è molto più vicina alle genti del Pacifico che a quelle asiatiche.

Stati che si trovano sia in Asia che in Oceania[modifica | modifica wikitesto]

     Asia

     Oceania

La definizione del confine geografico tra i due continenti è quella che utilizza la Linea di Wallace.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Oceania
km²
Sueperficie in Oceania
% del totale
Timor Est 15.007 0 0 15.007 100
Indonesia 1.904.443 1.158.645 60,84 745.798 39,16

Le nazioni sono ordinate per la percentuale di superficie in Oceania.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [5]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Oceania Popolazione in Oceania
% del totale
Timor Est 1.019.252 0 0 1.019.252 100
Indonesia 238.452.952 208.176.381 87,3 28.159.300 12,7

Le nazioni sono ordinate per la percentuale di popolazione in Oceania.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [6]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Indonesia[modifica | modifica wikitesto]

Nove province indonesiane si trovano per intero in Oceania, mentre tutte le altre appartengono all'Asia, per cui la precisione del calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Timor Est[modifica | modifica wikitesto]

Geograficamente, si trova per intero in Oceania, per cui la precisione del calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

America-Oceania[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti stati sono transcontinentali, perché comprendono parti di territorio in Oceania e in America:

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stato Superficie complessiva Superficie in America Superficie in America
% del totale
Superficie in Oceania Superficie in Oceania
% del totale
Cile 755.839 755.675 99,98 164 0,02
Stati Uniti d'America 9.834.000 9.552.571 97,14 281.429 2,86

Gli stati sono ordinati in ordine alfabetico.
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in America Popolazione in America
% del totale
Popolazione in Oceania Popolazione in Oceania
% del totale
Cile 17.910.000 17.904.239 99,97 5.761 0,03
Stati Uniti d'America 329.311.764 311.267.152 94,52 18.044.612 5,48

Gli stati sono ordinati in ordine alfabetico.
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Paesi transcontinentali per la presenza di territori d'oltremare[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni paesi sono transcontinentali per la presenza di territori d'oltremare o di entità ad essi assimilabili.

Francia[modifica | modifica wikitesto]

I territori d'oltremare francesi si estendono in tre continenti:

Regno dei Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

Il Regno dei Paesi Bassi è uno stato formato da quattro nazioni costitutive, i cui territori interessano due continenti: i Paesi Bassi propriamente detti in Europa, Aruba Curaçao e Sint Maarten in America.

Gli stessi Paesi Bassi, poi hanno alcuni comuni definiti "municipalità speciali" in quanto, pur facendo parte del territorio nazionale, non si trovano in Europa, ma in America; si tratta di Sint Eustatius, Saba, Bonaire.

Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Il territori d'oltremare britannici si estendono in Africa, America ed Oceania.

Regni ed imperi transcontinentali nella storia[modifica | modifica wikitesto]

Imperi precoloniali che si estendevano su almeno due continenti (il numero di continenti è tra parentesi):

Imperi del periodo coloniale con possedimenti d'oltremare (il numero di continenti è tra parentesi):

Altro:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b
    • (EN) Agenzia dell'Unione Europea per l'Ambiente, The continent - Extent and boundaries ("Il continente - estensione e confini".
    • Italia:
      • Enciclopedia Treccani, voce Russia;
      • Enciclopedia Treccani, voce Asia;
      • Enciclopedia Treccani, voce Caucaso;
      • Enciclopedia Treccani, voce Russia;
      • Enciclopedia Treccani (1932), voce Europa, capitolo Confini ed area (alla voce più recente della stessa enciclopedia (Europa), invece, si elencano le varie convenzioni sul confine e poi si segue una linea non convenzionale proposta dall'autore della voce);
      • Enciclopedia Motta, volume VI, Federico Motta editore, 1997, voce Europa;
      • AA.VV., Il nuovissimo atlante del Touring, vol. 1, Touring Club Italiano, 1998, p. 85.;
      • Enciclopedia generale, Istituto Geografico De Agostini, 1992 (p. 140);
      • Enciclopedia della geografia, voce Europa, Istituto Geografico De Agostini, 1996 (p. 41);
      • Calendario Atlante De Agostini 2013, Istituto Geografico De Agostini, 2012, ISBN 9788851117054 (pagina 80);
      • Grande Enciclopedia, volume VIII, Istituto Geografico De Agostini, 1974, voce Europa
      • Europa, in Sapere.it, De Agostini. URL consultato il 19 aprile 2021.
      • Atlante Geografico Mondiale, voce Europa, Istituto Geografico De Agostini, 1995 (in particolare, si precisa che gli Urali sono compresi tutti in Europa, sino al loro margine orientale);
      • Grande Dizionario Enciclopedico, a cura di Pietro Fedele, volume V, voce Europa, UTET, 1966;
      • Cultura generale, capitolo Europa, Hoepli, 2018 - ISBN 9788820382599.
    • Russia
    • Regno Unito
    • Spagna
      • Eva Mª Martín Roda, Aurelio Nieto Codina, Territorio y Turismo Mundial: Análisis geográfico, Editorial Universitaria Ramon Areces, 2014 (p. 130) ISBN 9788499611600.
    • Germania
      • Brockhaus Enzyklopädie, 21. Auflage. F. A. Brockhaus. Leipzig/Mannheim 2006, voce Europa: "Als Grenze Europas zu Asien gilt seit dem 18. Jahrhundert der Ural… Konventionelle Grenzen zu Asien bilden außerdem der Fluß Ural, das Kaspische Meer, die Manytschniederung, das Schwarze Meer, der Bosporus, das Marmarameer, die Dardanellen sowie das Ägäische Meer" ("Gli Urali sono il confine dell'Europa con l'Asia dal 18º secolo... I confini convenzionali con l'Asia sono formati anche dal fiume Ural, dal Mar Caspio, dalla valle Manych, dal Mar Nero, dal Bosforo, dal Mar di Marmara, dal Dardanelli e il Mar Egeo").
  2. ^ a b Sin dal 1958, la Società Geografica Sovietica raccomandò formalmente che il confine tra Europa e Asia fosse disegnato nei libri di testo seguendo la linea che va dal golfo Baydaratskaya, Mar di Kara, lungo il piede orientale dei Monti Urali, il piede orientale delle colline Mugodžary, il fiume Emba e alla depressione del Kuma-Manyč (cioè passando a nord del Caucaso). Vedi (RU) Можаев Б.Н. Где проходит граница между Европой и Азией, Вокруг света. 1959. № 4. С. 17 ("B.N. Možaev, Dov'è il confine tra Europa e Asia, in Il giro del mondo, 1959. n. 4. S. 17"), da cui si cita:
    «…Рекомендуется границу Европы и Азии проводить по восточной подошве Уральских гор и Мугоджар, затем по реке Эмбе, по северному берегу Каспия, по Кумо-Манычской впадине и Керченскому проливу… Азовское море следует считать европейским» ("Si consiglia di tracciare il confine tra Europa e Asia lungo il piede orientale dei monti Urali e delle colline Mugodžar, quindi lungo il fiume Emba, lungo la costa settentrionale del Mar Caspio, lungo la depressione di Kuma-Manyč e lo stretto di Kerč ... Il Mar d'Azov deve essere considerato europeo")
    Testo riportato in: (RU) Живём мы в Европе или Азии? ("Viviamo in Europa o in Asia?") (PDF)..
  3. ^ Per ciò che riguarda il Pallas e il Ritter: Enciclopedia Treccani, voce Europa .
  4. ^ L'Enciclopedia Britannica nel testo delle voci riporta come confine tra Europa ed Asia la Depressione del Kuma-Manyč, ma nella carta geografica che accompagna la voce Europa il confine è posto sullo spartiacque del Gran Caucaso. Si veda:
  5. ^ Nel 1958, la Società Geografica Sovietica raccomandò formalmente che il confine tra Europa e Asia fosse disegnato nei libri di testo seguendo la linea che va dal golfo Baydaratskaya, Mare di Kara, lungo il piede orientale dei Monti Urali, il piede orientale delle colline Mugodžary, il fiume Emba e alla depressione del Kuma-Manyč (cioè passando a nord del Caucaso). Vedi (RU) Можаев Б.Н. Где проходит граница между Европой и Азией, Вокруг света. 1959. № 4. С. 17 ("B.N. Možaev, Dov'è il confine tra Europa e Asia, in Il giro del mondo, 1959. n. 4. S. 17"), da cui si cita:
    «…Рекомендуется границу Европы и Азии проводить по восточной подошве Уральских гор и Мугоджар, затем по реке Эмбе, по северному берегу Каспия, по Кумо-Манычской впадине и Керченскому проливу… Азовское море следует считать европейским» ("Si consiglia di tracciare il confine tra Europa e Asia lungo il piede orientale dei monti Urali e delle colline Mugodžar, quindi lungo il fiume Emba, lungo la costa settentrionale del Mar Caspio, lungo la depressione di Kuma-Manyč e lo stretto di Kerč ... Il Mar d'Azov deve essere considerato europeo")
    Testo riportato in: (RU) Живём мы в Европе или Азии? ("Viviamo in Europa o in Asia?") (PDF)..
  6. ^ Grande Atlante Geografico e Storico, edizioni UTET, 1991. ISBN 8802044465.
  7. ^ Cartina dell'Europa sul National Geographic Education. o anche l'articolo Eurasia's Boundaries.
  8. ^ a b (EN) Marianna Cappucci, Making an European Country in the Caucasus: the Georgian experience (PDF), su researchgate.net, p. 115.
    «following the Kura river from its mouth on the Caspian sea, through the Surami passage to the Qvirila river; following the Qvirila river to its mouth by Poti on the Black sea»
  9. ^
  10. ^ (KA) Ivane Tsiklauri, პირიქით ხევსურეთის ნასოფლარები (შატილ-მიღმახევის ხეობები) (PDF), in Mindorashvili, Davit (a cura di), საქართველოს შუა საუკუნეების არქეოლოგიური ძეგლები, Tbilisi, Centro di protezione degli studi e delle antichità, 2008, pp. 22–30, ISBN 978-9941-0-0963-1 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013). ("Monumenti medievali della Georgia", capitolo "Antichi villaggi della Chevsuria settentrionale (valli Shatili e Mighmakhevi)"
  11. ^ a b Comprendendo l'intera municipalità di Akhmeta, il cui territorio si trova solo parzialmente a nord dello spartiacque del Gran Caucaso.
  12. ^ a b c d e (AZ) Azərbaycan Respublikasinin Dövlət Statistika Komitəsi ("Comitato statale di statistica della Repubblica dell'Azerbaigian")
  13. ^ La questione dei vari modi di considerare l'America in Europa occidentale e in America latina è chiarita anche dai seguenti testi in lingua inglese: voce Continente dell'Enciclopedia Britannica Chicago 2006; Dizionario Inglese di Oxford 2001: New York, Oxford University Press.
  14. ^ Questo modo di vedere (America come supercontinente formato dai due continenti dell'America settentrionale e dell'America meridionale) è tipico della letteratura geografica della Cina, dei paesi di cultura inglese e di cultura russa. Fonti:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia